Erotici Racconti

O

Tutti i racconti erotici in ordine alfabetico per O.

In archivio sono presenti 225 racconti erotici per questa sezione

O colleghi
genere: tradimenti
Sono Paola, una donna 37enne sposata da 10 anni. Sono una donna piacevole e sono sempre stata fedele a mio marito, almeno fino a quando non mi è successo quello che sto per raccontare. Sono partita con 2 colleghi per un viaggio di lavoro, in cui abbiamo avuto un weekend pieno di riunioni. Stanchi il sabato sera Luigi, uno dei colleghi, propone...
scritto il 2016-11-22 | da Piccola innocente
O così, o niente
genere: tradimenti
Sono in macchina, sto tornando a casa dopo una lunga giornata di lavoro. Piove a dirotto e la strada che normalmente percorro è deserta. È tardi, non c'è da stupirsi. I miei colleghi di lavoro mi hanno detto che c'è una puttana che batte proprio all'imbocco dell'autostrada, è una nuova, non l'hanno mai vista prima e sono curioso di vedere...
scritto il 2016-05-13 | da Sansalvador
O la multa o la figa
genere: etero
Questa è una storia vera di mia nonna, quando per la prima volta mi venne a trovare in città. La signora circa 60 anni con un vestito blu al ginocchio e scarpe nere, si affaccia sullo scompartimento e rivolgendosi al controllore: - Tenga credo di averlo trovato il biglietto.. - signora – risponde lui guardando il foglietto – mi sa tanto...
scritto il 2012-07-02 | da alfiorovi
O' Sciupafemmine. Presentazione.
genere: comici
Premessa: Salve gente, salve belle donne, mi presento: Domenico, siciliano di Cefalù, piacere! Non sono reale, lo immaginate, credo. Sono una invenzione di un autore di Er, fino a poco fa ero un ologramma, un fuoco fatuo, ma ora mi sono svincolato e ho preso vita finalmente! Sono vivo! Lui, il mio autore mi ha sempre trattato da subordinato,...
scritto il 2018-01-29 | da O'Sciupafemmine
O' fatto chiavare mia suocera dal mio alano
genere: zoofilia
Troia, zoccola, puttana, lurida Troia!!!!............... .......................................................... Mia suocera, mene a' detto di tutti i' colori........ Salve il mio nome e' silvia lo so sono una grande troia. Fin da ragazzina mi piaceva massaggiare i' cazzi dei cani specialmente quando erano belli. Grossi. Già da fidanzata...
scritto il 2014-03-10 | da Una grande cagna Gina.....
O' sognato il mio porcellino Robert 750
genere: tradimenti
O' sognato il mio porcellino robert 750. Mi ero addormentata con il pensiero a' lui al suo cazzo. Ero bagnata, il cornuto accanto a' me che dormiva beato. Io pensavo ad unaltro uomo, un uomo che mi fa godere senza sfiorarmi, Un uomo che immagino fantastico, che mi fa sentire, una vera donna......... Mi addormentai con la mano nella figa bagnata...
scritto il 2014-03-08 | da Claudia 4 x robert750
O'Sciupafemmine - Missione a Berlino.
genere: comici
Allora cari amici, c’eravamo lasciati che stavo faticosamente compilando il mio rapporto per la missione a Casablanca, Ah! che paese meraviglioso è quello dove abbiamo la fortuna di vivere! Sapete che non vorrei lavorare per nessun altro servizio di spionaggio? Non per la CIA o per l'MI6 inglese o il Deuxieme Bureau francese, neanche per il...
scritto il 2018-02-01 | da O'Sciupafemmine
O'Sciupafemmine - Missione a Casablanca.
genere: comici
Salve a tutti, come state? Vi trovo bene e voi signore sempre più belle! Sono io Domenico, ma si l'agente speciale. Senz'altro vi ricordate di me. Lo "O'Sciupafemmine", quello del tarallo di 22 cm, ah! Ecco che lo sguardo si fa interessato, care signore siete sempre le solite spudorate! Pensavate che fossi sparito? Magari dietro a una scrivania...
scritto il 2018-01-31 | da O'Sciupafemmine
O'Sciupafemmine - Una talpa nel servizio.
genere: comici
Ecco!  Guardate mi sto pavoneggiando, si carissimi, avete di fronte a voi un medagliato e novello cavaliere della nostra beneamata repubblica! Che volete! Solo un modesto e dovuto riconoscimento dei miei meriti, dopo lo sfolgorante successo della missione a Berlino! Ma che succede?  Perché ridete?  Guarda quella!  Addirittura si è...
scritto il 2018-02-07 | da O'Sciupafemmine
Obbligo o Verità
genere: incesti
Ciao a tutti, mi presento: sono Gabriele, 22 anni, alto, fisico atletico, castano e occhi verde scuro. Vivo con mia madre Monica, 43 anni, alta 1.65m, fisico snello, con quei 2/3 chiletti in più che non guastano, rossa naturale, occhi azzurri e un seno generoso (4^ abbondante) e sodo, e mia sorella Sara, 24 anni, alta 1.60m, fisico slanciato,...
scritto il 2017-11-22 | da Robytoon
Occhi
genere: etero
Parcheggio l’auto sotto casa e come sempre alzo lo sguardo a cercarti. Sono fortunato, sei sul terrazzo che stendi i panni, hai i capelli bagnati, devi aver fatto appena la doccia, indossi una delle mie vecchie magliette che ti sta larghissima. Chiudo la macchina e salgo le scale di corsa, faccio i gradini 2 alla volta, ho voglia di vederti....
scritto il 2018-01-26 | da pollo_ollop
Occhi (Parte I)
genere: dominazione
Aprile. Prese la giacca, la sua ventiquattr’ore e scappò via in macchina, al lavoro. A rischio ritardo. Come sempre. Parcheggiò la macchina all’ombra. Faceva caldo. Entrò e salutò i colleghi. A quel punto, scambiati i soliti convenevoli, tutti volsero la mente alle proprie mansioni quotidiane. La mattina trascorse tranquillamente. Aveva...
scritto il 2017-06-26 | da MedeaOttantaquattro
Occhi (Parte V) - Ritorno al presente
genere: dominazione
'Signorina Ricci!' Qualcuno la stava chiamando. Lucrezia si riscosse dal torpore in cui era piombata in quei dieci minuti di pausa. Il suo Capo la stava fissando incuriosito. 'S.. sì?!' 'Tutto bene?' 'Oh sì.'- rispose lei lievemente eccitata dai pensieri che le avevano popolato la mente fino a poc'anzi. 'Volevo la sua attenzione, perché ora...
scritto il 2017-07-11 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte X)
genere: etero
IL MATTINO SEGUENTE "Uffa! Ma lui mi ha bombardata di messaggi e io gli ho risposto… solo per insultarlo!" Era in corso un violento alterco mentale tra Lucrezia e la sua Vocina. "Ma certo." "Se non mi credi, rileggiti i messaggi!" "Quindi suppongo sia stato il cellulare a scrivergli, in autonomia, che alla riunione lo desideravi." Lucrezia...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte XI)
genere: etero
METÀ MAGGIO Lucrezia arrivò in ufficio 5 minuti prima della riunione. 'Camilla.'- salutò la collega. 'Ciaaaooooo!!!! Tesoro!!!'- posandole due baci sulle guance e attentando seriamente alla funzionalità dei suoi timpani. 'Starnaz... ehm urli sempre così tu?' 'Uuuuu... ma tu guarda che rendez-vous! Cesare!!!'- le urlò nell'orecchio,...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte XII)
genere: etero
Irruppero a casa come un tornado, in un groviglio di mani, di lingue, in una pioggia di vestiti. Cesare la spinse giù, in ginocchio. 'Apri la bocca.'- impose, profanandola di saliva. Come due animali giocosi, si contesero quel dono liquido, rotolandosi fino al divano, dove Lucrezia si abbandonò. Sulla soglia del salotto, qualche minuto dopo,...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte XIII) - Ultima puntata
genere: etero
Lucrezia gli sfiorò le labbra e gli poggiò la testa sulla spalla, carezzandogliela. Poi l’odore acre di sudore nelle narici la risvegliò. ‘Guarda quanto sei bagnata…’- aprendola con le dita. 'Sei così erotico. Io ti…’ E sudore e occhi che si rimandavano desiderio gli uni gli altri, tra spasmi e urla. Poi un silenzio surreale....
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte II)
genere: dominazione
Riassunto: i due protagonisti si trovano al lavoro, in una stanza. Inizia un gioco di sguardi. Lui la provoca e la fa retrocedere, fino a che lei non si trova spalle al muro. Riporto le ultime battute, per non farvi perdere il filo. ‘[…] Aspetta che ti tolgo un capello che ti è caduto addosso.’ Allungò la mano a rallentatore, verso il...
scritto il 2017-07-01 | da MedeaOttantaquattro
Occhi (parte IX)
genere: etero
Nel pubblicare il capitolo 9, dico grazie ai consigli di iprimipassi e al notevole lavoro certosino di Blubear, che mi ha corretto le virgole, i modi verbali, mi ha suggerito come rendere credibile la storia e di rendere chiare alcune informazioni, non scontate per il lettore. APRILE, UNA SETTIMANA DOPO. Lucrezia si lanciò in mezzo al traffico...
scritto il 2017-08-11 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte VI)
genere: etero
QUELLA SERA Lucrezia rincasò. Era stanca, nervosa, su di giri. Avrebbe voluto chiamare Cesare, inveendo contro la sua compostezza autoritaria, che tutto gli concedeva. Magari non in quel momento, però! Eh! Non poteva di certo disturbare il signorino, durante UN APPUNTAMENTO DI LAVORO! 'Lavoro, un cazzo!'- pensò. Di sicuro in quel momento...
scritto il 2017-07-20 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte VII)
genere: etero
Cesare fece il suo ingresso trionfale e si pose accanto al Capo, dietro la sua scrivania, scrutandola profondamente dall'alto. 'NO, CAZZO!'- pensò, agitandosi a disagio sulla sedia. Sentì la lingua di quell'uomo dentro la sua bocca. Ne immaginò il pene contro di lei. Le sensazioni del giorno prima improvvisamente vive. Si accaldò, le labbra...
scritto il 2017-07-20 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte VIII)
genere: dominazione
Le leccò delicatamente il viso, seguendo la linea della mandibola sinistra, fino alle labbra, dischiuse in un gemito alla sua lingua. Appoggiandosi con la spalla sinistra alla portiera, seduto al posto di guida, la baciò con impeto, ansimandole contro le labbra, le mani dentro il reggiseno. Anche lei fremeva, inarcando la schiena e sospirando...
scritto il 2017-07-20 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte VIII)
genere: dominazione
Questa è la versione rivista e corretta del mio ultimo capitolo. Le leccò la mandibola, fino a divorarle la bocca, stropicciandole le tette, mentre lei gliele premeva contro. Le succhiò il labbro inferiore, i polpastrelli chiusi come morse sui capezzoli turgidi. Lei gli piantò le unghie negli avambracci, urlandogli contro il palato, umida....
scritto il 2017-08-01 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte iii)
genere: etero
APRILE, IL POMERIGGIO Ufficio. Pomeriggio di aprile. Una distesa di grigie file di sedie di plastica, una agganciata all'altra, in un parallelo ordine maniacale, in una sala riunioni affollata di colleghi. Caldo afoso, quasi estivo. Erano già le 15:05. La riunione iniziava alle 15:00 in punto. Iniziava. Quindi era già iniziata! Lei era in...
scritto il 2017-07-07 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte iv)
genere: dominazione
OCCHI (PARTE IV)- Flash back FEBBRAIO, TARDA MATTINATA. Giornata dura in ufficio. Le vacanze natalizie erano un lontano ricordo ormai. Lucrezia era così immersa nel suo lavoro, che non si accorse che in ufficio erano entrati due colleghi. Furono le loro voci attutite, provenienti dalla stanza del Capo, dai vetri opachi, a richiamare la sua...
scritto il 2017-07-07 | da M-ede-aOttantaquattro
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.