Cercando 3

Scritto da , il 2022-12-02, genere dominazione

Il mattino seguente si torna a scuola...io ormai ero stata costretta a rinunciare a mio fratello perché ormai era diventato un pervertito e non avevo più fiducia nei ragazzi, erano rinate in me tutte le ansie e paure che avevo rimosso...la notte tra il sabato e domenica ero stata ospite di F ma non a casa sua ( i genitori avrebbero potuto sospettare qualcosa) ma a casa di sua nonna che lui usava ogni tanto per studiare...abbiamo passato tutta la notte a parlare per la prima volta do tutto quello che era successo a pasqua e il loro cambiamento, e anche perché lui usciva sempre meno con loro.
Mio fratello e G. erano diventate due persone ossessionate dal controllo sessuale, pretese in abbigliamento, pretese in creare situazioni molto estreme per questo motivo non riuscivano neanche a uscire con delle ragazze a differenza di F che mi confidò di essersi fidanzato e che aveva fatto tesoro di quella pasqua.
Per rispetto alla sua fidanzata quella notte anche se dormimmo insieme non accadde nulla.
Ormai avevo deciso che non avrei mai voluto un fidanzato o marito autoritario ma uno complice per scoprire insieme nuovi orizzonti.
Prima di fidanzarmi diciamo seriamente, passo quasi un anno, ma nel frattempo non ho mai negato qualche bella scopata con ragazzi da una notte e via....scopate selvagge ,inculate vigorose pompini in situazioni particolari...mi feci addirittura scopare nella sala ricevimento in cui festeggiammo i miei 18 anni da due camerieri del Senegal perché quella sera volevo godere come una troia.
Il mio mio fidanzato era un tipo riservato...eravamo sempre insieme ma si usciva solo noi due...il sesso tra di noi era appagante ma non era amore , per me era solo il poter uscire e scopare tranquillamente, il suo cazzo mi soddisfava, abbastanza grande e duraturo e sempre pronto a ogni evenienza, ma più passava il tempo più notavo che mi mancava qualcosa...
Iniziai a spingermi oltre... a sua diciamo " insaputa " cercavo situazioni particolari per esempio a cena sbadatamente allargavo le gambe e facevo vedere la fica all'uomo di turno seduto davanti a me, a mare assumevo posizioni molto esplicite e tutti mi guardavano...più facevo così più mi bagnavo e la sera erano certe scopate animalesche.
Ormai anche il mio abbigliamento era cambiato...osavo con gonne corte usavo sempre autoreggenti e perizoma e la mia fichetta era sempre depilata liscia totalmente.
Una sera tornando da una pizzeria ci fermiamo per la nostra scopata quotidiana e lui per la prima volta mi dice
"Ti è piaciuto far eccitare quel povero cameriere? Non riusciva più a servirci per quanto guardava tra le tue gambe " bloccai subito la cavalcata " TE NE SEI ACCORTO?
lui risponde " secondo te sono scemo? Ormai sono mesi che provochi tutti indistintamente, ma non ho mai detto nulla perché dopo scopi sempre con più vigore...."
Lo baciai con tanto ardore che per poco non strappavo la sua lingua con le mie labbra..." ti prego dimmi qualcosa " e continuavo a saltare su quel cazzo che sembrava molto più grosso del solito...
"TROIA ti piace vero? Sei solo una puttana" e mi schiaffeggiava il culo...quella sera ho goduto per la prima volta con un orgasmo intenso talmente forte che per alcuni minuti persi conoscenza.
Avevo trovato l'uomo per me....
Cercando cercando...

Questo racconto di è stato letto 1 9 6 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.