Cercando 2

Scritto da , il 2022-12-02, genere dominazione

Durante il film ho segato G mentre mio fratello continuava a masturbarmi.....mi sarei chinata volentieri per prenderlo il bocca ma nulla dovevo fare quello richiesto.....G mi è venuto in mano e come se nulla fosse successo si è risistemato ed è andato via salutando soltanto mio fratello....Perché Perché cosa avevo fatto cosa era successo in quel periodo? Le domande mi assalivano con un gesto di stizza ho tolto con forza la mano di mio fratello e ho detto "ANDIAMO SUBITO A CASA" .
In macchina non abbiamo accesso neanche la radio...appena entrati in casa sono corsa in camera mia ho preso tutte le cose che lui aveva preso per me e le ho lanciate sul suo letto " MA CHE CAZZO HAI?" ho urlato con tutta la voce che avevo in gola....
Ho chiuso la porta della camera a chiave e non so dopo quanto tempo mi sono addormentata, il giorno dopo non sono andata a scuola fingendo un malessere e i miei tranquillamente mi hanno fatto restare a casa.
Volevo capire dovevo capire il suo e il loro cambiamento, mi metto alla ricerca di una qualsiasi cosa ma senza sapere cosa in camera di mio fratello....nulla ,niente di niente...allora mi viene in mente che forse dovevo frugare nel PC...
Lo accendo e inizio a cercare ma anche lì nulla...ma appena vado a guardare la cronologia e messanger ( la chat che si usava in quel periodo) ho avuto un mancamento, mio fratello e G si scambiavano video di uomini che usavano le donne ,ma le usavano proprio come oggetti anche come orinatoi...mi è venuto il vomito....cosa erano diventati? Cosa volevano farmi diventare? Non sapevo cosa fare...amici non ne avevo amiche ancor meno non sapevo a chi rivolgermi e allora in un attimo di disperazione chiamai F. che in 5 minuti di orologio fu a casa mia...iniziai a parlare senza prendere neanche fiato ero arrabbiata delusa battevo i pugni sul tavolo sul divano e allora F mi prese i polsi mi guardò negli occhi e disse " SO TUTTO" fu allora che scoppiai a piangere sulla sua spalla....mi raccontò tutto quello che era successo e che avrebbero voluto farmi fare da quel sabato in poi, sicuri che mi sarebbe piaciuto... invece no quel sabato feci credere a loro che ci sarebbe stata la famosa serata ma al loro arrivo trovarono un paio di autoreggenti e un biglietto che diceva "...a pasqua siamo stati bene insieme...abbiamo scoperto un nuovo piccolo nostro mondo ma voi avete cancellato tutto impersonando dei stupidi film presi da internet, la mia felicità la cercherò altrove....voi continuate a masturbarvi davanti a uno schermo "
Tornai la domenica mattina mio fratello voleva giustizia a tutti i costi...voleva sapere dove ero stata con chi...lo guardavo con indifferenza mi abbassai gli tirai giù la tuta e dissi " MIO PADRONE VUOLE CHE LA SUA CAGNA LE FA UN POMPINO?" e restai in ginocchio senza muovermi...lui mi fa alzare mi guarda e dice " SCUSAMI" e se ne va in camera sua....
La notte porta consiglio....

Questo racconto di è stato letto 1 9 7 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.