Non venire dentro la mamma!

Scritto da , il 2022-08-04, genere incesti

-Cazzo!..cazzo!.. te l'avevo detto di stare attento!

E' la seconda volta che mi vieni dentro eppure te l'ho detto che non sono protetta avendo dovuto sospendere la pillola.

Neppure tuo padre mi viene dentro perché sa che quando sono fertile è facile che ci rimanga.

Comunque, ti informo, se mi hai messa incinta, non ho nessuna intenzione di abortire e con tuo padre te la vedi tu!-

-Ma mamma, lo sai che non sopporto il preservativo e che quando sono arrapato come lo sono con te, non riesco a controllarmi.

D'altra parte, sei stata tu sin dalla prima volta a insegnarmi a godere senza problemi perché le preoccupazioni ed i complessi mal si conciliano col piacere sessuale.-

-Certo, certo, è vero che ti ho detto così ma mi riferivo a tutte quelle stronzate ed i pregiudizi che circondano l'incesto non certo l'attenzione che ci vuole per evitare di avere gravidanze indesiderate.

Comunque adesso, sia come sia, se il patatrac è già stato combinato amen mentre a me, non è passata le voglia di scopare.

Adesso come prima cosa mi lecchi e mi ripulisci dello sperma che mi hai sparato dentro.

Mi fai godere con la lingua e poi, se mi soddisfi come sai fare col tuo cazzone e come piace a me, c'è anche il caso che stasera ti faccio fare finalmente, un giro anche nel mio tanto agognato buco del culo.

Lo sai che tuo fratello ha tanto fatto e tanto insistito che me lo ha rotto la settimana scorsa che se lo sapesse tuo padre al quale non l'ho mai dato, sai come si incazza!-

-Mmmmmm..... che buono.. che buono!-

Biascicava il ragazzo mentre leccava la fica della mamma che lui stesso aveva sborrato

-Lo sapevo, lo sapevo che sei più porco di tuo nonno!

Anche a mio padre piace leccarmi la fica dopo che me l'ha riempita di sborra e a dire il vero, anche mio marito dopo che mio padre mi è venuto dentro, piace leccarla e ripulirmela meglio di un bidet.. ma lui è un cornuto, tu invece.....

Se ci penso, non riesco proprio a capire come mi sia successo di stare in una famiglia così depravata proprio io che da ragazzina frequentavo il collegio delle orsoline.. Boh!

Sarà dipeso dal fatto che ogni volta che tornavo a casa mio padre si faceva succhiare il cazzo insegnandomi persino ad ingoiare la sborra prima ancora di compiere i 18 anni oppure dal fatto che non ero neanche adolescente quando la suora si faceva leccare la fica prima delle preghiere.

Dai.. dai..lecca.. succhia.. succhia mmmmm.. come godo.. che porco che sei a far godere così così la tua mammina.. godo.. godooo.. sborro.. sborrooooooo!-

Dopo alcuni minuti da quell'orgasmo, una bibita rigenerante ed alcuni momenti di languido e materno abbandono mamma/figlio:

-Mmm.. che bel cazzone che ti ho fatto!

Vieni qua, fattelo succhiare e poi mettimelo ancora dentro e se mi farai raggiungere un paio di orgasmi senza sborrarmi dentro, ti darò in premio il culo come ho fatto con tuo fratello e dove potrai scaricare tutta la sborra che vuoi!-

Questo racconto di è stato letto 9 9 2 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.