Serata in collina

Scritto da , il 2022-02-17, genere bondage

La brezza della sera
fa vibrare la mia pelle
increspata dalle tue carezze
irriverenti fonti di lussuria.

Il leggero fruscio
delle foglie collinari
circonda i tuoi sussurri
oltraggiosi e descrittivi.

Potrebbero vedermi
alla luce della luna
chissà se riconosceranno
i miei diversi luccichii.

Si fermano e si scostano
le tue mani calde
lasciano brividi e attesa
castrando un mugolio voluttuoso.

Mi sfiori col tuo membro
creando nuovi brividi
avviando diversi sospiri
infiammando il fuoco
che avevi creato.

Imploro piacere e violenza
ad ogni suo caldo passaggio
sulla mia pelle rovente

Sospesa fra il piacere e il nulla,
legata braccia e gambe divaricate
a un'immobile attesa
fremente e vibrante.
Un grido e una supplica
quando il tuo pene
striscia fra le mie labbra
gocciolanti e aperte.

Ancora vuoto quasi un singhiozzo
la scossa del mio bacino:
segnerei coi denti
anche una sbarra di ferro.

C'è solo il tuo pene
a dar senso al nulla
che hai creato
entrando in me
ed ora è battaglia
fra gli strilli dalla mia bocca
e i tuoi insulti devastanti
fluttuanti fra le tue mosse violente
mentre impazzisco
sospesa fra il piacere e l'infinito.

Questo racconto di è stato letto 2 3 5 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.