Marinella, diario di una novella troia -21- (finale)

Scritto da , il 2021-09-24, genere dominazione

Poi il trans ha detto qualcosa all'uomo che è rimasto con il cazzo fuori a toccarselo, mentre lei è venuta verso di me

"ciao bella, a quell'uomo piace farlo in tre.

L'ha sempre fatto insieme ad un altro uomo, ma ora sei capitata te, e quindi se ti piace guardare devi pagarmi, ma se partecipi è gratis".

Mi ero eccitata, e ho detto che accettavo di giocare anch'io

"vieni cara, e seguici.

Il mio cliente ha un bel cazzo grosso per non parlare del mio"

L'ho seguita, e dopo poco ci siamo fermati in un punto non visibile dalla strada, dove c'era un tavolo di legno, con due panche e illuminato da una fioca luce di un lampione.

L'uomo era piuttosto grosso, in canottiera e pantaloncini, mentre il trans alto 1,75 ca, con un bel paio di tette, che quasi uscivano fuori.

Portava una gonnellina più corta della mia

"guarda che bella fighetta abbiamo stasera, su cara spogliami di sotto, mentre lui mi apre sopra".

Così mi sono abbassata, ho aperto il pantaloncino dell'uomo, e il suo cazzo e balzato fuori.

Un bel cazzo di almeno 20 cm, ricurvo, a forma di banana, con una bella cappella da scappellare, e un bel paio di grosse palle pelose.

L'ho preso in mano e l'ho scappellato.

Ho poi passato la lingua sulla grossa cappella e sono passata alla trans.

Mi sono trovata davanti un bel cazzo nero, non ancora del tutto duro, ma già grosso.

Le sue palle erano grosse e lisce.

Poi l'uomo gli ha preso in bocca il cazzo, e mi ha detto di spogliarmi e leccare il culo al tran.

Il suo buco era liscio e aperto.

Poi ho leccato il cazzo dell'uomo che lo ha infilato nel culo del trans.

Mi hanno fatto montare sul tavolo e hanno incominciato a leccarmi la figa, e a ficcarmi un dito nel culo.

Ho così goduto una prima volta.

Poi mi hanno fatto mettere a 90 gradi, e mentre l'uomo continuava ad inculare il trans, mi ha chiesto se volessi che si mettesse un profilattico.

Io e ho detto di no, e allora ho sentito il suo grosso cazzo entrare lentamente nella mia figa.

Ho sentito il cazzo arrivarmi all'utero e sono venuta ancora.

Dopo un po’, l'uomo si è sfilato dal culo del trans, e mi ha dato in bocca il suo grosso uccello umido e colorato di umori anali e molto odoroso

"su leccalo tutto, che poi inculo anche a te "

Gli ho risposto che nel culo non volevo, per il resto poteva fare di tutto.

"Bene per questa volta non te lo faccio entrare, ma se torno il prossimo lunedì te lo spacchiamo, io e la trans.

Te lo farò aprire da tre trans che conosco e che hanno tre cazzi enormi.

Ora ti scopo, e tu lecca il suo culo bello aperto"

Cosa che ho fatto immediatamente, mentre lui mi scopava con forti colpi.

Io infilavo la mia lingua nel culo del trans.

Mentre gli toccavo il cazzo, il trans ha detto che godeva, e l'uomo le ha detto di farlo nella mia bocca.

Io avrei dovuto inghiottire tutto il nettare.

Si è voltata e ha spinto il cazzone nero in bocca e almeno 7/8 schizzi di sperma mi sono arrivati direttamente in gola.

Io ho inghiottito mentre godevo

"cazzo, mi stai succhiando il cazzo con la figa, godo e te la riempio "

Un attimo dopo ho sentito gli schizzi raggiungermi in fondo alla figa.

Ha continuato ad infilarlo dentro, poi è uscito, e ho lasciato il cazzo del trans ancora barzotto e grosso al suo interno.

Ho preso a leccare il cazzo dell'uomo, mentre la trans, dietro a me, mi ha infilato il suo cazzo dentro.

Alla fine, mi hanno invitata per il prossimo lunedì, per rompermi il culo.

Questo racconto di è stato letto 2 7 3 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.