Sogno

Scritto da , il 2020-12-06, genere etero

Chissà come hai passato la notte.... Ti ho immaginato, ti immagino... Straiato sul tuo letto, illuminato dallo schermo del tuo telefonino mentre rileggi i miei messaggi, i miei racconti... Ti immagino mentre ti mordi il labbro e pensi "accidenti a te, a come mi hai sconvolto la giornata", sorrido perché quegli accidenti me li merito tutti. Continui a rileggere i miei racconti, intanto senza nemmeno che te ne accorgessi la tua mano è finita all'altezza del tuo inguine... Si insinua sotto la tua biancheria e inizia una sega lenta, allora immagino di essere lì con te, di spostare la tua mano e sostituirla con la mia, sento un ansimo di piacere, i movimenti si fanno più veloci e alla fine esplodi, il tuo nettare è sulla mia mano, ti guardo mentre mi lecco le dita e solo allora smetto di immaginare...

Questo racconto di è stato letto 6 1 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.