Anna dominata e portata all’estasi dei sensi 3/3

Scritto da , il 2020-11-22, genere fisting

continua da 2/3

Scartò il nuovo giocattolo e lo lubrificò, tenendolo fuori dalla visuale di Anna.

"Non riesco a vedere quello che mi metti!" Tubò, muovendo un po' il culo contro la barra di sollevamento.

Dario rispose facendo scorrere due delle sue dita nel suo buco per aprirla.

Dopo alcune spinte afferrò la mano di gomma per il polso e le colpì con il primo dito il bocciolo di rosa tremante.

Iniziò lentamente, lavorando i primi centimetri all’interno, e di nuovo lavorò lentamente, spingendo l'enorme pugno sempre più in profondità nel passaggio anale della ragazza legata.

Dario si avvicinò e leccò l'anello spalancato di Anna, aggiungendo la sua saliva al succoso mix di lubrificante e figa.

Sebbene il suo buco del culo fosse stato dilatato da lunghi mesi di sesso anale, questo nuovo giocattolo era qualcos'altro!

Poteva sentire ciascuna delle dita di silicone mentre Dario le avvolgeva ancora di più il pugno, riempiendola in un modo che non era mai stata riempita prima.

Il pugno di gomma aveva un po' più di flessibilità delle mani di Dario, e si stava già facendo strada più in profondità di quanto il suo stesso pugno avesse mai raggiunto.

La vista dello splendido buco del culo di Anna allargato più che mai aveva dato a Dario un'erezione così violenta da fargli male.

Ogni singola spinta avanti e indietro del dildo gigante ha portato le dita di gomma sempre più vicine ad essere inghiottite dal buco del culo famelico della ragazza.

Anna respirava affannosamente mentre veniva dilatata.
Niente di così grosso era mai entrato nel suo culo; anche una puttana anale come lei dubitava che sarebbe andata a buon fine.

Iniziò a dimenarsi sotto la pressione dell'enorme dildo, ma gli attacchi al polso le tenevano la testa bassa e il culo su, e la barra di sollevamento le teneva le gambe larghe.

Non c'era niente che potesse fare se non sdraiarsi lì e prendere il pugno gigante.

Quando il pugno raggiunse il punto più largo, divenne frenetica. "Fanculo cazzo cazzo Dario non posso. Oh mio Dio Dario, non posso sopportarlo. È così fottutamente grande! Oh Dario per favore! "

Ma ancora una volta Dario ignorò le sue suppliche. “So che puoi sopportarlo, troia anale. Il tuo culo sfatto verrà scopato duramente da questo pugno e verrai fottuta come un treno merci che entra in galleria. Prendilo! Apri quel buco del culo, troia! "

Dario ha iniziato a pompare più forte. Il pugno allargava l’anello anale nel punto più largo, tenendo il culo teso più di quanto non fosse mai stato prima.

Con un grugnito strinse la presa e spinse in lei l'ampiezza rimasta, facendo sconvolgere violentemente tutto il corpo dal dolore, piacere e appagamento totale.

Nessuno dei giocattoli con cui avevano giocato l'aveva mai fatta sentire così prima. Si ricordava di essere stata farcita con una zucchina lunga 20 centimetri, e Dario e un suo compagno di coppia le hanno scopato il buco del culo allo stesso tempo.

Aveva sempre sborrato duramente con il sesso anale, ma l'orgasmo che le rimbombava dentro ora sarebbe stato il più grande della sua vita.

Mentre il suo buco del culo reclamava il dildo e lentamente si restringeva attorno al suo polso spesso, Anna si scosse e si dimenò un po', cercando di adattarsi alle enormi dimensioni del giocattolo dentro di lei.

La sua figa stava già gocciolando e il suo clitoride stava per esplodere ma sapeva che Dario non avrebbe ancora giocato con la sua figa.

Quando il suo respiro fu un po' rallentato, Dario tornò in posizione e afferrò il polso dell'enorme giocattolo che si infilò nel culo esposto di Anna.

“Reggi questo, baby? Inizierò a tirarlo fuori ora, e poi inizierà il vero cazzo. "

Agitò il pugno di gomma mentre parlava, facendola rabbrividire mentre il giocattolo gigante si muoveva dentro di lei.

Le sensazioni dentro di lei la stavano facendo impazzire.
Dario iniziò lentamente a tirare fuori il dildo dal suo buco gonfio e sentì la pressione dell'enorme giocattolo contro il suo anello.

Il suo culo non avrebbe restituito il giocattolo.
Il pugno di gomma l'aveva allargata così tanto e l'aveva infilzata così in profondità che aveva problemi a tirarlo fuori.

Solo dopo un forte strattone il retto di Anna iniziò lentamente a cedere, mentre il giocattolo si assottigliava sempre di più, ricominciando di nuovo lo stretching.

I suoi gemiti sono diventati più forti e la sua figa si è gonfiata per l’eccitazione.

Il suo culo era già stato allungato dal giocattolo che entrava, quindi dopo la resistenza iniziale il palo gigante si mosse sorprendentemente e facilmente e le scivolò fuori, facendola grugnire come un animale.

Dario non le ha dato la possibilità di rilassarsi e ha speronato l'enorme pugno di nuovo nel suo buco spalancato.

Ci volle una discreta spinta da parte di Dario, ma il pugno lo fece scivolare dentro senza troppa resistenza.

Dopo uno o due spinte lente dentro e fuori, il suo buco del culo si spalancò più di quanto avesse creduto possibile.

Veniva presa a pugni, picchiata, sbattuta come una puttana anale, e le piaceva.

Ogni spinta del dildo gigante che le scopava le viscere la faceva grugnire e gemere.

Mentre il dildo a forma di avambraccio la riempiva più di quanto fosse mai stata riempita, si sentì come se stesse per scoppiare.

La combinazione di lubrificante e succo di figa le scorreva lungo le gambe e inzuppava il letto sotto di lei.
Sia Anna che Dario stavano impazzendo per la lussuria.

Il cazzo di Dario era così duro che quasi scoppiò alla vista del buco del culo devastato della sua troia.

Rimettendole il pugno dentro, Dario decise che era giunto il momento del finale.

Ha spinto l'estremità del suo cazzo duro come una roccia contro la sua figa gonfia e succosa, e senza avvertirla, si è infilato nella sua fica tremante.

Anna sussultò mentre le riempiva la figa. Non pensava di poter essere più piena di quanto non fosse stata con il pugno, ma il cazzo di Dario nella sua figa l'ha spinta oltre il punto di non ritorno.

Mentre la fotteva forte, pompando la sua dolce figa, lei iniziò a tremare violentemente. Sapeva che il suo orgasmo si stava avvicinando e che quando sarebbe arrivato sarebbe stata la Terra a tremare.

Anche Dario non poteva resistere a lungo, ogni colpo nella sua figa intorno al suo cazzo portava anche il suo orgasmo sempre più vicino.

I due hanno scopato a ritmo frenetico fino a quando all'improvviso hanno iniziato entrambi a venire.

Dario le ha tirato fuori il cazzo e ha iniziato a sparare sborra dappertutto, un carico di succo appiccicoso sul culo e sulla figa.

La sua mano libera non ha mai smesso di torturare il suo clitoride, e la combinazione di forze nel suo culo e la sensazione di sperma caldo che le scorreva nel culo ha spinto Anna oltre il limite.

Anna rabbrividì con ondate di estasi, la sua ragazza zampillava di sborra e il suo culo si contraeva attorno all'enorme pugno incastonato in esso.

Gemette e si dimenò quando il suo orgasmo la portò sull'orlo dell'incoscienza.
Tutta la sua esistenza era incentrata sul calore nella sua figa e sulla pienezza del suo culo.

È stata una gioia.

Dopo che entrambi furono tornati sulla Terra, Dario tirò fuori il pugno, facendo grugnire Anna come una bestia per un'ultima volta.

Ora si sentiva così vuota, dopo essere stata riempita fino all'orlo come un tacchino.

Senza parlare, Dario la slegò dal divaricatore e poi le tolse le manette dai polsi.
Immediatamente cadde sulla schiena, fermandosi solo per un sorso della bevanda che era stata ignorata sul comodino.

Distrattamente, fece scivolare le dita intorno al suo buco del culo abusato e alla sua figa liscia, stupita di quanto fossero ancora aperti entrambi i suoi buchi.

"Dario, sei un genio, è stato incredibile." Lei sussurrò.

“Tu sei stata la star, la regina. Sei stata assolutamente fantastica. " Le sorrise di rimando.

“Pronta per tornare presto? Haha! "

“Penso che il mio povero buco del culo non sarà più lo stesso dopo quella scopata! Dammi un giorno o due, ma fanculo sì, voglio di più. " Ha ammesso senza vergog

FINE

Questo racconto di è stato letto 3 1 7 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.