La mia amica Cap.2

Scritto da , il 2020-08-12, genere dominazione

-confessioni-

Passano i mesi e la mia perversione cresce a tal punto che non riesco a fare l’amore con Lucia, lei pensa a un calo del nostro rapporto io la convinco sia questione di stress dovuta al lavoro.
Non so come fare, non voglio tornare a frequentare siti d’incontri, voglio essere uno schiavo.
Un giorno mi arriva un messaggio sul telefono, è la mia amica Siria, siamo amici da tanto, lei sa quasi tutto di me (quasi…non sa le cose inconfessabili di cui v’ho parlato) e io idem, è appena tornata da Roma, causa COVID ha perso il lavoro e se ne ritorna qui.. ci mettiamo d’accorso per vederci, Marta sa quanto siamo amici e ovviamente non ha da recriminare anzi è contenta che sia tornata.
Fissiamo appuntamento per la serata, andremo in un pub tutti e tre per bere una birra, come sempre Siria è solare e allegra, ci racconta di Roma e del suo vecchio lavoro, è una vera macchinetta parla parla parla ci divertiamo con lei e la serata passa velocemente.
Verso le 22 squilla il telefono di Lucia, non v’è detto che è un medico e spesso viene richiamata per la reperibilità
-Ragazzi scusate, hanno fatto un incidente devo tornare in ospedale..Luca prendo la tua auto, ti fai dare un passaggio da Siria?
Siria è dispiaciuta poi subito si mette a disposizione per riaccompagnarmi a casa, salutiamo Lucia e continuiamo a chiacchierare, restiamo un altra ora nel pub poi vista l’ora decidiamo di tornare a casa.
Arriviamo nei pressi di casa mia, scendiamo dall’auto per fumarci un ultima sigaretta, sappiamo già che sarà una delle tante, è sempre così, la chiacchiera è facile.
Siria mi confessa di sentirsi sola, ha 30 anni e non trova un ragazzo e poi mi fa un altra confessione
S -Luca te lo dico ma giura di non dirlo a nessuno
L -hahaha è la solita cosa che mi dici quando combini un danno dai dimmi
S -Luca che vergogna, te lo dico..Ho fatto sesso con la mia coinquilina.
Diventa rossa per la vergogna poi inizia a ridere, rido anche io e le dico scherzando
L -hahaha com’è stato?
S -la verità? Terrificante, quando era lei sopra di me tutto ok..poi ho provato io BLEEE che schifo, ma voi nomi come cavolo fate a leccarla??? È umida brutta hahaha, no no luca non sono lesbica poco ma sicuro
Ridiamo per un pò, poi inizio a pensare che a qualcuno devo dirlo e le dico
L -Siria, anche io ho una cosa da dire..
Lei mi guarda spaventata
S -Se hai tradito Marta ti ammazzo
L -No, non è questo non lo farei mai
Resto in silenzio un pò
S - Luca dai mi fai preoccupare così, sai che puoi fidarti
L - Io te lo dico ma promettimi 2 cose…la prima non ne farai parola nemmeno con il padre eterno e la seconda non mi devi giudicare male
S - Te lo giuro, dev’essere una cosa inconfessabile..però dimmela mi fai preoccupare
Le dico tutto, le spiego i minimi particolari…mi sento bene ora che qualcuno lo sa ma lei ha una faccia incredula.
L - Lo sapevo che non te lo dovevo dire, perderò la tua amicizia
Siria rimane in silenzio accende una sigaretta poi
S - Te lo confesso, non me lo aspettavo e forse preferivo che mi dicevi che avevi l’amante, ma io non sono nessuno per poter dire che sei pazzo, la sessualità è strana
Rimango un pò in silenzio, mi vergogno come un verme ma l’idea che questa confessione sia una cosa umiliante mi fa eccitare, mi sento sottomesso
S - Ti faccio una domanda, ma non pensare a male voglio capire, se io adesso ti dicessi di leccarmi i piedi lo faresti?
L - SI..cioè no…forse si…non lo so..sono confuso..perchè me lo chiedi?
S - Voglio capire e voglio consigliarti, ma non so cosa poterti dire, sono spiazzata..
L - Scusami Siria non dovevo dirti nulla
S - Ma sei pazzo?? Ti giuro che non ti giudico male, e ti giuro che non perderai la mia amicizia
Vediamo l’auto di Marta arrivare Siria mi dice che ne parleremo un altra volta, sono sollevato, Marta arriva è stanca per il lavoro, salutiamo Siria e saliamo a casa.

Questo racconto di è stato letto 2 7 9 9 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.