Twins 2

Scritto da , il 2020-07-29, genere incesti

Essere riempita dallo sperma di papà e scoprire che la mia perfetta sorella gemella era la stata la prima, aveva cambiato il mio modo di guardare al sesso e all'incesto.
Scopare con papà era stata una delle esperienze sessuali più belle della mia vita.
Il suo cazzo era entrato in me con decisione e dopo solo alcuni colpi era riuscito a venire. L'orgasmo era stato così intenso e forte da farmi urlare, la mia fica si era stretta intorno al suo ariete spruzzando liquido.
I miei umori erano colati su di lui e sulle mie cosce. Mio padre aveva assistito a tutto ciò con un sguardo sorpreso e soddisfatto aveva preso a pompare con i fianchi come un toro furioso. La mia fica aveva risposto e mi ero ritrovata ad avere numerosi orgasmi.

Quando lui era venuto, spruzzando il suo seme dentro di me e sulle cosce, avevo avuto la certezza che non sarebbe stata l'ultima volta.

Avevo scoperto dopo che la protagonista del video, mia sorella, era stata scopata da nostro padre e che tutto era stata una messinscena per farmi partecipare ai loro giochi.
Afferrando i vestiti, mi ero diretta nuda e ricoperta di sborra nella camera di Emma.
Lei era seduta sul letto a gambe incrociate e non era molto sorpresa di vedermi lì in quello stato.
Mi sorrise e battendo la mano sul letto mi fece segno di sedermi lì.
I suoi occhi passarono in rassegna le mie curve pronunciate e le macchie nelle mie cosce.
Non feci in tempo a sedermi, tra l'altro macchiano le lenzuola, che la sua bocca calò su un mio capezzolo.
Le sue labbra e a tratti i suoi denti si strinsero attorno alla mia aureola, succhiando e tirando.
Mi ritrovai a gemere a bocca aperta sotto il suo assalto.
L'altra mano scivolò sull'altro seno massaggiandolo.
Mi spinse giù a stendermi.
Mi sorrise con amore, mentre lei si sollevava per spogliarsi dei vestiti.
-Ho sempre voluto scopare con te. - mi disse salendo sul letto. -Io e papà sognavamo tutte le notti di averti nel nostro letto. E finalmente ci siamo riusciti. -
La guardai sotto shock. Avevo sempre pensato che ad essere la trasgressiva e ad avere un ossessione per il sesso fossi io, ma invece adesso scoprivo che tra me e mia sorella la vera troia era lei.
-Da quanto lo fate?-
Anna si inginocchiò sul letto e si sporse per darmi un bacio sulle labbra.
-Da un paio di mesi...-
Poggiando le mani sulle mie cosce, Emma si arrampicó su di me, sbattendomi in faccia la sua fica.
Le sue labbra umide si dischiusero davanti a me mostrandomi il caldo nettare che ne sgorgava.
La sua lingua cominciò a raccogliere i residui di sperma dalle mie cosce, le lanciai uno sguardo.
-Sei proprio una troia! -
Lei rise sedendosi sulla mia faccia.
La mia lingua partì subito a peccare con voracità le sue pieghe bagnate.
Emma gemette come una vera pornostar e muovendo il bacino chinò la testa fra le mie cosce. Il primo contatto mi fece sussultare.
Il piacere si intensificó quando alla sua bocca seguitó ad aggiungere le dita.
Con sua grande sorpresa quando le tirò fuori erano macchiate dalla sborra di papà.
-Ti ha scaricato dentro una quantità industriale... - mormorò.
Il primo orgasmo arrivò in fretta seguito da un altro.
Emma venne sulla mia lingua urlando.


Si, la mia vita era decisamente cambiata.

Questo racconto di è stato letto 5 7 5 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.