Erotici Racconti

Finalmente il mio fratellone mi ha sverginato

Scritto da , il 2018-01-13, genere incesti

L'estate che avevo 18 anni decisi di andare a trovare mio fratello di 24 anni, lui viveva per conto suo in un piccolo appartamente vicino alla sua università. Entrambi i nostri genitori lavoravano entrambi, e nostra sorella minore (che aveva 9 anni) rimase con nostra nonna.

Un giorno che ero solo, mio fratello tornò a casa per studiare con tranquillità per un esame (lui viveva con altri due colleghi), entrò nella mia camera da letto e mi sorprese a masturbarmi con delle riviste porno. Ero completamente sconvolto, non era mai capitato prima, ma mio fratello mi rassicurò e non solo..

Non ricordo esattamente come sia successo, ma rapidamente mi stava mostrando tutte le riviste porno nascoste di papà (che lui usava quando viveva ancora qui) erano nascoste nel cassetto inferiore del comodino nostro padre. Eravamo giovani e molto complici tra noi e non passò molto tempo prima che entrambi ci infilassimo sotto le coperte, guardando le riviste e masturbandoci.

Dopo circa qualche ora passata a masturbarci non ne volevamo sapere di abbandonare le coperte. Dopotutto, era diventato buio e decidemmo di dormire insieme. Le prime volte, entrambi facevamo fatica per non guardarci l'un l'altro, specialmente quando venivamo. Dopo alcuni giorni da soli senza genitori per casa, cedemmo alla tentazione di guardarci ma soprattutto toccarci a vicenda. Cominciammo a sentirci davvero bene insieme, venivamo persino simultaniamente.

Non riesco a ricordare chi ha toccato chi per primo il cazzo dell'altro, ma non appena accadde, ci sentimmo talmente a nostro agio che sembrava lo facessimo da tutta la vita. Il mio cazzo era più corto ma più spesso, e il suo era un pò più lungo e più sottile, con una leggera curva. Le prime volte, ci siamo alternati, e poi ci siamo segati a vicenda.

Così ora ci stavamo masturbando a vicenda, e amandolo ... continuavamo a mirare ai nostri petti e pance, perché c'era ancora molto stigma in quel momento, e non volevamo andare troppo oltre. Ma penso che entrambi volessimo andare oltre il solo masturbarci a vicenda.

Così un giorno, siamo in giro nella sua vecchia camera da letto, masturbandoci a vicenda, e lui mi ha detto che stava per venire. Ero così eccitato da me stesso, e del modo in cui lo stavamo facendo, ho premuto il suo cazzo proprio sul mio cazzo e sulle palle. Era troppo tardi per lui per fermarsi o fare qualsiasi altra cosa, così il mio caro fratellone mi ha sparato un grosso carico di sperma proprio sul mio cazzo nudo e giù per le mie palle, gocciolando tra le mie gambe.

I suoi occhi si sono davvero allargati quando ha realizzato quello che abbiamo appena fatto ... ha iniziato a mordere un po 'di essere "froci", ma è diventato tranquillo quando mi ha visto avvolgere la mia mano intorno al mio uccello e masturbarsi con il suo sperma. Sono arrivato così forte che ho colpito la mia stessa faccia per la prima volta ... e potevo dire che gli piaceva, a prescindere dalle sue parole, perché il suo uccello era già di nuovo duro.

Dopo una settimana o più siamo passati al passo successivo. Eravamo nel salotto, e lui mi prese tra le gambe e si infilò il mio cazzoin bocca. Era la prima volta che sentivo il mio cazzo in bocca a qualcuno, ed era oltre tutto ciò che avevo sperimentato fino a quel momento! E per renderlo ancora più eccitante, ogni volta che guardavo in basso, ho visto la faccia di mio fratello con il mio uccello in bocca e la sua stessa mano accarezzarsi il suo.

Non riuscivo a controllarmi affatto, e riuscivo a malapena a spiccicare che gli stavo venendo in faccia! Lui mi aveva appena risucchiato, e l'unica cosa a cui potevo pensare in quel momento era che mi stava ancora accarezzando, e stavo per farlo anche io. Così mi sono chinato tra le sue gambe e ho aperto la bocca, e lui ha usato la sua mano per guidare il suo uccello nella mia bocca. Stavo succhiando il cazzo di mio fratello, era già bagnato e un po' salato, ma non male in alcun modo. Molto rapidamente, era pronto a venire anche lui, e io allungai la mano e la misi dietro la testa, così da poter tenere duro quando sarebbe venuto.

Questo racconto di è stato letto 1 1 4 6 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.