Erotici Racconti

Domenica insieme 4° capitolo

Scritto da , il 2016-12-22, genere trans

(Ore 13.45)
Ora di pranzo. Mariana torna a casa.
- "Ehi, sono io! Dormi ancora?"
- "No no sono in cucina, sto lavando le pentole che dovevi fare tu ieri sera" sorrido.
- "Eh eh, ho fatto la spesa che dovevi fare tu oggi.. - ricambia il sorriso ..vado in camera a mettere qualcosa di più comodo!"
La vedo tornare in cucina. E' stupenda. E poi quei leggings. Wow.
La sega di prima non mi è bastata. Sono di nuovo eccitato!
- "Ancora in pigiama tu, dormiglione!!" sorriso malizioso.
Si avvicina dietro di me, mi abbraccia stringendosi a me e mi bacia da dietro.
Mentre mi bacia sento subito il suo pacco spingere dietro di me.
- "Ehiii.."
- "Fra, non vedevo l'ora di tornare a casa."
Mi toglie i piatti che stavo lavando dalle mani e inizia a toccare il mio pacco già semiduro.
- "Anche tu mi aspettavi allora" - sorride.
Mi giro e ci baciamo intensamente.
Si inginocchia davanti a me e mi sfila i pantaloni del pigiama.
Inizia a leccarmi dai boxer e io già sono in estasi. Sono durissimo.
Ritorna su e ci ribaciamo di nuovo intensamente mentre con la sua mano mi sega il cazzo dai boxer, io le palpo il sedere. Wow che sodo!
Mi sussura all'orecchio:
- "Ti sei già segato, vero?"
Ora si gira dandomi le spalle ma rimanendo incollata a me in modo da strofinare il suo sedere sul mio pacco.
La adoro. Le sposto i capelli di lato, bacio il collo, le palpo il seno e bloccato davanti il lavandino della cucina mi strofino su quel sedere che tanto ho desiderato!
Mentre la bacio mi dice: - "Me l'hai fissato dal primo giorno che sei venuto a visitare casa, per non parlare di tutte le altre volte porcellino." sorride maliziosamente. Sono veramente eccitato.
Continuo a strusciarmi e palpare il suo seno intravedendo la forma del suo cazzo nei leggings.
Sono quasi vicino a toccarlo che le sue mani mi fermano.
- "Aspetta.."
Si rigira di nuovo verso di me e ci baciamo ancora intensamente.
Si stacca dalle mie labbra e scende inginocchiandosi di nuovo sfilandomi i boxer.
Il mio è ormai in tiro e cosi mentre con la mano me lo sega inizia a leccarmi dalle palle salendo lungo tutta l'asta. Lo prende in pugno e inizia a baciarmi la cappella.
- "Mi mancava.."
Sono quasi al limite. E' così sensuale e così eccitante. Devo resistere!
Lo prende in bocca e inizia a succhiarlo. E' bravissima!
Io la guardo. Lei mi guarda mentre lo lavora con la bocca.
Piego la testa all'indietro dalla goduria. Che pompino! Duro 5 minuti contati.
Capisce che sto per venire. Aumenta il ritmo ed esplodo dentro la sua bocca.
Così tanto da farmi tremare le gambe! Lei lo ingoia. Torna su. Mi bacia!
- "Doccia insieme?"
La seguo senza dare una risposta.

Tenendomi il cazzo in pugno mi porta in bagno dove ci baciamo dolcemente.
Mi toglie la maglia e mi spinge verso la doccia dove entro per riscaldare l'acqua.
Si toglie il top e i leggings dandomi le spalle. Li aveva indossati senza mutandine!
Si gira sorridendo. E' stupenda!
Vedo il suo cazzo pendolare semiduro.
Wow! Sono di nuovo eccitato e semiduro anche io! Siamo nudi.
Entra in doccia anche lei ci stringiamo, ci baciamo intensamente.
Il suo seno sul mio petto, le mie mani sempre sul suo culetto e i nostri cazzi che si strofinano mentre facciamo scorrere l'acqua.
Ci spingiamo verso il muro della doccia e lei mi dice: "Scendi giù!"
Penso: "..vuole che lo sego come questa mattina". Ok.
Inizio a giocare con il suo seno e i suoi capezzoli.
Con la mano gli prendo il cazzo in pugno che sta iniziando ad indurirsi.
Così inizio a segarlo ma questa volta le sue mani mi spingono ancora verso giù in modo da sedermi sul fondo della doccia. Ho il suo cazzo enorme e bagnato davanti ai miei occhi. Sembra ancora più enorme di questa mattina.
Sono così eccitato che non mi rendo conto di quello che sta succedendo.
Strofina il suo cazzo sulle mie guancie, e lo spinge verso le mie labbra.
Non mi sembrava vero! Mi spinge la testa verso di lui costringendomi ad aprire la bocca.
Rimango immobile con la bocca semiaperta e il suo cazzo che pian piano entra dentro di me.
Lei inizia a muovere il bacino verso di me e con la mano mi tiene la testa.
Mi sta scopando la bocca! Mi guarda e mi manda un bacio.
Io la guardo da giù immobilizzato con il suo cazzo in bocca. Quasi soffoco.
E' durissimo e lo sento quasi in gola che quasi vomito!
Ma non si ferma anzi sempre fissandomi continua a muovere sempre più forte il bacino e con più forza mi tiene la testa ferma. Sta per sborrare! Lo sento.
Cerco di evitare che mi venga in bocca ma non riesco a reagire. La sento gemere!
Bloccandomi la testa e con gli ultimi colpi decisi esplode dentro di me. Mi riempie la bocca. Sto quasi per soffocare che tutto quel liquido che non riesce a rimanermi in bocca e mi cola dalle labbra e quello dentro lo tossisco fuori con lei che continua ancora a venire mentre lo tiene in pugno.
Assurdo! Mi ha appena sborrato in bocca.
Chiude l'acqua. Si siede su di me. "Scusa amore, avevo troppa voglia.."

Continua..

Questo racconto di è stato letto 3 2 0 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.