Erotici Racconti

Il risveglio 3° capitolo

Scritto da , il 2016-12-20, genere trans

(Domenica ore 09.18)
Mi sveglio di botto e mi convinco di aver fatto un sogno veramente strano.
Mi dico tra me e me: "Ma va.. Non è possibile".
Mi giro e vedo lei: stupenda, il viso quasi angelico, sembra che sorrida anche mentre dorme, i suoi capelli sul cuscino, il suo profumo, la sua pelle scura e liscia.
Ma ho solo una cosa in mente. Deve essere stato per forza un sogno. Non c'è altra spiegazione.
Sembra che dorma davvero e così alzo le coperte! CAVOLO! E' vero!
Il suo cazzo semiduro disteso sulla gamba destra come se dormisse pure lui. Enorme!
- "Buongiorno eh"
Mi giro verso di lei.
- "Scusa se non te l'ho detto, non so se te ne eri accorto."
Rimango ancora intordito.
- "Avevo bisogno di sentire un corpo maschile, sono in astinenza!
Con questo "coso" non riesco a controllarmi, scusami.." abbassando gli occhi.
Io riesco a dire solamente:
- "..buongiorno"
(qualche secondo di imbarazzo)
- "Vuoi che esco da camera tua?"
- "Ehm..no, ma non lo avrei mai immaginato"
Lei sorride.
- "Non volevo che lo venissi a sapere cosi.
Sono una stupida lo so, dovevo dirtelo subito.
Sono una transgender parecchio "attiva", ho sempre voglia, con il ragazzo che ti parlavo ieri sera lo facevamo quasi tutto il giorno, ed essendomi trasferita da poco non lo sa ancora nessuno e spesso sono costretta a segarmi, scusa ancora.
Se non ti piaccio più, lo capirei.."
Io la guardo e dopo qualche secondo inaspettatamente rispondo:
- "Io ti desidero da quando ti ho visto la prima volta e mi sei subito piaciuta. Questo non cambierà il mio giudizio su di te anche se dovrò abituarmi alla situazione. Ma mi chiedo.. come cavolo fai a tenerlo nascosto questo "coso" enorme?! E' piu grosso del mio" ridendo.
- "Dai scemooo.. Ma tu hai mai avuto esperienze con trans?"
- "Ehm no!" mentre continuo a guardarlo incuriosito.
- "Vuoi toccarlo vero?"
Lo prendo in mano e mi sembra ancora più grosso.
Mentre lo tocco inizia a indurirsi. E' la prima volta che tocco un altro cazzo!
Lei mi sorride perchè mi vede un po' confuso ma incuriosito, e si rilassa godendosi la scena.
Però dopo qualche secondo di titubanza lo prendo in pugno in modo più deciso e inizio a muoverlo su e giù appoggiando la testa sul suo seno guardandolo crescere ancora.
Così per parecchi minuti..
- "Te la cavi bene però!" sorridendo.
- "Beh anni di esperienza con il mio" mi giro verso di lei e ricambio il sorriso.
Mentre continuo a segarla alza la testa verso di me, avvicina le labbra alle mie e ci baciamo molto intensamente. Adoro le sue labbra.
Poi ritorna sul cuscino e io ritorno a segarla per parecchio tempo avvicinandomi a lui.
Io non ci faccio caso ma sono impressionato da quel cazzo cosi duro e enorme, e senza accorgemene c'è l'ho veramente vicino.
Ha un odore così forte che mi eccita da morire.
Lei è in estasi e inizia a gemere.
Aumento il ritmo fino a farla esplodere con un mare di sborra calda che schizza sulle lenzuola.
Il mio non aveva mai schizzato così tanto e ne rimango sbalordito!
- "Grazie Fra.. ne avevo proprio bisogno" mi bacia sulle labbra e assonnata richiude gli occhi.
Io rimango disteso vicino a lei mentre ammiro il suo cazzo che rimane semiduro e torna disteso sulla gamba!
Prima di richiudere gli occhi anche io, mi vengono in mente un po' di cose: ai fazzolettini che avevo trovato (quindi passava ore in bagno a segarsi come spesso facevo io), al fatto che non mi parlava molto della sua vita sentimentale, ma soprattutto a quello che avevo fatto e che mi era piaciuto tanto da eccitarmi anche io. Con fatica mi riaddormento.

(Domerica ore 13.04)
Mi sveglio. Adesso sono solo a letto.
Mi alzo con il solito alzabandiera nelle mutande ma sul comodino trovo un biglietto.
"Buongiorno dormiglione non volevo svegliarti ma sono andata a fare un po' di spesa, non abbiamo nulla da mangiare! Un bacio. Mariana."
E la stampa delle sue labbra sul foglio.
Penso a lei, al suo profumo, ma anche al suo cazzo! ..Sega!

Continua...

Questo racconto di è stato letto 4 3 4 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.