Grida nel silenzio

Scritto da , il 2010-04-10, genere poesie

Sei lì,

un corpo nudo

sullo sfondo della finestra.

Poi ti volti

verso di me,

la mia mano protesa

è l'invito.

Le tue mani

cercheranno

tra le pieghe della notte

il mio orgasmo

senza limiti.

Ora puoi saziare

la tua sete di me,

affondare nel mio mare.

Siamo come due naufraghi

su un'isola deserta.

Solo mare l'orizzonte,

mentre l'onda sale.

Solo cielo sopra noi

mentre esplodono i sensi.

Senza inizio ne fine,

solo ansiti e sospiri,

grida nel silenzio.

Questo racconto di è stato letto 2 7 1 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.