Preparativi per il fine settimana

di
genere
etero

MARTEDÌ 21

“Oggi a lavoro prenditi cura dei tuoi colleghi come sai, cercando di avvicinarli nuovamente a te grazie al potere che hai tra le gambe ed alla visione del tuo fiore al vento..”

“Ciao Paolo. Ho finito il giorno di lavoro…quei due non si sono fatti vedere…e i miei colleghi sono tornati più allegri.. nuove battute e nuove palpate. Io ho fatto come dici tu, gambe aperte, camicia sbottonata….e pronta a rispondere alle loro richieste con le mie…mi hanno chiesto di uscire con loro venerdì ed io prima ho ricordato che ho un fidanzato e che non mi è facile sganciarmi, poi ho detto loro che potevo anche convincermi ma cosa ottenevo in cambio?”

“Bravissima..te l'ho detto che continuando ad esibire le tue grazie e senza dover chiedere nulla sarebbero tornati da te, fargli vedere la fica e lasciandoti palpare hai ottenuto la loro attenzione, hai fatto bene a ricordar loro i tuoi impegni sentimentali ed a pretendere qualcosa in cambio per poterti liberare..hanno già formulato l'allettante offerta?”

“No Paolo, non si sono sbilanciati ma sono Renzo, Giuliano e Francesco. Non mi dispiacerebbe uscire con loro, non sono brutti… e sono simpatici…lo so che non mi devo fare prendere da queste cose e che non devo regalare nulla, mi hai insegnato bene. Però anche io ho occhi e l’idea che li farei impazzire mi piace. Sono impiegati come me e non possono servire per conoscere gente con i soldi…. Domani che cosa gli faccio capire? Cioè, loro devono proporsi… ma io come rialzo?”

“Certo che devi uscire con loro tesoro.

Devi mantenere alta la loro eccitazione, ed anche la tua. Vestiti in modo ancora più hot, così loro si sentiranno liberi di osare ancora di più non trovandosi sul posto di lavoro.

Questo non significa che devi dargliela. Fatti toccare dove vogliono, divertiti e falli divertire, ma niente sesso.

Poi, se per gioco, nel corso della serata, facendo qualche battuta per sondare il terreno, hai voglia di concludere, puoi chiedere loro cosa sarebbero disposti a fare o a darti pur di averti.

Vediamo cosa propongono, magari se non ti offrono molto puoi deliziarli con una sega o in caso di incentivo meritevole di ulteriore considerazione, fargli un bel pompino.
Insomma, dipende da loro. Se non danno niente in cambio, lasciati solo toccare e trascorri una serata all'insegna dell'allegria e del buonumore!

Digli di venirti a prendere con una sola auto così uno guida e gli altri 2, dietro con te a giocare col tuo corpicino.. “

“Vestiti come sai e fatti mettere le mani dappertutto, a cominciare dal momento in cui sali in auto, ma non andare oltre se non ricevi qualcosa in cambio, non devi abituarli ad averla gratis, anche se non ti possono offrire tantissimo potrebbero in tre farti comunque un bel regalo,o anche darti un adeguato incentivo.

Mi raccomando rendili felici, ma con moderazione, lasciati esplorare ma solo con le mani, i loro uccelli devono rimanere rigorosamente nei pantaloni, domani si presenteranno in ufficio ancor più eccitati al pensiero di ciò che gli hai concesso e che potrebbero ottenere da te, si consulteranno ed insieme partoriranno la loro proposta indecente che tu valuterai rigorosamente prima di emettere il tuo giudizio!

Tempo al tempo..questa è la serata delle visioni e delle toccatine..poi verranno momenti più piccantelli..

“sentivo che dovevo leggere il tuo consiglio, prima di…. In macchina …ne ho avuto solo uno dietro , Luciano. Si è divertito con le mie cosce. Quando usciamo da qui…li faccio divertire …in macchina…si organizzeranno per starmi accanto…loro baci e mani….uccelli nei pantaloni….farò la ragazza seria….riderò…apprezzerò…ma dirò no ai loro uccelli…”

“Paolo, sono a casa. Mi sono fatta toccare come hai detto tu. Quando siamo tornati alla macchina sono stata io a dire a Giuliano e Renzo di venire dietro con me, mentre Francesco ci portava in un angolo tranquillo. Come mi sono vestita…guarda la foto…coperta ma intrigante e senza mutandine 🤭 li ho lasciati liberi di baciarmi e ti infilare le mani sotto la gonna e sotto la camicia. Lo faceva anche Francesco dopo che si è fermato. Quando hanno provato a prendermi le mani e portarle sui loro uccelli…io ho iniziato a piagnucolare che ho il fidanzato…che non stavo facendo una cosa bella…. Parlavo ma ho aiutato Giuliano a infilarmi le dita dentro allargando le cosce… Renzo voleva baciare un capezzolo e gli ho detto che era sbagliato ma la sua testa l’ho schiacciata sul mio seno…. Francesco mi accarezzava la coscia ma arrivava a toccare le dita di Giuliano. Volevano uscire gli uccelli. Io ho detto di no…Che in mezzo alla strada veniva male ed era pericoloso e che li accontenterò perché mi andrebbe di averli tutti … ma solo pompini….gli ho detto….però come ringraziamento dei regali che mi farete. E ho detto che io al mio ragazzo li faccio solo se mi fa regali da 6/700 euro o di più. Hanno protestato…ma hanno continuato a scambiarsi le dita dentro di me e….Francesco mi ha chiesto se poteva segarsi davanti a me e glielo lasciato fare…fuori dall’auto…ha fatto il guardone mentre i suoi amici continuavano a sditalinarmi. Non ho permesso a Renzo di leccarmi la patatina. “

====

MERCOLEDÌ 22

“La serata è andata esattamente come doveva andare.

Hai concesso il minimo indispensabile per farli eccitare, e spingerli ad osare economicamente se vogliono avere altro da te; hai messo le cose in chiaro.

Adesso devi solo aspettare che concretizzino, concediti al lavoro come sai fare tu per tenere alta la loro voglia di te, ma evita altre uscite finché non ricevi anticipatamente quanto richiesto.

So che vorresti vivere altre serate simili, ma devi trattenerti trovando la scusa di essere impegnata; l'attesa aumenterà il loro desiderio e li spingerà a farti la giusta e congrua offerta in cambio della tua bocca o al massimo delle tue mani per fargli una sega simile a quella concessa ai due porconi.

Devono capire che quanto più l'offerta sarà indecente, tanto maggiori saranno le cose che tu concederai loro!

Per quanto riguarda i regali, devi vederli e sceglierli tu; sennò loro vanno al risparmio dicendoti che hanno speso tanto quando in realtà non è così, non farti fregare.

Soldi e regali pretendili sempre prima di eseguire la prestazione, se non sanno cosa comprarti, fatti un giro per i negozi eppoi indica loro cosa desideri; per esempio, se ti comprano quelle scarpe riceveranno questo, se acquistano quella borsetta riceveranno altro, se acquistano quel vestito riceveranno altro ancora, se ti regalano un viaggio, una crociera, un weekend in un centro benessere ecc riceveranno un trattamento all inclusive.”

“Paolo, ho di nuovo fiducia in me. Oggi li gestisco come vorrò, gli faccio vedere le solite cose, per arraparli, ma sarò più chiusa in me, riservata, e se fanno domande dico che non posso litigare col mio fidanzato per nulla, solo per dare piacere a loro tre, no. Dico che non sono brutti e che io potrei pure dimenticare il mio ragazzo per un’ora, ma per cosa? Gli dico che se devo tradirlo, prendo la macchina e mi faccio mezz’ora di strada per trovare uno sceicco o un calciatore, che quelli sanno apprezzare le cose belle e le sanno ripagare, prima di toccarle. Vedo come reagiscono, tanto ho capito che se ho fiducia in me, e con i tuoi consigli, li trovo i maschi giusti. Mi ha mandato un messaggio il ragazzino …. Non ho rotto e gli ho girato i tuoi consigli…che lui e gli amici devono organizzare a casa di qualcuno, ma senza la presenza dei genitori e che io parteciperò solo se riceverò anticipatamente qualcosa in cambio, che i suoi amici devono dimostrare di essere generosi con me come ha fatto lui. Ancora non ha risposto. Salgo, sono in ritardo.”

“Tu non devi perdere mai la fiducia, ma sempre agire con convinzione e determinazione, consapevole che mettere in atto ciò che hai fatto finora ti procurerà enormi benefici; qualche giornata storta può capitare ma tu non mutare il tuo atteggiamento ed il tuo modo di porti agli altri perché, come hai potuto constatare, sono vincenti!

Non c'è bisogno che ai tuoi colleghi di lavoro tu dica altro, è sufficiente ciò che hai precisato ieri sera mentre ti palpavano dappertutto; non aggiungere altro e limitati ad attendere le loro mosse, mostrandoti sempre sorridente e disponibile e facendo loro apprezzare le tue grazie sia visivamente che al tatto!

Per quanto riguarda il fanciullo ed i suoi amici, hai fatto bene ad essere chiara.

Lui può vederti da solo o con i suoi amici, ma dovranno farti la giusta offerta. Avendo messo le cose in chiaro, anche in questo caso, non ti resta che attendere eppoi valutare ciò che ti viene offerto ed eventualmente contrattare e decidere cosa concedere di te in base alla proposta ricevuta!

Ovviamente nell'attesa di ricevere qualcosa di concreto, nessuno ti vieta di andare a correre o concederti altre uscite per conoscere nuove prede da deliziare e spennare!!!”

“Paolo, i tuoi consigli sono oro per me. Ai ragazzi qui sto concedendo le sbirciate e qualche toccatina, gli sorrido sempre ma hanno capito che devono essere loro a sbilanciarsi, sennò la saracinesca resta abbassata.

Ferdinando a risposto! Dietro ai tasti fa il macho! Dice che non hanno problemi per la casa vuota, ma che lui deve sapere quanti amici invitare, e che resta a me decidere quando andare per comprare i regali…che posso andare anche solo con lui perché i suoi amici si fidano. Che cosa gli rispondo?”

“Molto bene l'atteggiamento posto in essere sul posto di lavoro, continua così e se ti chiedono altro fagli capire che per avere di più da te devono farti una proposta che sia talmente indecente da non farti sentire in colpa per aver tradito il tuo ragazzo!

Per quanto riguarda Ferdinando, puoi dirgli che, se vogliono possono darti anche dei soldi per partecipare, ma devi sapere il numero preciso di amici e che se poi quando arrivi in casa ne trovi di più non fai nulla e te ne vai, patti chiari amicizia lunga.

Ovviamente,quanto più saranno gli invitati tanto maggiore sarà la cifra che dovranno sborsare a fronte della quale sarai a loro disposizione e potranno farti ciò che vogliono.

Digli che nessuno deve portare sostanze vietate e tutti devono avere al seguito il profilattico!

Se rispetteranno le tue regole li farai divertire altrimenti li manderai tutti in bianco e non ti rivedranno più!!!”

“Paolo, ma così quello ne chiama pure venti….

“Se usano un minimo di cervello dovrebbero capire che se sono in pochi possono stropicciarti meglio, tu comunque senti cosa ti propongono loro eppoi eventualmente detti le regole e poni un limite alle loro richieste, comunque sia il sesso di gruppo gli costa minimo 10.000 euro, non accettare cifra inferiore, questa è la cifra che chiedi per un minimo di 3 fino ad un massimo di 5 partecipanti, se diventano 10 sono di conseguenza 20.000 euro! Poi dipende pure dalla tua resistenza fisica ma questa è una cosa che devi decidere tu!Se invece vuole scoparti da sola, per lui visto che è stato sempre gentile con te sono 3000 euro, se vuole che partecipi solo uno dei suoi tanti amici, 5000 euro! Ribadisco l'uso del profilattico ed il divieto di sostanze stupefacenti! Non accettare bevande da loro ma serviti tu! Divieto assoluto di foto e video.”

“Paolo, ok. Non so cosa sia andare con tre, quattro cinque. Per me è la prima volta. E poi, divento una buttata da strada con dieci venti. Gli dico quattro, massimo cinque, diecimila, oppure i regali li scelgo io. Non ho mai avuto una motocicletta.”

“Allora se è la tua prima volta che fai sesso di gruppo tieniti bassa e non esagerare.

Vediamo prima come si comporta e reagisce il tuo fisico, poi magari quando prendi dimestichezza penseremo eventualmente ad incrementare le presenze.

Tu per ora sei riuscita a soddisfarne 2, ossia quei porconi che ti dovrebbero promuovere, magari potresti passare a 3 e chiedere 6000 euro oppure un regalo di importo equivalente!

Poi le volte successive magari ne provi altri 3, a botte di 6000 a prestazione ti guadagni un bel gruzzoletto.”

“Paolo, io non ho grandi esperienze in queste cose. Giovedì ne ho soddisfatti due, ma sono stati due con la bocca e ho scopato solo l’altro ieri con Leonardo. A Ferdinando ho detto che venerdì può portare tre amici, al massimo quattro e che sarebbe bello che mi regalassero una motocicletta. La conversazione è stata tutta allegra e con battute simpatiche, è veramente educato e ingenuo… sempre ridendo gli ho detto che se non vedo là motocicletta devo vedere gli ottomila euro che servono per comprarla, oppure lui fa brutta figura con gli amici e loro si possono fare le seghe fra loro. Mi ha detto di farmi bella che lui brutte figure non ne fa.”
scritto il
2024-05-25
1 . 1 K
visite
0
voti
valutazione
0
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.