Tappeti persiani

Scritto da , il 2013-01-17, genere gay

era un giorno freddo di gennaio quando entra nel mio negozio un simpatico nord africano coperto di tappeti da vendere,erano di varie grandezze e colori,alcuni molto carini,lui insiste per vendermelo uno,alla fine cedo,ne prendo uno e il simpatico ragazzo arabo mi fa' anche uno sconto.....poi parlando con lui capisco che non aveva venduto nulla e che aveva un gran bisogno di soldi per prendere il biglietto aereo.il ragazzo era molto carino,aveva un bellissimo sorriso e due occhietti tristi ma un viso tenero e buono,mi presi a commozione e decisi comprare altri due tappeti!
adesso il giovane era molto felice e vista l'ora di pranzo,e abitando io non lontano dal negozio,gli propongo di aiutarmi a portare i tappeti a casa,poi nel caso avremo mangiato qualcosa,facendo subito presente che non avevo maiale ma solo del pesce e pasta al pesto!
il ragazzo sorrise e mi ringrazio' ,uscimmo dal negozio diretti verso casa mia,giunti a casa piazzammo i tappeti,nel mio salone,poi mentre preparavo il pranzo,chiesi al mio giovane amico di rilassarsi un attimo,gli indicai il bagno nel caso avesse bisogno,e gli offri' da bere.il ragazzo mi chiese se poteva approfittare nell'attesa per farsi una doccia calda,gli portai subito degli asciugamani e lo invitai a fare con calma e tranquillita'.nel frattempo preparai la tavola e mentre aspettavo di gettare la pasta,accesi il pc per leggere delle email.
esce dal bagno coperto dal suo asciugamano,i suoi vestiti li aveva lasciati sul divano accanto al tavolo dove stavo io con il pc,noto subito il suo fisico bello,leggermente palestrato,ma il suo era un fisico naturale ,un bel culo e un cazzo moscio da urlo......chissa' come sara' da duro,pensai!
sei molto carino gli dissi,e lui sorridendo mi ringrazio' ,avvicinati gli dissi,e lui senza rispondere si avvicino'a me,gli presi il cazzo in mano,lui chiuse gli occhi,iniziai lentamente a segarlo,dopo pochi secondi le dimensioni del suo cazzo prese una forma molto piu' grande e divento duro,adesso avevo fra le mani,un cazzo di almeno 24 cm e grande di diametro,circonciso e ben fatto,lo portai alla mia bocca,profumava di pulito,del mio doccia schiuma preferito,ero eccitato da morire,mi fermai soltanto per abbracciarlo forte e dargli un bacio in bocca,poi andai di corsa in cucina per evitare catastrofi .......
ma dopo pranzo,lo presi per mano e lo portai in camera ,lo spinsi sul lettone e in due secondi ero gia' nudo sopra di lui........
il suo cazzo era molto grande e la penetrazione fu' molto dolorosa e difficoltosa,ma alla fine riusci' a sbattermi dentro il suo cazzone a a scoparmi come un cavallo,e guardando il suo cazzo che mi stava entrando in culo dal riflesso dello specchio,l'accostamento con il cavallo era perfetto........
mi sborro' in culo e godetti come non mai,il mio venditore di tappeti mi aveva scopato il culo alla grande......

Questo racconto di è stato letto 3 5 0 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.