La sorella della mia amica

Scritto da , il 2021-11-14, genere etero

La mia migliore amica (Alice)è una bella ragazza 23anni,1.70mt non troppo magra con una bella quarta di reggiseno e un bel culetto ma aveva una sorella (Rosa) che la metteva sempre in ombra,se uscivano insieme si vedeva solo rosa,era molto appariscente poi con quel fisico ragazza di 25 anni,1.75mt culo da paura e una terza che le stava perfettamente addosso,un viso da ragazza per bene sempre sistemata una di quelle che quando le vedi passare pensi "me la farei tutto il giorno"
Ma non aveva un bel carattere,si sentiva sempre superiore e tutti di fatti aveva pochi amici con cui litigava spesso
Ma la cosa che più mi faceva innervosire era che trattava male ad Alice.
Alice è la classica ragazza buona che non farebbe male a una mosca,si mette a disposizione di tutti e ha un cuore enorme.
Un giorno come tutti le domeniche pomeriggio vado a casa sua a prenderla,ormai sono di famiglia e spesso dormo a casa della sua famiglia quando facciamo tardi il sabato sera,fatto sta che quel pomeriggio salgo sopra e come spesso accade trovo Alice triste con gli occhi di una che ha appena pianto le chiedo cosa fosse successo ma già sapevo che quella vipera della sorella aveva fatto qualcosa
Dopo avermi raccontato il fatto di istinto le dico "se scopasse vedi quanto sarebbe più tranquilla" e Alice mi dice che sua sorella non scopava da ben 2 anni e anche prima era stata per anni con un ragazzo mini dotato quindi poca roba
Le dico
I-mo la scopo io a sta stronza
A-....se ti va magari si calma
I-e tua sorella
A-se a le va bene perché non dovresti
I-secondo te come dovrei fare?
A-le eccita vedere i pacchi dei ragazzi,in piscina fa solo quello,cerca di capire chi c'è lha più grosso. E mi disse "beata te che te lo scopi" riferendosi a te,quindi penso che abbia notato il tuo pacco
I-dici che se ci provo ci sta?
A-vai fuori in piscina c'è solo lei,io dico di andare a fare la spesa
I-ma non ho il costume
A-oh usa la faccia tosta,le chiedi se le da fastidio se fai il bagno nudo perché non hai il costume e non ce nessuno in casa
Vado fuori tutto eccitato,l'idea di scoparmi Rosà mi fa ribollire il sangue anche se è stronza e davvero bona
Esco fuori e la trovo sul lettino a prendere il sole a pancia sotto,vedo quel culetto perfetto e allora decido di fare diversamente
Mi tolgo il pantalone e resto con i boxer ,già sono eccitato e con il pacco in bella vista vado vicino a lei le stacco la cuffietta lei già la faccia e si trova il mio pacco abbastanza vicino a poterlo toccare volendo,non sa che dire ma lo fissa per qualche secondo fino a quando non le dico
I-ti da fastidio se faccio il bagno in mutande? Alice mi ha dato il permesso,non c'è nessuno in casa fino a stasera e lei è andata a fare la spesa
R-per me puoi anche toglierle tanto ce l'avrai sicuramente piccolo
Cose una provocazione? Hai il mio pacco kn faccia praticamente
Allora mi abbasso k boxer proprio davanti a lei e quasi la tocco con la punta
I-ti sembra ancora piccolo?
Lei subito incomincia a succhiarmelo,mi lascia sbigottito e mi dice
R-ho sentito tutto,ero salita per andare al bagno,quindi scopriamo senza perdere troppo tempo
Lo riprende in bocca e io le ficco il mio cazzo fino in gola e le stringo la testa contro il mio corpo per alcuni secondi quasi a farglielo ingoiare,incomincio a scoparle pesante la bocca
Lei visibilmente scossa ma eccitata torna a prendermelo in bocca e capisco che vuole farmi venire,ha una sete di sperma che dura da anni quindi l'accontento e la inondo di sperma tanto da farle fare la tosse come se si stesse affogando
Non le do il tempo di sputare che le tappo naso e bocca e le dico "ingoia troia,devi berlo tutto"
Ingoia senza battere ciglio,la lascio e le dico
I-so che sei vergine di culo
Lei annuisce
I-bene preparati perché adesso te lo sfondo
Non le do il tempo di rispondere che la stendo sul lettino è la metto a pecora
I-preparati perché non ci sputo neanche deve entrare secco
Ero arrabbiato con lei quindi decido di entrare tutto in una bocca secca,sento tanto dolore come prevedibile ma mai quanto lei,urla come una pazza ma mi prega di continuare
Le prendo i capelli e la tiro fino a farle appoggiare la testa al mio mento e incomincio a sbatterla di santa ragione,all'inizio e doloroso per entrambi ma più va avanti e più godo fino a quando non le vengo nel culo
Sono stanco e mi fa male ma devo farla impazzire
Mi abbasso e le lecco tra il culetto e la vagina,lei ansia sempre di più,poi la giro come se fosse una piuma e incomincio a leccare il clitoride,lei freme sempre di più e quando si sta irrigidendo mi fermo e le dico "nono,tu non verrai oggi. Prima farai tutto quello che chiede tua sorella e poi ti scopo quella vagina da troia che hai"

Questo racconto di è stato letto 4 7 8 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.