L'iniziazione di Pauline -2-

Scritto da , il 2021-11-06, genere fisting

Inoltre, come se fosse imbarazzata, rimaniamo qualche secondo a guardarla, storditi dalla sua richiesta,

Hélène rompe il silenzio.

- Vuoi dire che vorresti assaggiare la sodomia?

- Sì

- Con un uomo?

- A meno che tu non conosca una donna con una verga?

- Ok, ma voglio dire … vuoi provare un cazzo nelle natiche?

- Sì, tutte le ragazze ne parlano, nessuna lo fa, ma sanno tutte di cosa stanno parlando a quanto pare.
Come te e Sole, sono sicuro che siate state entrambi perforate in culo, giusto?

Hélène mi guarda, come se dovessi confessare per prima di aver assaggiato la sodomia.
Sono sicura che anche lei ha fatto più di quello che ha detto, io non cedo.

- Sole ha detto che l'ha già fatto, l'ho vista.

- Che vuol dire che mi hai visto, sei sfacciata comunque ad inventarlo.

- Sì, ti ho visto in bagno, non dimenticare mai di chiudere la porta quando fai quelle cose.

Divento pallida … merda, mi ha visto giocare con il mio dildo.

Ricordo quando è stato, un mese fa, l'ho inserito nel culo e in figa sotto la doccia toccandomi il clitoride.

Eppure, pensavo di essere sola quel giorno.

Ricordo, non avevo chiuso la porta per sentire la musica.

Non mi capita spesso di masturbarmi, ma non vedevo il mio ragazzo da due settimane...

Era seccante essere stata beccata in quel modo mostrando che mi piace divertirmi con i dildo, che sono una cagna.

- Cosa stavi facendo, Sole, chiede Pauline?

- Niente, stava scherzando, Hélène.

- Certo che no, non sto scherzando come dici tu - risponde Hélène - ti ho vista metterti un oggetto nelle natiche sotto la doccia, questo deve averti fatto bene, lo dico per i sospiri che ho sentito.

Mademoiselle sodomizzata con un dildo, mentre si accarezza la figa!

Devo trovare qualcosa per incastrarla, questa smorfiosa – penso - quante volte l'ho sentita gemere la sera, sola nella sua stanza.

Anche lei è una seguace del lavoro manuale, non so quello che usi come giocattolo, ma sembra buono.

- E tu sei rimasta a guardarmi mentre lo facevo, ti piace guardare le ragazze che si masturbano?

- No Sole, non sono attratta dalle ragazze.

- Si, ma se mi hai sentito sospirare come dici, è perché sei rimasta fino alla fine. Inoltre, per vedere che era un dildo che stavo pompandomi in culo, è perché c'eri anche tu li, dall'inizio alla fine. Fino a quando l'ho tolto dalle mie natiche. Ti piaceva guardare, ti sei masturbata vero?

Allora Hélène diventa viola, e sembra sprofondare, non riesce più a trovare le parole, si agita e intreccia le dita come un bambino colto in fallo.

CONTINUA ...

Questo racconto di è stato letto 5 0 0 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.