Ufficialmente cornuto

Scritto da , il 2021-10-18, genere poesie

Non so, lettore, come tu abbia vissuto:
Se, inchiappettando una collega troia,
Tu le umettavi il culo con lo sputo,
Oppure, come quel che tutto ingoia,
Forte sucavi dai buchi della gloria
O dentro i cessi, oppure ancora, forse,
Accecato di mascolina boria,
Fottevi anche le pecore e le orse.
Ma una cosa per certo so: che astuto
per quanto fossi, per grosse le palle
tu avessi, c’era chi dietro le spalle
dàvati la patente di cornuto!

Questo racconto di è stato letto 5 7 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.