Bellissimo e pallosissimo

Scritto da , il 2021-10-13, genere gay

Bangkok, giugno. Dopo un anno e mezzo, causa fottuta pandemia, torno in Thailandia. Con una brutta sorpresa: il mio luogo di potere, la sauna Babylon, ha chiuso per sempre... quanti ricordi e amici lì.
Pandemia peraltro in corso, le disposizioni prevedono 14gg di quarantena chiuso in stanza albergo, Netflix e... Hornet, così da avere lieta compagnia a libertà acquisita. Un 20enne mi contatta, è vicino ma... lontano, non posso incontrarlo per ora. Carino e ben "inglesizzato", mi assicura che non è un money boy, andiamo su Line e ci videochiamiamo, nudi a masturbarci e fantasticare sul da farsi quando ci incontreremo, lui mi esorta dai sborra, voglio vederti sborrare, dai... Sì dai, oohh vengo, schizzo sul tavolo lo sperma che risalta sul legno scuro. La visione lo eccita, aumenta la velocità e spruzza poco dopo, dentro il wc. Tempo cinque minuti e lui si risega, wow! Mi dice, è perché mi arrapi tanto... Chiacchieriamo, lui è disinibito e un uccell che in video sembra... one! Ci videochiamiamo, seghe e tenerezze on line, quando vede la mia sborrata a lui sale il testosterone e in breve spruzza pure lui, passano i giorni e finalmente fine quarantena. È mattino, vado in un albergo prenotato per una notte prima di arrivare a Bangkok un po' distante da lì, in zona Silom/Sathorn. Al pomeriggio ci incontriamo fuori da una fermata della metro, lui non conosce bene quella zona. Dal vivo è più bello... alto come me e snello, davvero un gran fighetto, il viso ancora più carino. Guardo le sue mani affusolate e mi ricordo di quando si masturbava in video, mmmhhh il suo cazzo deve essere bello grande! Che voglia, da tanto non mi gusto prelibatezze orientali.
In camera, lui si denuda tenendo però su gli slip, prima vuole mangiare qualcosa comprato in un 7-11 (in effetti, non mi chiederà mai soldi) Già un bel pacco, a riposo... Corpo magro eccitante longilineo wooww!
Finito di mangiare, si sdraia sul letto, invitante e gustoso. Mi sdraio anch'io, iniziamo a toccarci e abbracci, poi... ora ti levo gli slip, che si stanno sollevando. Miiiinchia che spettacolo! Un uccellone... si allunga ancora, sarà 22cm tutti, decisamente oversize per la sua stazza, sono così affamato... 69 e ci succhiamo a vicenda, chomp chomp, lo pompino come se non ci fosse un domani, lecco palle perineo chiappe e ano, è totalmente depilato. Lui si sega e ooohhh I cum, me lo metto in bocca e spruzza cremosa sborra yeeaaaa, giù tutta. Anch'io vengo, sul suo bellissimo addome snello. Un minuto sdraiati, poi in doccia. Appena entrati lui comincia a masturbarsi, il suo uccellone è sempre rimasto duro e teso, oohhhh ma hai sborrato 3 o 4 minuti fa, sì posso e voglio venire ancora. Wowww... un minuto di sega mentre limoniamo, ansima, mi chino gli dico nutrimi ancora baby. Sburggll, altra scarica di sborra calda, che super sexy boy!!
Fine doccia, sdraiati sul lettone... e subito, che fai?? Ma non ti va più giù quel cazzone?? Si masturba di nuovo, mi dice leccami il culo che vengo ancora... Sì sì, llmmlllmmlll, ooohhh altra sborrata, sprizza sul suo addome mentre gli lecco il culo, mi getto a slinguare quel totem e leccare via la (poca, ormai) sborra dal suo corpo ipersexy. Sembra finita stavolta, gli si ammoscia lentamente.
Riposo e chiacchiere... ha un modo di fare un po' "bossy", autoritario. Non conosce bene la zona perché non gli piace, anzi la odia l'area di Silom, odia i bar, le saune gay, i money boys. Mi racconta di un ex "boyfriend" ma gli dico, se ci sei stato tre quattro notti poi non più visto forse "boyfriend" è un po' troppo. Io gli racconto di un paio di miei "ex", e non solo. Parliamo di lavoro, del virus, insomma di tutto un po'. Usciamo a mangiare? Dove? Ti va sulla Silom? So che non ti piace, ma vorrei vedere com'è adesso, sarà deserta. Però se proprio non ti va dimmelo, andiamo a Sukumvit ove ti trovi a tuo agio, eh! No ok, va bene Silom. Madonna che tristezza!! Quasi tutto chiuso, pochissime persone ove di solito era un 🐜 io, sediamo in un ristorante che dà sulla soi 4 vuota, tranne un altro ristorante aperto con quasi nessuno dentro. Mi racconta che tempo addietro il padrone di tal ristorante lo aveva offeso offrendogli denaro per sesso credendo che fosse un money boy, lui si era incazzato e il padrone gli chiese oh scusa, pensavo che... mai più andrò lì, spero fallisca! Gli spiego... secondo me, lui forse non del tutto accorto perché i ragazzi giovani e sexy come te non sono tutti money boys, però una forte % sì, in parte lo capisco. E lui: lo odio, non doveva darmi del money boy, non doveva! Ecco perché odio la via Silom, qua pensano tutti che io sono una troietta. Ok capito, ma penso... forse esagera un po'. Beh, torniamo in hotel.
Compriamo frutta per dessert strada facendo, in hotel la mangiamo seduti fianco a fianco. In mutande, dopo la frutta pregustavo un altro cremoso dessert...!! Ma...
Gli faccio uno scherzo innocuo pungendolo sulla coscia con lo stecchino che si usava come forchetta per la frutta, e s'incazza... no, serve per mangiare non per giocare, e magari prendi il coronavirus, siamo stati fuori... e va beh non serve incazzarsi per così poco, e poi il Covid mica si prende così, se lo ingoi una volta nello stomaco il virus crepa, va respirato se mai!
Nooohhh, non devi usare lo stecchino per giocare, il viirruusss. Si alza e va sul letto scandalizzato manco gli avessi fatto pipì in testa, dicendo come hai potuto? E vuoi avere ragione?? Ommadonna... avrai fatto la doccia prima di venire da me, ma poi sei stato sulla metro un po' di fermate e potresti esserti appestato nel tragitto, se è per quello... ti ho leccato cazzone palle e culetto senza ulteriore doccia, oltre che limonare a tutta, mi hai sborrato in bocca, era ben più rischioso tutto ciò di una punturina che ha infettato (molto forse) mezzo mm di stecchino rispetto al mezzo metro quadro che ti ho leccato e rileccato, se è per quello. Che palle questi drama...
E poi... mi attacca dicendomi: e poi, e poi non fai altro che parlarmi di Silom, di saune gay, money boy, i tuoi ex... ci sono io ora o i tuoi ex? Chiamali se ti mancano! Sei il primo che mi fa incazzare (eh, c'è sempre una prima volta, ammesso/non concesso sia vero) Un fiume in piena, gli rispondo non è vero, si è dialogato d'altro! Anche tu mi hai parlato dell'ex, mica ti ho zittito! Sì ma non l'ho conosciuto in sauna o in Silom, posti per persone di basso livello. L'ho conosciuto nell'hotel 5* ove lavoro, un posto per persone di alto lignaggio. Già, ma gli faccio notare, dove mi hai contattato? Mi risulta che su Hornet non sono tutti aristocratici, lì i money boys abbondano haahaa. E parte... sono contento che c'è il virus almeno chiude Silom, saune, i money boys sono senza clienti, spero non vada mai via. Oh, forse sei un po' pazzo... guarda che anche l'albergo nella tua cara Sukumvit potrebbe lasciarti a casa senza stipendio se non ci sono abbastanza turisti come sta accadendo ora, contento tu... inoltre chi muore di solito non sono i money boys, se mai donne e uomini anziani e malati che non credo vadano nelle saune gay, magari riflettere prima di spararle no? Si riveste e si siede, immobile con espressione torva. Vorrebbe spiegarmi, prima con lo stecchino (vaaahhh che cojoniii ma è una paranoia!!) puoi farlo con un money boy perché lo paghi e puoi farci quello che vuoi (non proprio, pestarlo o fargli bere la mia urina non lo farei, eh...) ma io NON SONO un money boy quindi non puoi! Sì sì ok, beh è tardi senti vorrei dormire, non puoi stare lì tutta notte, o
ti metti le scarpe (e vai a casa tua) o ti spogli e vieni a letto (tutto sommato quello che speravo per godere almeno ancora una volta del suo corpo arrapantoso) Viene a letto, in disparte all'inizio poi si avvicina e mi si mette addosso. Mattino al risveglio gli è passata la buriana, torna a spiegarmi ecc.ecc più calmo, gli rispondo sono incomprensioni che capitano tra chi si conosce da qualche ora (stare insieme è ben altra cosa che chattare pur con videochiamate più o meno erotiche) mi dice non mi piace fare one night stand (una notte e addio) perché dovevo andare via da Bangkok con un amico che però rimanda quindi altra notte a Bangkok, gli dico vedi? Non "one night stand", e comunque tornavo a Bangkok, ci saremmo rivisti. Intanto mmmhhh... duro, ohh. Voglio. Com'è lungo. Baby, ho l'erezione.
Ho voglia, sì. Dammelo sì. Limoniamo un po', prima. Ti lecco il buchetto, mmhh che te lo fa indurire al massimo, ti pompino ora. Voglio la sborra calda, baby. Sì, sto per venire, e mi sborra in gola. Una volta, e lui non me lo succhia. Scorie della drama notte di prima, mi dice, non ho il mood giusto per pompinarti (però abbastanza per fartelo fare haha) uff come la fa lunga. E mi passa la voglia di masturbarmi e di sborrare... la tengo per dopo, magari con qualcun altro più easy going...
Poi vuole andare a casa, beh allora sarà "one night stand" per tua scelta, non voglio mica pregarlo, del tipo no stai con me ti prometto che non ti infilzo più con stecchini alimentari hahhaa, e un pensiero mi si intrufola... meglio così, non mi va di rischiare un'altra drama night per futilezze futili!
Un corpo strafigo e uno stracazzo non bastano se poi uno fa così il noiosamente difficile... Andiamo a mangiare nella sua amata Sukumvit e ci separiamo, mi chatta su Line mi manchi, ti amo ecc. gli rispondo anch'io baby (mi pare tutto artefatto) l'indomani gli mando un cuore per buongiorno, lo legge ma non risponde. La chat termina lì, la "love story" pure. Money boy no, ma polemica boy sì.
Guardo il suo profilo Hornet così per curiosità e noto che non ha "seguaci". Zero. Strano, chiunque è iscritto da tempo (lui da 2 anni) ne ha, se giovane, carino e sta a Bangkok di solito centinaia o migliaia... Penso, però già, se fa così il prezioso con tutti non è così strano. Auguri.
Tutto sommato ok, tengo buono il primo sesso fatto dopo lungo tempo con un super sexy corpo, un uccello da favola che ha sborrato tre volte in poco tempo... wow, mi viene voglia di masturbarmi a pensarci!

Questo racconto di è stato letto 1 4 8 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.