Solo per oggi

Scritto da , il 2021-02-22, genere tradimenti


Fermati!
Per questa volta stai con me,
Lasciati andare.
Dimentica chi sei, con chi stai.

Per una volta fai finta di essere di qualcun altro...
Fingi di appartenere solo a te stessa.
Fammi giocare con il tuo corpo,
permettimi di suonare le corde del tuo desiderio più recondito.
Confessami i tuoi sogni proibiti.
Fammi oggetto del tuo piacere indecente.

Liberati da ogni pregiudizio, da ogni morale.
Butta via i tuoi tabù.
Vai oltre a ciò che fino adesso ad altri hai permesso.
A ciò che hai solo lambito.
Supera gli estremi delle regole imposte.

Godi il timido sole che brilla su questo azzurro mare.
Regala a lui la tua timidezza.

Stenditi su questa roccia, nell’asciugamano con cui l’ho coperta.
È liscia. Sembra che da sempre aspetti il tuo corpo adagiato.

Fatti baciare dal sole, che sul mare calmo riflette in tanti piccoli diamanti,
che il tuo viso vorrebbero abbellire,
ma poi si soffermano sui tuoi occhi che li ammirano, storditi da tanta bellezza.

Allarga le gambe, così, più che puoi.
Oscena e lasciva mostrami la tua pudica natura che con la mia vorrei sporcare.

Uniamo per una volta i nostri piaceri salati e poi riversiamoli in questo immenso mare.

E adesso fai la pipì.
So che ti scappa.
Sono ore e ore che siamo qui.

Libera la vescica senza pudore.
Fammi assaggiare il suo sapore.
Sto bevendo, vedi?
Direttamente dalla fonte.
È buonissima sai?
Non ci credi?

Sei buffa quando fai quella faccia disgustata.

Sembri una bambina capricciosa davanti a un piatto non gradito.
Ma tu non rifiutarti. Assaggia prima.
Tieni, poche gocce. Così... piano piano dalla mia lingua.
La senti? Che ti avevo detto?
Vedo che ti piace...
sono contento d'avertelo fatta scoprire io questa prelibatezza.
Te l’avevo promesso: con me oggi avresti sperimentato tutto,
oltre ogni soglia, oltre ogni limite.
Te l’avevo promesso un giorno, uno solo dall'alba al tramonto, di trasgressione sfrenata.

Andiamo a mangiare? Che dici?
Non hai fame?
Vuoi mangiare me?

Allora sfamiamoci dell’un l’altro. Aspettiamo insieme l’imbrunire.
Dicono che il sole per morire si nasconda dietro alle montagne.
Per te oggi andrà a dormire in fondo al mare.
Ho fatto un patto, sai?
Solo per questa volta.

Insieme guarderemo la tua pelle rabbrividire e raggrinzirsi
e ti daremo un ultimo bacio prima di sparire.
E lui ti vestirà con i suoi raggi dorati.
Le onde si alzeranno per regalarti gli ultimi diamanti.
La notte porterà via le tue oscenità.
E tu, di nuovo pura, potrai tornare nel tuo mondo, dove nessuno ti conosce per quella che sei.
Questo è un privilegio solo mio.
Perché oggi sei appartenuta a me.
Oggi sei appartenuta a te.
Una promessa è una promessa: solo per oggi saresti stata mia. Solo per oggi saresti stata tua.
Solo per oggi.
Solo per oggi!

Questo racconto di è stato letto 2 8 1 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.