Hot Siblings Story CAP 1

Scritto da , il 2021-02-22, genere incesti

Eccoci tornati. Siccome non vogliamo ripeterci vi consigliamo di leggere il capitolo 0 per conoscerci.
La nostra storia inizia molto presto, forse anche troppo secondo qualcuno ma a noi non importa, questa è la nostra storia e siamo contenti che sia andata così.
Siamo nati a distanza di un anno l’uno dall’altro e quindi siamo stati tutti molto uniti, siamo praticamente cresciuti assieme. Proveniamo da una famiglia non troppo facoltosa e questo ci ha portato a condividere una stanza unica fin da quando eravamo bambini.
Nella nostra famiglia non c’è mai stato troppo pudore, spesso capitava di vedere i nostri genitori nudi o seminudi e salvo in certe occasioni la porta del bagno non era mai chiusa a chiave quindi poteva capitare di essere in compagnia anche in bagno!
Durante l’infanzia eravamo inseparabili, facevamo tutto assieme e senza vergogna. I nostri amici quando si andava a giocare al parco si vergognavano ad andare a fare pipì in gruppo cosa che non ci ha mai imbarazzato essedo abituati a condividere anche questi momenti.
Ora siamo certi che tra voi lettori ci sarà sicuramente qualcuno un po’ più strano a cui interessano troppo i dettagli della nostra infanzia, ma non vogliamo dare spazio a queste cose quindi ci limiteremo a raccontare ciò che durante l’infanzia ci ha portato a legarci, senza soffermarci sui dettagli più intimi.
Era una tranquilla mattina d’estate, stavamo giocando con i nostri amici al parco cittadino quando vediamo i nostri genitori arrivare con una faccia molto triste. Ci chiamano e mentre ci allontaniamo dai giochi pensiamo cosa possiamo aver fatto di sbagliato, se per caso ci fossimo allontanati troppo, insomma pensavamo avessimo fatto qualcosa di non troppo grave e di averli solo fatti preoccupare. Quando arrivammo da loro ci dissero che saremmo dovuti andare a casa poiché era successa una cosa molto brutta. Mentre tornavamo a casa, nostro padre si fece coraggio e ci disse che i nostri nonni, i genitori della mamma, erano venuti a mancare. Questa notizia ci lasciò molto affranti. Erano i nostri unici nonni, nostro padre è francese e vista la distanza vedevamo i nonni molto raramente, e noi avevamo un rapporto speciale con loro. Eravamo piccoli Anna aveva 7 anni Ilaria 6 e Matteo 5. Da quel momento ci unimmo ancora di più. Avevamo perso i nostri confessori, infatti loro ci avevano detto che potevamo dirli tutto e che nulla avrebbero detto ai nostri genitori, questa cosa che può sembrare sbagliata ci servì molto, tanto che noi veramente li consideravamo dei confessori. Una volta persi decidemmo che da quel momento in avanti saremmo divenuti noi i nostri confessori, facemmo un patto, mantenuto tutt’ora, e giurammo che ciò che ci saremmo detti tra noi non lo avremmo mai rivelato. Da quel momento quindi inziammo a legarci sempre di più, rivelandoci ogni segreto. Questo portò ad un cambiamento abbastanza evidente nel nostro rapporto: i litigi diminuirono ed eravamo, all’apparenza, molto trasparenti con i nostri genitori, non avendo bisogno di attendere il pomeriggio con i nonni per confidarci. Questo portò i nostri genitori a lasciarci più liberi, meno oppressi tant’è che quando Anna ebbe 8 anni ci lasciarono per la prima volta a casa soli.
Quello fu il primo momento che ci fece consolidare il vero amore fraterno.
Ci dispiace ma questo sito non è il luogo adatto a questo racconto, vi basti sapere che è stata la nostra prima esperienza.
Da quel momento in poi le cose non andare sempre meglio unendoci sempre più e rendendoci dei veri e propri fratelli incestuosi.

PS sappiamo che questo racconto è poco hot ma volevamo farvi capire come la nostra storia è iniziata.
Dal prossimo racconto le cose saranno molto più calde.
Baci
Ilaria Matteo Anna

Questo racconto di è stato letto 3 8 4 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.