Papi pensa a me in tutto per tutto 2

Scritto da , il 2020-10-02, genere incesti

Papi si era fissato su il figlio del fratello di Mamma si chiama Ettore ha 17 anni mio cugino magro esile biondino delicato in tutto anche nei movimenti riservato mi ha detto di invitarlo e provarci per vedere come reagisce se gli piacciono le donne il pomeriggio sono sempre sola cosi lo chiamai e venne lo portai in camera e la scusa che un compito era difficile iniziai a raccontargli che un ragazzo mi faceva la corte e mi spingeva sempre ai muri per baciarmi e farmi sentire il suo sesso duro e ridevamo poi gli chiesi se aveva una ragazza e mi disse che era vergine e nessuna ragazza si avvicinava lo abbracciai e cademmo stesi sul letto tranquillo vedrai che prima poi arriva sei carino la mia mano sotto la maglia accarezzavo i capezzoli e si sono induriti e lo sentivo tremare hai mai baciato una ragazza ? No mai si fa cosi impari e le farai impazzire apri le labbra guardami metti la mano sotto la mia maglietta e accarezzami i seni e pizzica i capezzoli e infilai la lingua dolcemente e mi sono stesa su di lui sfregando il mio bacino sul suo e la sua mano che si dava da fare e partecipava al bacio ansimando e stringendomi a lui mi ha tolto la maglia e io a lui baciami i seni piccolo fammi tremare di piacere la sua faccia la sua lingua mi sono scansata di lato e ho afferrato il suo bastone duro ho aperto la cinta e infilato la mano dentro e ho trovato un bel cazzo lungo caldo e grande la punta era bagnata si è sfilato tutto rimanendo nudo e mi ha sfilato i pantaloncini e toccandomi la fica tremava ho preso la mano e gli ho detto guarda come devi fare per farmi piacere e strusciato sopra e sotto e gli ho detto adesso infila le dita dentro e sbattile come se mi volessi scopare fallo e ha visto come mi bagnavo e tremavo tutta e lo accompagnato fino a farlo spettatore di un orgasmo urlando e tremando e stringendo le gambe bagnandomi tutta poi lo steso e ho iniziato a leccarlo e succhiarlo mi bloccava era pronto a schizzare mi sono seduta su di lui e lo fatto scivolare dentro e salivo e scendevo era rosso ansimava e mi diceva che era bello mi piace cosi dai sto per schizzare mi sono tolta e lo agguantato e portandolo alla bocca come ha schizzato ho bevuto tutto ingoiandolo e facendolo impazzire facendogli provare dei brividi da sballo siamo rimasti abbracciati e mi diceva che gli avevo fatto provare delle senzazioni da paura e che voleva farlo ancora Lo sai che siamo cugini e non si puo' fare dobbiamo stare attenti che se ci beccano so cazzi ti chiamo io quando sono sola e con la scusa dei compiti ok Non dire niente a nessuno è un nostro segreto Raccontai a Papi che si eccito e volle rifare tutto abbiamo goduto alla grande e mi ha chiesto il culetto era liscio e sodo e come baciava e le labbra carnose mi ha detto organizziamo la trappola Papi era nascosto in camera sua io chiamai il cuginetto e lui corse quando entrò subito mi ha abbracciato e baciato in bocca siamo saliti in camera e gli ho detto di farci la doccia e cosi ci siamo lavati e giocando ho appoggiato dicendogli che quando lo leccavo per non sentire odore del culo doveva lavarsi bene e lo aiutato a pulirsi come facevo io e poi in camera abbracciati nudi uno sopra altro tremava e ansimava dicendomi che aveva tanta voglia di me sceso a leccarmela mi ha fatta avere il primo orgasmo poi lo succhiato io e mi sono fatta scivolare il cazzone in gola mi ha fatta piegare sul letto a 90 gradi e mi ha scopata da dietro stringendomi le tette e mordendomi il collo ansimava e gemeva e poi mi sono stesa lui sopra di me e si aperta la porta entrato mio padre E Bravi sporcaccioni zozzi siete parentati e fate le porcherie e il ragazzo cercava di alzarsi ma io lo trattenevo Papi si avvicino da quando va avanti e dimmelo questa è la seconda volta che lo facciamo diede una sculacciata sulle chiappe del ragazzo uno scandalo se lo sanno tutti vi cacciano di casa e tu vorresti essere cacciato da casa senza soldi ? Disse no Zio scusami nojn lo faccio più ti prego non dire niente faccio quello che vuoi ma non dire nulla SEi disposto a tutto purchè non dico niente ? SI ZIO ti prego mio Padre si spoglio nudo adesso voi continuate e fatemi eccitare se non riuscite vi denuncio e seduto sulla sedia guardava e ci siamo baciati e piano piano il ragazzo si è tranquillizzato eccitandosi poi zio lo ha fatto mettere a 69 e lo accarezzava tra le chiappe io sotto succhiavo il cazzo lui mi leccava e zio aprendo le chiappe del ragazzo ha infilato la lingua ha preso la mano se le portata sul cazzo facendosi segare e ha messo la saliva il ragazzo spingeva le chiappe in fuori gemendo e poi io mi sono messa sotto il ragazzo sopra e dentro di me e zio dietro lui i colpi del cazzo di zio li sentivo e poi ha preso il viso del nipote e girandolo verso di lui ha infilato la lingua e lo ha baciato e poi abbiamo fatto altre posizioni poi li ho lasciati soli e zio lo ha sbattuto bene facendolo schizzare alla grande il prossimo voglio un nero

Questo racconto di è stato letto 6 3 9 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.