Il papà della mia amica-II giovedì

Scritto da , il 2020-04-19, genere prime esperienze

Silvia e la mamma andavano via alle 16.30,io arrivai alle 16.45.
Appena entrai il papà mi diede un regalo:una scatola con dentro un body di colore rosso,in merletto,dietro era a perizoma..."indossalo" andai in bagno e mi cambiai,mi andava stretto di tette,ma meglio così..le stringeva un pò.
Quando uscìì dal bagno lui ebbe un sussulto "che spettacolo".Mi baciò con quella lingua frenetica,poi mi girò per vedere dietro...mi mise a pecora e subito mi penetrò..di botto..inizio a muoversi dentro di me...scoprii che c'era un punto,in quella posizione che mi faceva godere come una matta...
"Si,si..così..siìi"
Lui si eccitava sentendomi gemere..iniziò ad andare più forte...si aggrappò alle tette me le palpava e stringeva...nel frattempo pompava più veloce..sentivo le palle che sbattevano rumorosamente su di me....sembrava un toro..
"Aaah...aaaah" sento il pisello pulsare..esce e mi viene sul sedere
"Un giorno mi darai anche questo culetto perfetto.Voglio tutto di te"
Andammo sotto la doccia e mi lavò
Mi toccò la passera e iniziò a masturbarmi.."hai una fica stupenda,morbida,grande...sei sensazionale"..venni copiosamente.
Il suo pisello tornò dritto "perchè non me lo succhi?"era la la prima volta,avevo toccato i miei ex ma mai preso in bocca...
Iniziai dalla punta,poi lo presi tutto..mi arrivava in gola...era duro come marmo,andavao su e giù..godeva come un porco...venne quasi subito..ingoiai tutto
"Bella,stupenda..sei mia!"
Mi confessò che era da molto che non scopava con la moglie..feci finta di credergli..
Me ne andai in fretta...
"A giovedì"

Questo racconto di è stato letto 5 0 0 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.