Il papà della mia amica

Scritto da , il 2020-04-18, genere prime esperienze

Io e Silvia ci siamo conosciute il primo giorno dell'università e diventanno subito inseparabili,anche se caratterialmente diverse...lei minuta,magra come un chiodo,timida,ingenua,figlia unica coccolata e viziata.Io alta,fisico prorompente,4a abbondante che raccoglieva sempre sguardi di apprezzamento maschili(e anche femminili),sessualmente già molto attiva.
Lei abitava vicino all'università,quindi andavamo a studiare sempre da lei,tranne il giovedì perchè andava con la mamma dalla nonna materna.
Avevo 19 anni,era un giovedì di una bella primavera,passai a casa sua per lasciare un libro.Avevo una maglettina attillata e un pò scollata che risaltava le mie belle tette,una gonna di jeans che arrivava sul ginocchio...insomma,sentivo la primavera,ecco!Mi aprì il padre"vieni,cara,Silvia non c'è""si lo so,è giovedì"lui sorrise e mi guarda.."vuoi da bere?" Si grazie,mi offrì un succo d'anasas,mi chiese degli studi e chiacchierammo un pò...mentre parlavamo il suo sguardo letteralmente vagava su di me..ora sulle tette,ora sulle gambe,poi sulle labbra....questa cosa mi piace..mi eccita..gli sorrido e gli lancio uno sguardo languido.Ho sempre pensato che il papà di Silvia fosse un grande porco!
Mi cade il tovagliolo e ci abbassiamo insieme pre prenderlo,lui ha il viso quasi vicino al mio,abbassandomi così si vedeva la scollatura..."hai delle tette meravigliose""bè ancora non l'hai viste da vicino!"lo provoco eccitata...mi guarda dritto negli occhi e mi bacia..mi eccito ancora di più,l'idea che io possa piacere ad un uomo adulto,mi fa impazzire..gli rispondo con ardore..ci alziamo e riprende a baciarmi..questa volta con un gioco di lingua..mi accarezza il culo,dà un gemito "è bello sodo"..gli sbottono la camicia,mi spoglia..in un attimo sono tutta nuda,si scosta e mi guarda "che spettacolo,..ma ce l'hai tutta depilata!"gli sorrido languida"così è più eccitante e invitante""sapevo che eri già smaliziata"mi bacia,poi si dedica alle tette..le palpa,le succhia,le stringe,le lecca..le sue mani sono dappertutto..."vieni"mi fa sedere sul divano,con decisione mi sistema,mi apre le gambe e affonda il suo viso nella mia passera...me la lecca con maestria,dentro e fuori..quella lingua gusta il mio sapore "che bella,che bel profumo..che sapore che hai"poi si dedica al clitoride...ci sta un bel pò....è la prima volta che mi fanno sesso orale..."siii..aaah..ah"vengo..
Si svila i pantaloni ha un pisello talmente dritto e duro che gli esce dalla mutanda...mi penetra..entra deciso,con un sol colpo..dò un urlo...poi inizia la sua danza dentro di me...ansima "sei bellissima,la tua fica mi sta avvolgendo tutto""siii"aumenta la velocità..sta godendo come un porco...."si si si" esce e mi fa bere il suo seme...ingoio
Mi bacia..."sei mia"...la sua lingua..in un moto perfetto vaga nella bocca, gli rispondo con ardore "sii"
Mi vesto velocemente per paura che Silvia e la mamma tornino..."ci vediamo giovedì prossimo?"
"Si"

Questo racconto di è stato letto 9 2 9 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.