Erotici Racconti

Rosa di Maggio

Scritto da , il 2019-03-15, genere poesie

Ho strisciato furtivo
sulla pelle sudata
di te dormiente
su giacigli
dedicati a Dioniso.
Ho assaporato
l'odorosa fonte di piacere
che il giorno
preservi da sguardi viscerali
che boccheggiano agognanti
il calore umido e molle
della tua sorgente di vita.
La fica.

Questo racconto di è stato letto 2 9 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.