Il mio Paparino

Scritto da , il 2018-05-21, genere incesti

Dopo aver pubblicato tempo fa un racconto nella cat."Incesto" titolato "Il segreto di Pulcinella ", dove io raccontavo del rapporto con mia Madre ginecologa,a metà tra il professionale,
il rapporto affettuoso e quello puramente saffico tra noi due,avevo comunque omesso di
raccontarvi l'Incesto vero e proprio con mio Padre,che avvenne comunque dopo lo
"sdoganamento " avvenuto e cercato tra me diciassettenne ed il mio boy-friend! Solo
dopo quell'episodio che mi ha spalancato un nuovo Mondo- e non solo quello- ero un vero
e proprio vulcano di ormoni impazziti e vogliosa di Cazzo ogni minuto del giorno sempre
di più! Chiaro che non potessi avere il mio boy-friend a mia disposizione H 24/ e quindi
l'altra figura maschile ( dovendo rinunciare a mio fratello oramai sempre più avvinghiato
tra le cosce della sua troietta) ben presente in casa era mio Padre, che iniziai a seguire,
spiare e desiderare sempre di più in vari momenti della nostra giornata!Quando lui
dopo pranzo sorseggiava il suo caffè io mi mettevo seduta davanti a lui torturando
con la mia linguetta in maniera provocatoria un Cornetto Algida,sleccandolo avidamente
dalla base alla punta,girando intorno alla parte alta del Cono con la linguetta a mulinello,
mentre alternavo i miei sguardi dal Cono ai suoi occhi perversi,poi dal suo "pacco" alla
sua fronte madida di sudore,finché un bellissimo pomeriggio,avvantaggiandoci della
assenza di mia Madre impegnata dal Parrucchiere, lui non seppe più resistere alla
mia solita e martellante provocazione del Cono- gelato, mi trascinò di forza strattonandomi
per un braccio e mi scaraventò letteralmente sul "loro" lettone con decisa libidine!
Io non feci assolutamente resistenza ne'fisica ne'tantomeno verbale e lo lasciai fare,
ben contenta della sua intraprendenza! Gli facilitai il compito spogliandomi interamente
nuda a velocità supersonica, e lui non disprezzò affatto quella visione,anzi partecipò
in maniera complice ed anche lui velocemente si denudò completamente,mostrandomi
in tutta la sua notevole lunghezza il suo Cazzo più che appetibile! Mi ci fiondai subito
con la mia bocca,anche se avessi ancora impiastricciate le labbra dal cioccolato del
Cornetto Algida ,ma passai indifferentemente dal gusto del Cornetto a quello addirittura
più appetibile del suo poderoso Cazzo e dopo un po' ancora un cuore di panna nella
mia gola,stavolta un po' più densa ed acidula,ma decisamente gustabile! E poi
finalmente dopo un po' di preliminari,dove lui tra l'altro si prodigò a sleccarmi tanto
le grandi labbra completamente glabre fino al clitoride gonfio di voglia ed in attesa
di attenzioni giustamente a lui dedicate! L'interno della mia fica era completamente
lubrificato dai miei umori vaginali grondanti,quando finalmenteee lui si decise a
spingerci dentro prima la sua enorme Cappella paonazza e poi tutta l'asta per la
sua intera e nient'affatto irrisoria lunghezza ! Da quanto desideravo questo momento,
esattamente da 17 anni e mezzo, ripensando anche a tutte le volte che preferivo
che fosse lui a farmi il "bagnetto " al posto della Mamma! Sinceramente era da un bel
po'di tempo che non sentivo più cigolare il loro materasso ( ed ammetto che spesso li
avevo spiati da dietro la loro porta socchiusa), ed oggi pomeriggio finalmente il
materasso ha ripreso vigorosamente vita con cigolii ascoltabili anche dall'appartamento
difronte al nostro! Anche se non me lo aspettavo,il nostro amplesso si concluse con
un bacino in fronte,proprio come aveva fatto lui mille volte con me,ed io rialzandomi
mi ritirai in buon ordine e leggermente rossa in volto andai ad aprire al Citofono che
suonava in continuazione già da un pezzo....!

Questo racconto di è stato letto 1 0 9 5 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.