Erotici Racconti

Il tuttofare

Scritto da , il 2018-03-12, genere trio


In tempo di crisi bisogna saper adattarsi a tutto.... specialmente se non hai un lavoro ma ti butti a fare qualsiasi cosa.

Disoccupato ma con tanta voglia di fare offresi per lavoretti di piccola manutenzione casalinga, riparazioni meccaniche ed idrauliche, piccoli lavori di muratura. Rapido, professionale ed economico. tel.34715***** . M*****

Con questo annuncio speriamo di arrivare a fine mese, e fortunatamente sembra che di lavoretti da fare in giro ce ne siano... (valla a capire sta crisi.... mah....)
Le richieste di interventi iniziano ad arrivare e, sarà per il passaparola o per la visibilità dell'annuncio mi trovo impegnato in lavori di ogni genere....

Un giorno, mentre sto riparando un condizionatore sulla scala di una vecchietta mi squilla il telefono e dall'altra parte del telefono una dolce voce femminile mi chiede se me ne intendo di scarichi idraulici.... "ho un paio di lavandini che perdono e sa, se potrebbe fare qualcosa dato che mi hanno detto che è professionale ed economico...."
"signorina guardi, ora come ora non so quando riuscirei a passare ma verrei volentieri a dare un'occhiata, poi le dico quando possiamo risolvere il suo problema...... "
"guardi, se potrebbe fare presto perchè mi sto allagando.... perde sempre di più...."
"va beh... mi dica l'Indirizzo che vedrò di passare in giornata"
Segno tutto e continuo con questo lavoro così da sbrigarmi e se ce la faccio vediamo di passare a vedere di cosa si tratta. Speriamo sia qualcosa di semplice.... a volte basta poco per salvare dalla disperazione queste casalinghe disperate.....

Carico la cassetta degli attrezzi, saluto la nonnina che non smette di ringraziarmi, salgo in macchina e mi dirigo verso il prossimo lavoro.
Dovrei andare da un pensionato che ha un problema con l'impianto di irrigazione ma penso a quella telefonata di prima... quella voce femminile e sensuale mi sta rimbombando in testa da prima e decido che il pensionato può anche aspettare...

Arrivo all'indirizzo e parcheggio... scendo e suono il campanello. Dal vetro della porta vedo un'ombra avvicinarsi e aprire il portone con la sicura antieffrazione.
"si?"
"salve signora, sono il ragazzo per la perdita... ci siamo sentiti poco fa....."
"ah, sei già qui? ti apro subito!"
Si richiude il portone e sento riaprire...

Mi si presenta una ragazza sui 35, coperta da un corto accappatoio azzurro sopra al ginocchio, appena uscita dalla doccia dato che ha i lunghi e ricci capelli ancora bagnati.
" Piacere C**** ...Scusa ma ho appena finito di fare la doccia..."
"Se vuole passo dopo....?"
"no no, ci mancherebbe, sei stato velocissimo..... ma accomodati.... ti faccio vedere la perdita"

Entro seguendola lungo il corridoio guardando da dietro le sue gambe nude e ancora imperlate di acqua che spariscono sotto quel corto e sexy accappatoio.
indicandomi il bagno mi dice "è qui guarda.... il lavandino.... non so cosa si sia rotto ma perde in continuo e si bagna sempre tutto"
Penso (see.... immagino cosa si bagna.....) ma dico" non si preoccupi, adesso vedo cosa posso fare per lei"
"si ma dammi del tu.... intanto io se non ti sono di intralcio mi asciugo i capelli"
"non preoccuparti che non mi dai fastidio.... ma se vuoi aspetto..."
"no anzi grazie che sei venuto subito"
Mi chino per vedere cosa c'è che non va e vedo che il sifone perde come un cesto....
"come immaginavo.... è il sifone.... ci vorrà mezzoretta..."
"solo?" -ride- "sei sempre così svelto?"
Rido anch'io cercando di capire se c'è un doppio senso.... "prendo gli attrezzi e mi ci metto subito dietro..."
Esco a prendere la cassetta e una boccata d'aria per cercare di placare l'imbarazzo e l'eccitazione per la situazione in cui mi trovo.

Rientro e vado in bagno, mi stendo sotto il lavabo e sento che parla al telefono:
"....é arrivato adesso e ci si mette dietro.... ha detto mezzoretta......... si... si....... ok ...... va bene dai, ti aspetto.... ciao a dopo!"
Mentre sto svitando il sifone sento che entra in bagno;
"scusa..." e mi scavalca lasciando intravedere con la coda dell'occhio le cosce e la sua passera perfettamente depilata...
Deglutisco incredulo della situazione e spero non noti la mia eccitazione ormai visibile da sopra i pantaloni.
Prende il phon, lo attacca alla presa e inizia ad asciugarsi i capelli li a mezzo metro da me.....
Sfilo il sifone mi cade l'occhio sulle sue gambe.....
Tolgo la guarnizione e mi ricade l'occhio....
E' dura lavorare così e anche il mio cazzo ormai è duro.... spero non se ne accorga..... o si?

Sto stringendo la ghiera del sifone quando sento che spegne il phon...
"Ecco fatto.... puoi aprire l'acqua che controllo se perde ancora?"
"Già fatto? Ma sei stato velocissimo"
Apre il rubinetto.... controllo.... non perde.
"a posto... non perde più..."
"Bene... ti faccio vedere l'altra perdita allora...."
"ok" e mentre dico questo mi scavalca rimanendo a gambe aperte sopra di me!
"Guarda...." con una mano sposta un lembo dell’accapatoio e con un dito inizia a toccarsi fra le gambe,,,,
"vedi come perde?..... guarda come è bagnata....."
Mentre si tocca con il dito il clitoride mi fissa e io imbambolato sto guardando quel dito disegnare piccoli cerchi per poi sparire dentro il suo buco....
"mmmmm......vedi....? è sempre bagnata..... puoi fare qualcosa....?"
La mia mano sale accarezzando la sua gamba fino ad arrivare a sfiorare le sue grandi labbra e tocco le sue dita che stanno muovendosi dentro di lei.
Le sento bagnate dei suoi umori come bagnate sono le sue cosce...
"in effetti sento che la perdita è copiosa....." le dico...
"Ti prego controlla se puoi fare qualcosa....." e nel dire ciò si sfila le sue dita e mettendosele in bocca, lasciando il posto alle mie....
Con l'altra mano si slaccia l'accappatoio e lo lascia cadere alle sue spalle, offrendosi magnificamente nuda ed eccitata a me che alzandomi mi metto a sedere ritrovandomi la sua figa grondante di umori a portata di lingua.

Mi ci butto come un'invasato, leccandogli il clitoride mentre le mie 2 dita si muovono dentro di lei facendola sospirare mentre sta saggiando i suoi sapori sulle sue dita.
"mmmmm..... siiiiii...... che bravo che sei...... haaaa... siiiiii....... non ti fermare ti prego...........mmmmmm....."
Sento che sta bagnandosi ancora di più e questo mi fa eccitare all'inverosimile.... Il mio cazzo esplode dentro i pantaloni e la mia lingua impazzisce su quel clitoride.
La sento urlare il suo orgasmo e sento le contrazioni della sua figa sulla mia lingua.... dolcemente mi stacco e con la mano continuo a massaggiare la sua passera assieme alla sua mano.... le nostre dita si intrecciano bagnate dagli umori e insieme entriamo dentro continuando a toccarci le dita nel caldo del suo orgasmo...

Mi guarda paonazza in volto e con la faccia sconvolta dalla sensazione appena provata...
"mi sa che per questa perdita devo usare i miei attrezzi....."
Lei sorridendomi e capendomi al volo mi da una mano e mi accompagna fuori dal bagno, mentre io gli tocco il culo andiamo in camera da letto.... Si gira e spingendomi mi fa cadere supino sul letto... Lei nuda difronte a me si inginocchia fra le mie gambe e mi sfila i pantaloni mentre con la bocca inizia a leccarmi il cazzo, dolcemente, con la punta della lingua... sempre guardandomi negli occhi...
"che bell'attrezzo che hai.....mmmmmmm........ " per poi farlo sparire dentro la sua bocca....
Inizia un bocchino da urlo.... con una mano lo impugna e lo sega a ritmo con i movimenti della bocca mentre mi guarda godere del servizio a cui mi sta sottoponendo.
Continua a lungo poi la mano che mi segava lascia il cazzo per tornare a frugare fra le sue gambe....

Vogliosa di cazzo si stacca e a carponi mi sale sopra... impugnandolo lo striscia fra le sue umide labbra e puntandoselo nel buco lo lascia entrare senza fatica.
Inizia a cavalcarmi come un'amazzone e guardandomi sempre negl'occhi mi chiede beffarda:
"Ti piace, vero porco?....ahh... dimmelo che ti piace scoparmi......mmmmm.... dimmelo che ti piace come ti cavalco!!!!

"siiii che mi piaci.... ahhh... fammi godere dai......"

Sto quasi per venire quando sento la porta aprirsi...!
Terrorizzato mi si gela il sangue e sto quasi per scappare come un ladro quando vedo lei ridere e una ragazza vestita con una vestitino leggero e cortissimo compare sulla porta!!
"E brava la mia amica troietta.... non ce l'hai fatta ad aspettarmi èh??
"mmmm.....lo sai che io al cazzo non resisto!! mmm....e poi ero già bagnata quando ti ho chiamato un'ora fa'!!!"
Si avvicina e inginocchiandosi sul letto iniziano a baciarsi.... io vedo le loro lingue intrecciarsi e le loro labbra fondersi insieme mentre la mia amazzone continua sempre più forte a cavalcarmi.
La mia eccitazione è al culmine quando vedo C**** infilare la mano fra le cosce della sua amica e iniziare a masturbarla...

Non resisto e grido che sto venendo mente C staccandosi dalla sua amica prorompe in un orgasmo violento....
La sua amica si alza e continuando a toccarsi si toglie il vestito.... "Siete bellissimi, lo sapete?"
Io mi alzo e senza sfilare il cazzo dalla figa piena di C la stendo supina sul letto dandogli altre 4 5 spinte affondando nella sua passera piena della mia sbora...
Poi dolcemente sfilo il cazzo dal mezzo delle sue gambe e avvicino la mia cappella alle sue labbra avide che iniziano a succhiarlo gustando gli umori miei e suoi mischiati....
Mentre C inizia a succhiarlo la sua amica gli si posiziona tra le gambe e inizia a leccarla gustandosi il rivolo di sbora che cola sulle sue cosce misto ai suoi sapori senza smettere di masturbarsi....
Sono uno spettacolo.... C che sta succhiandomi il cazzo mentre a gambe aperte si sta facendo scopare dalla lingua della sua amichetta che non smette di toccarsi....

Si sfila il cazzo dalla bocca e segandomi piano gustandosi il lavoro di bocca della sua amica sussurra
" Ti è piaciuta la sorpresa? (ridendo) mmmmm......non te lo immaginavi vero...?? ma non è finito... ahhh......mmmmm..... dai prendimi ancora......."
"sei proprio una troietta insaziabile tu!!!" gli dico.... e sollevandomi prendo per mano la sua amica facendola stendere sul letto a gambe aperte.... una carezza veloce fra le sue gambe e invito C ad avvicinarsi alla figa della sua amica....
Si mette a carponi e guardandomi inarca la schiena per poi girarsi e mettere la testa fra le gambe dell'altra iniziando a ricambiare il piacere fino a poco prima ricevuto.
Io dolcemente inizio ad accarezzare il sedere di C correndo con la mia mano fino dentro la sua figa bagnatissima...
Due dita entrano dentro e uscendo vanno ad inumidire il buchino massaggiandolo, stuzzicandolo... sentendo sempre più morbido e accogliente entro con una falange e sento i mugolii di piacere delle due troiette fare da sottofondo a quella scena.
Prendo il mio cazzo in mano e, di nuovo duro lo appoggio la suo buco spingendo dolcemente ma gradualmente sempre più forte fino a sentire la mia cappella entrare dentro e sento C gridare di piacere....

La mia penetrazione spinge C a scopare la sua amichetta con la lingua e con le dita.... facendola godere....
C muove il bacino assecondando le mie spinte all'unisono con i movimenti della sua mano fra le gambe dell'altra...
Io guardando le due saffiche amichette godere impazzisco scopando C come un folle mentre ormai presa dal piacere urla: "Scopami.... scopami più forte... mmmmm..... scopami come una troia!!!! ..... ahhhhhhh!!!!!!
Le sue parole fanno da detonatore per il mio ennesimo orgasmo e gridando vengo dentro C che
Viene a sua volta accasciandosi sulla sua amica che sta venendo a sua volta!!!

Accasciati sul letto sfatto tutti e tre sudati e devastati dagli orgasmi chiudiamo gli occhi mischiando umori e corpi fino a quando riprendo le forze per alzarmi, rivestirmi mentre osservo le due amiche che dolcemente continuano ad accarezzarsi....

"Signorine, il mio lavoro è finito.... spero siate rimaste soddisfatte e se si dovessero presentare altri guasti in casa non esitate a contattarmi!"

Raccolgo la cassetta ed esco dalla porta... salendo in macchina decido di non farne parola con nessuno.... anche perché un' esperienza così è davvero incredibile.



Questo racconto di è stato letto 3 1 5 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.