Erotici Racconti

Mio cognato quarta

Scritto da , il 2017-12-21, genere gay

Mi cognato molto porcone mi chiama mi disse ché il Sabato sera mi vuole a casa sua per fare festa assieme al suo amico Carlo dico di si anche perché Carlo ha un bel cazzò di
ventisette cm all'ora mi preparai con un bel clistere dopo lubrificò bene il bucò del culo arrivo da mio cognato verso le ore ventuno suono mi cognato mi aprì mi disse all'orecchio mi sono fatto un bel clistere perché Carlo mi vuole inculare per primo mio cognato va' a prendere due bottiglie di vino 🍷 Carlo mi abbraccia bacciandomi in bocca 💋 bevuto il vino 🍷 Carlo mi disse prendilo in bocca 💋 il mio cazzò dai succhiamelo prendilo lo prendo lo succhio sembrava sempre più grosso aveva anche due grosse balle mio cognato si era disteso sopra il tappeto si era messo due cuscini sotto il culo poi alzò bene le gambe all'ora Carlo le andò sopra io guidai il suo cazzò sul bucò del culo di mio cognato Carlo lo spinge dentro mio cognato stringe un po' la bocca 💋 Carlo aveva spinto dentro tutto il cazzò Carlo cominciò a pompare poi Carlo mi disse Corrado leccami il bucò del culo Carlo aveva un bel culetto era ancora sporcò di merda puzzava ma lo
leccai bene intanto Carlo cominciò a pompare molto forte dopo un quarto d'ora lo tiro' fuori dal culo di mio cognato mio cognato lo prende in bocca 💋 Carlo cominciò ha sborrare quasi mio cognato si soffocava tanta era la sbora che usciva dal cazzò né avrà fatta un bicchiere d'acqua mio cognato la ingoiata tutta mio disse molto buona ingoiò fino all'ultima goccia mio cognato aveva un bel bucò poi ci bevemmo una bella bottiglia di vino spumante per brindare 🍺

Questo racconto di è stato letto 1 7 1 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.