Erotici Racconti

Una sera di Luglio tre

Scritto da , il 2017-12-19, genere gay

Il camionista rumeno Franco mi chiama ché la settimana successiva sono nella mia zona lui è il suo amico Zeno io le dico ché sono i benvenuti la settimana successiva sono già nel parcheggio io mi preparo facendomi un bel clistere mi lubrificò bene il mio bucò del culo al martedì sera era già li arrivo da loro verso le ore
ventidue quando mi vedono erano molto contenti Zeno si levò subito i boxer anche Franco Zeno me gli ha levati anche ha me Franco prese una coperta siamo andati a cento metri dai l'oro camion Franco distese la coperta Franco mi disse mettiti alla pecora che ti lecco il bucò del culo e te lo dilatò molto bene invece Zeno mi disse adesso leccami il bucò del culo si mise davanti a me mi diete il suo bucò del culo da leccare 👅 aveva il bucò tutto rasato sembrava una figa con le mani si allargò bene le chiappe del suo culo e spingendo come se doveva cagare io infilai la lingua 👅 aveva un bel culetto lo lo leccai per un quarto d'ora Franco si era disteso mi disse adesso siediti sopra il mio cazzò all'ora io mi metto ha cavalcioni il suo cazzò entrò dentro tutto mi bruciava un po' Franco mi succhiava i capezzoli Franco cominciò ha pompare molto piano invece Zeno
Mi disse adesso succhiamelo prendilo in 💋 quando lo avevo in bocca 👄 Zeno cominciò
ha pisciare mi disse troia bevi tutto io mandai giù tutto senza gustare né avrà fatta trequarti di litro Zeno mi disse bravo ai bevuto tutto Zeno si lubrificò bene il cazzò a questo punto Franco mi atiro'ha se bacciandomi in bocca mi stringendomi ha lui Zeno mi viene dietro mi disse adesso proviamo la doppia mi punto' il suo cazzò sul bucò prima mi lubrificò il bucò sopra il cazzò di Franco ha questo punto lo spinge dentro mi pareva di scoppiare Zeno cominciò a pompare molto forte mi pompo' per cinque minuti poi mi sborava dentro nel culo poi lo tiro' fuori anche franco cominciò a pompare molto forte lui dopo cinque minuti mi sborava dentro nel culo poi lo tiro' fuori avevo un bucò enorme Zeno andò a prendere del cognac poi gli dico siete due porci depravati faccio fatica ad alzarmi in piedi avevo il culo in fiamme però è stato bello provato anche la doppia

Questo racconto di è stato letto 1 6 6 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.