Erotici Racconti

Una suocera inaspettata, ma molto vogliosa

Scritto da , il 2016-12-16, genere incesti

Storia realmente accaduta!

Era il 12 Novembre 2016 , avevo appena staccato da lavoro e come ogni giorno mi recai a casa della mia fidanzata di nome Lucia.
Arrivato sotto casa sua ricevo una chiamata proprio da lei, che mi dice: -Ciao amore io sono un attimo dall'estetista quindi arriverò più tardi , tu comunque sali tranquillamente a casa perchè c'è mamma- .
Io le risposi di si e tranquillamente parcheggiai e suonai, la mamma di nome Vanda ( il nome dovreste già conoscerlo e anche la signora dato che ve lo descritta nel racconto precedente ) mi aprì il portone e io entrai in casa.
Ci salutammo e ci sedemmo un po sul divano , dopo qualche minuto mi alzai dal divano e mi diressi verso il bagno .
Adesso devo essere onesto con voi, in bagno non ero andato per fare le solite cose che uno farebbe in un bagno, ma ero lì perchè stando vicino a Vanda e vedendola con quel vestitino lungo fino alle ginocchia e quei tacchi a spillo, nei miei pantaloni si era scatenato il (come lo chiamo io) pitone.
Arrivato alla porta del bagno la aprii, accesi la luce e chiusi la porta alle mie spalle ma mi dimenticai di chiudere a chiave la porta.
Mi abbassai i pantaloni e cominciai a segarmi, involontariamente dopo qualche sega feci un gemito un pò più forte , immaginate che lo avrebbe sentito anche una persona dall'altra parte del palazzo, comunque subito dopo sentii dei passi dietro la porta ma quasi non ci feci caso dato che stavo godendo come un matto.
Quando ad un certo stavo per venire quando si spalanca difronte a me la porta del bagno e dall'altra parte c'era Vanda , io vedendomi lei difronte mi venne da dire all'improvviso: -CAZZO!!!- e chiaramente vedendo quel pezzo di donna matura ed essendo ormai lì lì per venire la mia mente non pensò ad altro che ad eccitarmi e involontariamente la mia sborra finì sui suoi piedi e sulle sue gambe.
Lei subito esclamò: -mmm mamma mia non è solo bollente ma molto di più. Però Luigi è un peccato sprecare tutto questo ben di Dio-.
Allora mi prese mi trascinò in camera sua e mi butto sul letto fece una specie di spogliarello per me e si lanciò subito sul mio pene , cominciò a leccarmi la sborra che mi era rimasta intorno e poi finì a spompinarmi, appena lubrificato bene con la sua saliva venne su e sopra di me cominciò a cavalcarmi, il mio pene nonostante la prima sborrata era comunque una roccia, subito dopo la presi la buttai a lato e la misi a pecora e glie lo misi subito fino a sfondarla dietro, i suoi gemiti erano fantastici più gemeva di piacere e più mi eccitavo stavo quasi per venirle nell'ano quando mi fermò subito mi fece scendere dal letto si mise in ginocchio e mi fece venire nella sua bocca.
Finito di sborrare mi pulì il pene così bene che non dovevo nemmeno lavarmi perchè era lucido e ancora eccitato.
Ci rivestimmo e mi disse: -Mamma mia che spettacolo, anche meglio di mio marito, e miraccomando sarà il nostro segreto e poi chissà può sempre ricapitare-.
In quel momento non capii la fine della frase ma quando ci andammo a risedere sul divano capii tutto e le dissi: -quindi dato che ti è piaciuto possiamo rifarlo spesso-
e lei: -per me possiamo rifarlo anche subito-
io: -dimmi tu allora-
Vanda: -allora facciamo una cosa per me adesso non siamo più mio genero e da oggi io non voglio più essere tua suocera, da oggi tu sarai il mio amante e io la tua. Ti va bene?-
Io: -Vanda per me va benissimo-.
Lei in quel momento mi sorrise e ci demmo un bacio appassionato, dopodichè con l'arrivo della mia fidanzata concludemmo la serata come se non fosse successo nulla tra noi 2 ,
ma prima di andarmene diedi un bacio alla mia ragazza come ogni sera e facendo finta che mi fossi dimenticato di prendere una cosa che avevo lasciato nella camera di mia suocera senza far capire e farmi vedere dalla mia ragazza, andai da Vanda e le diedi un bacio con lingua e lei ricambiò molto volentieri.
e così si concluse la serata più bella della mia vita.

Questo racconto di è stato letto 2 1 8 1 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.