Erotici Racconti

La moglie del mio operaio Ep.1

Scritto da , il 2016-12-16, genere etero

Eccomi ancora sono sempre Luigi.
Erano pochi giorni prima dell'inizio delle ferie.

Ho una piccola azienda di arredamento composta dalla mia famiglia e da 2 operai,rispettivamente 64 e 36 anni, padre e figlio di nome Tommy e Jonny, entrambi sposati ormai con noi da 15 anni!
hanno entrambi 2 mogli abbastanza carine, il padre ormai una moglie matura che vedo come una seconda mamma e il figlio una moglie poco più piccola di lui di nome Licia.
Licia è una donna che ha sfornato ben 2 bambini da poco ed ultimamente si era un po sformata perchè chiaramente la gravidanza crea i suoi problemi.
Lei però dalla prima volta che lo vista mi ha subito suscitato un po di interesse sopratutto perchè ha un bel lato B molto carnoso e prorompente.
Tra di noi non c'è mai stato nulla che può avermi o averle fatto capire o il mio o il suo interesse apparte qualche occhiatina a vicenda molto maliziosa.
Un giorno credendo che Jonny fosse a casa sua e dovendo dargli delle notizie per la giornata seguente di lavoro mi diressi verso casa sua e con molta tranquillità suonai alla porta.
Non rispondeva nessuno ma vedendo la mia insistenza alla fine sentii dei passi dietro la porta e subito dopo si aprì, ed era proprio Licia che mi disse: -Ciao Luigi, purtroppo Jonny non c'è è uscito con i bambini e li ha portati al parco giochi-.
Io capendo la situazione dissi: -ok tranquilla Licia allora a limite lo chiamo dopo al cellulare-, onestamente dopo le mie parole vidi nel suo sguardo un po di delusione ... infatti non feci in tempo nemmeno a girarmi che mi bloccò dicendo: -no dai Luigi, vieni accomodati tanto penso che alla fine starà per arrivare-.
Io ero titubante dato che lei era in accappatoio e capelli bagnati quindi chiaramente appena uscita dalla doccia ma alla fine mi feci convincere ed entrai.
Appena dentro mi fece accomodare in salotto e mi fece sedere sul divano e mi disse: -gradisci qualcosa?- io le dissi di no e lei continuò: -ok, allora scusami un attimo il tempo di cambiarmi e arrivo- e io risposi -si non preoccuparti fai con comodo, io aspetto Jonny e vado via-.
E lei andò nella zona notte, onestamente all'interno dei miei pantaloni sentivo qualcosina che si muoveva perchè alla fine avevo visto in quelle condizioni una donna che pur non essendo bellissima mi aveva sempre suscitato qualcosa di piacevole.
Passati 15 minuti abbondanti io dovevo andarmene e quindi chiamai Licia gridandole: -Licia tranquilla finisci con comodo io sto andando dato che Jonny non arriva perchè ho un appuntamento, lo richiamo io dopo-, lei appena dissi così mi gridò -Aspetta Luigi ho quasi finito e lo chiamiamo insieme qualche altro minuto- io accettai e mi risiedetti.
Dopo neanche 2 minuti sento dalla zona notte di quella casa dei passi di donna con dei tacchi, la cosa mi sembrava strana anche perchè Jonny aveva sempre detto che la moglie odiava i tacchi e non li sapeva portare. Io li sentivo sempre più vicini, infatti girai la testa ed era proprio Licia, in quel momento la mia testa pensò solo una cosa "mamma mia che spettacolo" il mio sogno stava per diventare realtà.
Veniva verso di me con una camminata perfetta su quei tacchi alti 12 cm nero lucido con delle strisce rosse (devo dirvi uno dei tacchi più belli e più sexy del mondo).
Era praticamente a pochi passi da me e quindi dall'ombra della zona notte riusciva a vedere molto di più e li che la squadrai dall'alto verso il basso, partendo dal suo volto che era coperto da quel trucco appena fatto e quei capelli ancora bagnati ma avvolti in una coda, scendendo aveva solo il reggiseno che conteneva quella sua quarta abbondante e nonostante 2 figli piccoli aveva ancora un seno bello turgido e abbondante, dei fianchi perfetti e delle gambe con dei piedi bellissimi era un sogno che si realizzava per me quando ad un certo punto si bloccò e piano piano cominciò a ...
LA CONTINUA NEL PROSSIMO EPISODIO!
SEGUITEMI E NON VI DELUDERO' ...

Questo racconto di è stato letto 9 8 4 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.