Z

Tutti i racconti erotici in ordine alfabetico per Z

In archivio sono presenti 254 racconti erotici per questa sezione

Z nuovo Dominazione Un giorno d’estate ero seduto nel terrazzino di casa mia e guadavo il passeggio delle persone che si godevano la temperatura calda con una leggera brezza di vento. Io fantasticavo di cosa avrei fatto nella sessione di prova BDSM con la mia nuova masochista martedì prossimo nel nuovo dugeron che avevo preparato proprio per avere un rifugio dove poter dare sfogo alle mie fantasie erotiche. Sono un cinquantenne direi nella norma con moglie e un figlio ormai grande ed ...genere
Dominazione
scritto il
2023-04-26
di
antonio.master.siena@gmail.com
Z79Lei lo fece girare sulla pancia e si inginocchiò fra le sue gambe inguainate dalle calze nere; le sue natiche puntavano verso l’alto mentre il busto appoggiava sulla superficie del letto, rilassato, in attesa; il pene, semiflaccido, penzolava inerte. Lei si aggiustò nervosamente il fallo di gomma che portava allacciato al ventre e si dedicò alla preparazione finale: gli divaricò leggermente le natiche, gli umettò ancora una volta l’orifizio che aveva esposto, lubrificò la turgidità artificiale dell’attrezzo ...genere
Esibizionismo
scritto il
2018-04-15
di
fabrizio
Zaffiro – Cape Town 2016L’inaugurazione del nuovo grattacielo di Cape Town ha occupato le prime pagine dei giornali locali e internazionali per buona parte degli scorsi mesi. Sapendo quanto sia importante per te, io mi sto prodigando affannosamente a cercare qualcuno in grado di procurarci due biglietti per il buffet e che mi possa aiutare a prenotare una suite con vista sulla baia. Finalmente il mio amico Mike, chef di successo e co-gestore del ristorante in cima al grattacielo, mi risponde: “Ciao Mike, ...genere
Etero
scritto il
2016-06-21
di
Marco Demma
ZagorMi contatta su annunci 69 mi chiede cosa pensassi di animalsex Non so cosa rispondere vado su Internet Mi documento e vedo un video . Rimango scioccata chiudo il video Passano i giorni non ci penso più Mi arriva un messaggio in cui mi diceva che non avevo Risposto allora le dico che sono cose x troppo perverse Passano i mesi un giorno vado al parco ad assaporare Un po' di aria pulita mi siedo su una panchina vedo un bel cane ...genere
Zoofilia
scritto il
2018-06-14
di
simonatrav
Zaino in spalle Ho sempre ritenuto Daniele, un'amico di infanzia, un gran bel ragazzo. Eravamo come due complici, sempre a fare scoribande e a vivere la nostra gioventù a gonfie vele. Quell'estate, i miei mi avevano comprato l'interail come premio per la maturità e automaticamente, Daniele si aggrego' a me a Paolo, il mio ragazzo da due mesi. Prendemmo il treno dalla Centrale. Incontrammo altri giovani che stavano viaggiando x l'Europa. Paolo parlava. Come una mitraglia e non si fermò tutta la notte. ...genere
Etero
scritto il
2019-06-30
di
Marcella
Zanzare come stukasGiornata di tutto riposo, come se lo stare sdraiate in spiaggia tutto il giorno fosse pesante, ma sì insomma cosa c'è di meglio e rilassante di una passeggiata immerse nella natura intanto che la spiaggia si asciughi? E allora via, si parte; oddio si arriva anche subito eh, in bici mezz'ora in auto 5 minuti, però bello. Val Cavanata, praticamente il proseguo di Grado, una riserva naturale piena di uccelli migratori ( il riferimento ad altri racconti è poco casuale ) e zanzare a ...genere
Comici
scritto il
2021-07-29
di
Lucrezia
ZappingBonolis non fa in tempo a bere il caffè che hai già cambiato canale. Non ti piace la pubblicità. Ed è un peccato, perché invece a me piace molto. Inutile ritornare sul discorso che siamo diversi, è trito e ritrito. E rischierei di chiedermi ancora una volta come ci siamo ritrovati insieme, io e te. In fondo, si dice che gli opposti si attraggono ed è sempre la stessa minestra. Tu sei iperattiva, io sono un tipo tranquillo. Eppure, quella quadrata sei tu, ...genere
Etero
scritto il
2010-03-26
di
Anonimo
ZAZIE - CAP. 1Le dita danzavano sulla tastiera del notebook ricavandone un picchiettio sommesso, monotono. Loris le seguiva, rapito da quei movimenti sicuri, quasi ipnotizzato dallo sfavillio dell'anello inforcato all'anulare. Assunse un'aria assorta e, smunto com'era, sembrava un mistico al cospetto di una visione estatica. Django smise di battere sui tasti. Prese la caffettiera e si riempì la tazza. Bevve avidamente, mentre l'aroma della miscela arabica invadeva la stanza. «Pausa», annunciò afferrando il pacchetto di Camel Black e dirigendosi verso la finestra. Un ...genere
Pulp
scritto il
2020-08-21
di
BiDiEnne
Zazie - Cap. 2La pioggia batteva contro il vetro, disegnando, in combutta col vento, figure astratte. Enza era sola alla finestra e seguiva col dito le gocce d'acqua più grosse, che scivolavano e applicavano un filtro alla realtà esterna, rendendola liquida e tremolante. Non aveva vestiti addosso, fatta eccezione per una vecchia t-shirt troppo grande per lei. Si avvicinò al davanzale, reclinò il capo e con la fronte sfiorò quel vetro, aggiungendo l'impronta del suo alito a quell'immagine composita. «Sai cosa stavo pensando?», ...genere
Pulp
scritto il
2020-08-22
di
BiDiEnne
Zazie - Cap. 3Il bar era immerso nella calma sonnacchiosa del pomeriggio. Il barista era un ragazzone barbuto che accolse Loris con un sorriso incoraggiante. «Cosa ti servo?», chiese. «Sto cercando Gianmarco». «È lì, guarda». Seduto a un tavolino accanto alla vetrata, un ragazzo tutto solo fumava una sigaretta artigianale. Gianmarco aveva una fronte alta, punteggiata di brufoli. Occhi grandi, cerulei, arrossati dal fumo e dalla collera. «Sono stato uno stupido a scrivere quel messaggio e a infilartelo nella cassetta postale. Sarei dovuto andare ...genere
Pulp
scritto il
2020-08-24
di
BiDiEnne
Zazie - Cap. 4«Tony è stato ucciso da un certo Gianni, detto Kurt Angle. Si è trattato di un delitto per gelosia. Ma fatti qualche domanda: chi ci avrebbe guadagnato a scatenare la furia di Gianni? Qualcuno gli ha passato la notizia del tradimento di tua madre. Lo stesso qualcuno che gli ha indicato il luogo in cui avrebbe trovato il suo rivale. Chi? e perché?». «Frate Alberto? ma che motivo avrebbe avuto?». «Ho potuto raccogliere solo alcune tessere del mosaico. Tony non si sbottonava ...genere
Pulp
scritto il
2020-08-27
di
BiDiEnne
Zazie - Cap. 5Da quanto tempo Riccardo era rinchiuso in quella stanza in compagnia della strizzacervelli? Non avrebbe saputo dirlo. Il silenzio si fece denso, l'attesa insopportabile. Quando la porta dello studio si riaprì, Enza ebbe un sobbalzo. Lisa portava in viso un'espressione indecifrabile. «Allora?» chiese Enza ansiosa. «Lo sto sottoponendo a un test». «Che test?». «È una specie di quiz. Credo che lui lo trovi divertente». «È tutto a posto?». «Non proprio. Ti eri accorta che Riccardo manifesta una certa inappetenza?». «No. Te l'ha ...genere
Pulp
scritto il
2020-08-29
di
BiDiEnne
Zazie - Cap. 6Il capannone era invaso dalla musica elettronica dei Tanuki Project. Il brano era The Stream e gli altoparlanti, posizionati in prossimità del quadro elettrico, ne diffondevano le sonorità ipnotiche, pulsando contro i muri screpolati e segnati dall'umidità. Fiocchi di intonaco piovevano sul pavimento di calcestruzzo mentre le assi del solaio tremavano e le plafoniere oscillavano, spostando qua e là i fasci di luce emessi dai tubi fluorescenti. Una pila di sedie di plastica stava accantonata in un angolo. Loris ne ...genere
Pulp
scritto il
2020-09-02
di
BiDiEnne
Zazie - Cap. 7Quella doveva essere la trap. Enza ascoltò la voce un po' robotica dell'artista, le parole troncate, il ripetersi ossessivo di concetti chiave come "money", "cash", "weeda", "pusher" mescolati a intercalari come "fra", "yah", "nah" e capì che la musica proveniva dal suo giardino. Era buio e le luci erano tutte accese. Un brulicare di giovanissimi rendeva noto al vicinato che lì era in corso un party. Enza premette il pulsante che bloccava le portiere della Nissan Juke e inseriva l'antifurto. ...genere
Pulp
scritto il
2020-09-05
di
BiDiEnne
Zazie - Cap. 8Simonetta salì le scale barcollando. Era scalza e mezza nuda. Andò in camera a vestirsi. Avvertì un rigurgito alcolico che le risaliva lungo l'esofago e per poco non vomitò sul copriletto. Rovistò nei cassetti dell'armadio, ma non trovò quello che cercava. Imprecò e scagliò sul pavimento alcuni indumenti. Prese dalla scarpiera un paio di Vans basse e le mise ai piedi. Si spruzzò addosso il profumo di Ariana Grande, quello con la bottiglietta a forma di nuvola. Diede una rapida ...genere
Pulp
scritto il
2020-09-11
di
BiDiEnne
Zazie - Cap. 9Francesca sgomberò una porzione di tavolo e vi posò sopra carta e penna. Un semplice foglio in formato A4, che ripiegò due volte riducendolo a un piccolo rettangolo, e una bic senza tappo. Spiegò nuovamente il pezzo di carta e strappò con precisione lungo le piegature, ottenendo quattro bigliettini. Con la penna vi tracciò una lettera in stampatello, una diversa lettera dell'alfabeto su ognuno di essi. F B S C. Poi li appallottolò e li fece cadere in un bicchiere ...genere
Pulp
scritto il
2020-09-16
di
BiDiEnne
Zeb diventa Dana femminuccioMio padrone maschio sono tuo. Finalmente ho 18 anni e posso scegliere la mia vita. Ho resistito sino ad oggi per non dare un dispiacere a mia madre. Mi aveva chiesto quando le avevo confessato di sentirmi femminuccia di nasconderlo per non essere preda di mio padre. Papà se ne è andato in Sudamerica ad inizio anno. Peccato perché mi sarebbe piaciuto essere sverginato da lui, ma poi ho incontrato Marco. Ho avuto un colpo di fulmine e ho voluto che diventasse ...genere
Dominazione
scritto il
2020-04-20
di
cindy 74
Zefiro e GiacintoLo chiamavano la fichetta. Tom trascorreva dai nonni una vacanza quasi coatta nel paese in collina e come adolescente trovava il luogo tedioso. Nel gruppo di compagni, raccogliticcio, alcuni del luogo e altri villeggianti, Edoardo era la vittima di scherzi anche pesanti per i suoi modi effeminati e per quella sua latente omosessualità che tardava ancora ad uscire dall’ambiguità. Tom stesso sentiva ribollire in sé strani desideri di violenza verso quello strano ragazzo, ma la sua educazione, il suo ...genere
Gay
scritto il
2018-08-31
di
Glady
ZenzeroLe ruote del carrello hanno toccato la pista; tutto vibra! Atterraggio un poco brusco, ma niente di che: mi è capitato di peggio. L'aereo decelera, rulla sul cemento... siamo quasi fermi. Il pilota si dirige al terminal. Si accendono le luci, possiamo togliere le cinture. Il portellone si apre, scendiamo dalla scaletta, ci accoglie l'aria del tropico, dolce e calda. Siamo arrivati, finalmente! Siamo tornati a calpestare con le suole delle nostre scarpe la terra di questa che ormai chiamiamo la ...genere
Etero
scritto il
2019-03-30
di
Rebecca Barr Marcus L.Nolde
Zeppa di legno e cuoio 1Stavo facendo il solito giro col cane, quando vidi sulla terrazza di una casa dove di solito ci sono altri due cani simili al mio, che oltre ai due soliti cani che ci salutano abbaiando, c'era seduta su una poltroncina una signora abbronzata sulla quarantina. La cosa che mi colpì era che la signora indossava delle zeppe in legno ... non ci guardammo nemmeno in faccia, ma essendo il terrazzo al primo piano vidi bene quelle interessanti scarpe e mi domandai ...genere
Feticismo
scritto il
2022-08-12
di
TripleH
Zeppa di legno e cuoio 2Fu necessario cambiare le lenzuola... tra lei e me avevamo imbrattato tutto. Fu un'operazione rapida ed in assoluto silenzio. Appena il letto fu nuovamente "operativo" e dopo esserci rinfrescati velocemente, ci ributtammo addosso l'un l'altro abbracciandoci e baciandoci ovunque. Eravamo già su di giri un'altra volta ... ma la signora si fermò un attimo e recuperò le scarpe trasparenti. Le prese da terra e le appoggiò sul letto. Ti piacciono ? (erano delle scarpe in PVC trasparente con un plateau di 9 o 10 ...genere
Feticismo
scritto il
2022-08-16
di
TripleH
ZerbinoIeri è stata la prima volta seria, Love. Si ho cominciato dopo che te ne sei andato. So che stai pensando: quasi un anno insieme ad insegnarti l'appartenenza e tu lo fai ora! Lo sai Love che tu mi mandi in agitazione. Come quella volta ricordi? Quando incontrai il mio primo slave e tu mi telefonasti a sorpresa per poter assistere o comandare o qualsiasi cosa avessi intenzione di fare.. ma io ti risposi scocciata e tu mi chiudesti il telefono ...genere
Dominazione
scritto il
2017-11-23
di
Kajira
Zero in condottaChe la mia professoressa di Italiano era una bella donna era risaputo...., capelli neri lunghi e lisci, occhi verdi, alta 1.70 con una quarta di seno bello sodo ed un culo da starsene a cazzo dritto per tutto il tempo della lezione...; insomma eravamo alla gita scolastica del 5 anno, una gita che durava tre giorni, quindi la sera ci ritrovammo in albergo, dopo cena quando ci stavamo per ritirare nelle nostre camere la mia prof, Veronica si chiamava, già il nome ...genere
Prime esperienze
scritto il
2016-02-01
di
Orion
ZeudiIn una sera la mia vita cambió. Eravamo soli nella casa, mio fratello Cesare ed io, perché per la prima volta mamma e papà si erano concessi una vacanza anche da noi. In realtà mamma e papà erano tali solo per te, io ero stata adottata e portata in Italia anni prima dalla Somalia, ma da quel giorno ero sempre stata considerata di famiglia, e tu mi avevi aiutato enormemente nell'integrazione. Fino alla tua partenza per gli studi universitari eravamo ...genere
Bondage
scritto il
2022-05-07
di
numeroprimo encore
Zeudi Pt.2Presi tutte le corde che trovai nel garage e le misi in una vecchia borsa sportiva, con cui salii di sopra. - Penso che basteranno, per iniziare - escalamai posando la borsa ai piedi di Cesare, che nel frattempo si era infilato un paio di shorts - come mai ti sei messo quelli? - sei tu la pazza che vuole farsi legare, non c'è un motivo per cui io resti nudo, al momento. Si alzò e diede un'occhiata al contenuto ...genere
Bondage
scritto il
2022-05-08
di
numeroprimo encore
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.