Erotici Racconti

Ricerca racconti

Risultati di ricerca per "occhi" :

9 2 racconti trovati.

Occhi (Parte XIII) - Ultima puntata
genere: etero
Lucrezia gli sfiorò le labbra e gli poggiò la testa sulla spalla, carezzandogliela. Poi l’odore acre di sudore nelle narici la risvegliò. ‘Guarda quanto sei bagnata…’- aprendola con le dita. 'Sei così erotico. Io ti…’ E sudore e occhi che si rimandavano desiderio gli uni gli altri, tra spasmi e urla. Poi un silenzio surreale....
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte XII)
genere: etero
Irruppero a casa come un tornado, in un groviglio di mani, di lingue, in una pioggia di vestiti. Cesare la spinse giù, in ginocchio. 'Apri la bocca.'- impose, profanandola di saliva. Come due animali giocosi, si contesero quel dono liquido, rotolandosi fino al divano, dove Lucrezia si abbandonò. Sulla soglia del salotto, qualche minuto dopo,...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte XI)
genere: etero
METÀ MAGGIO Lucrezia arrivò in ufficio 5 minuti prima della riunione. 'Camilla.'- salutò la collega. 'Ciaaaooooo!!!! Tesoro!!!'- posandole due baci sulle guance e attentando seriamente alla funzionalità dei suoi timpani. 'Starnaz... ehm urli sempre così tu?' 'Uuuuu... ma tu guarda che rendez-vous! Cesare!!!'- le urlò nell'orecchio,...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte X)
genere: etero
IL MATTINO SEGUENTE "Uffa! Ma lui mi ha bombardata di messaggi e io gli ho risposto… solo per insultarlo!" Era in corso un violento alterco mentale tra Lucrezia e la sua Vocina. "Ma certo." "Se non mi credi, rileggiti i messaggi!" "Quindi suppongo sia stato il cellulare a scrivergli, in autonomia, che alla riunione lo desideravi." Lucrezia...
scritto il 2017-10-10 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhio per occhio,cazzo per cazzo
genere: tradimenti
Giorni fa ho scoperto la mia migliore amica seguire di nascosto il mio lui; il problema che è successo lo stesso pomeriggio in cui anche io avevo deciso di seguirlo di nascosto,con qualche dubbio in testa ( fino a quel momento solo dubbi)! E che mi tocca vedere? Lei che gli fa la contro-strada e gli getta le braccia al collo e con un balzo...
scritto il 2017-10-05 | da Melarotta
Pannocchia abbrustolita
genere: masturbazione
Dunque: anche se il titolo è fuorviante,in realtà vorrei chiedervi in quanti di voi conoscono la pratica del "rigatone"! Vi è mai capitato che una ragazza vi inviti a pranzo e poi con aria ed occhi maliziosi vi dica: "sono brava a fare i "rigatoni "? Per qualcuno il messaggio cade nel vuoto,ma per chi la pratica del "rigatone" la...
scritto il 2017-10-03 | da ArrapatoXN
Un regalo coi fiocchi
genere: incesti
Il giorno dopo avrebbe compiuto 18 anni, e la sera prima le domandai se avesse voluto un regalo speciale! Forse sarebbe stato meglio farmi i cazzi miei,visto che mia figlia non vedeva l'ora di farsi i suoi! Vale a dire che non feci in tempo a finire di formulare quella domanda,che lei mi sbottonò i pantaloni e con aria furbetta mi disse:"Eccolo...
scritto il 2017-09-28 | da PADRINO
Il mio primo bocchino
genere: prime esperienze
Ho diciotto anni ed il mio primo bocchino è coinciso con la mia prima sigaretta! No,non sto scherzando, è proprio che in un colpo solo il mio ragazzo mi ha fatto fumare per la prima volta ( non l'avevo mai fatto prima) per poi togliermi il bocchino dalle labbra ed infilarci il suo cazzo,saporito ed invitante!L'ho ritirato fuori e gli ho detto:...
scritto il 2017-09-23 | da Melarotta
Il colore dei suoi occhi
genere: poesie
Dal colore dei suoi occhi capirai se andrai in bianco o la scoperai! Se lei ha gli occhi BLU,tu la scoperai di più Se invece ha gli occhi VERDI,questa scopata non te la perdi! Se ha gli occhi NERI,la scoperai oggi più di ieri Se li ha CELESTI ,tu in fretta la svesti E se infine li ha MARRONI,sta certo che ti svuoterà i coglioni!
scritto il 2017-09-13 | da Culingordo
Mangiarsi con gli occhi, scoparsi con l'anima. Parte 3
genere: etero
Restammo almeno un'ora a fissarci. Era meravigliosamente perfetto. i suoi muscoli disegnavano chiaramente una V sul ventre fino a scendere all' inguine; non era di quei ragazzi che vivevano per la palestra, i suoi erano soltanto frutti di giorni e giorni di allenamento in campo. Gli passavo un dito sulle costole e sentivo la pelle rialzarsi in...
scritto il 2017-09-05 | da Eternasognatrice
L'occhio indiscreto
genere: voyeur
Diversi studiosi associano Halloween alla festa celtica di Samhain che secondo il calendario allora in uso, segnava la fine dell'estate dall'inizio dell'inverno, appunto il 1° Novembre e per un popolo agricolo quale quello celtico l'inverno significava che gli spiriti dei morti avrebbero esercitato un'influenza sul raccolto dell'anno...
scritto il 2017-09-04 | da Passepartout
Il mio cannocchiale
genere: esibizionismo
Difronte alla mia palazzina a breve distanza c'è una Venere che tutte le sere alle 22 in punto si spoglia completamente e dietro una tenda che sembra di carta- velina si mostra sinuosa ,provocante e nuda ed il mio ca...nnochiale punta deciso verso di lei! C'è' una lampada sospesa in aria e la sua luce "sbatte" di riflesso sulle mie lenti. Ed...
scritto il 2017-09-03 | da Zio Morris
Mangiarsi con gli occhi. Scoparsi con l anima parte 2
genere: etero
Il cuore stava per farmi esplodere il petto, non avevo ancora messo a fuoco se quello era uno dei miei mille sogni o se era la realtà, se quelle erano realmente le sue mani grandi e quelle le sue labbra, se la sua barba realmente mi stava sfiorando il viso e se i suoi occhi erano a pochi centimetri dai miei. Le mie mani magroline e affusolate...
scritto il 2017-08-30 | da Eternasognatrice
Vedrai con i miei occhi
genere: dominazione
Sapevo che sarebbe passata di li, ormai conoscevo a memoria la strada che percorreva a piedi per tornare a riprendere la macchina e buttarsi in quella vita quotidiana che le stava stretta. No!!! Lei non voleva la luna, ma sentirsi parte attiva in quello che più l'attraeva, cioè sentirsi guidata, usata, sottomessa. La sua indole non l'aveva mai...
scritto il 2017-08-30 | da taitA
Mangiarsi con gli occhi, scoparsi con l'anima
genere: etero
Erano gli occhi che parlavano, in quel momento dicevano tutto quello che stavamo immaginando: le mie gambe avvolte alla sua vita, la bocca che affondava sul mio collo, le unghie lungo la schiena, i colpi forti e decisi che mi portavano all'estasi. Ci eravamo sempre parlati con gli occhi, la sua fidanzata sempre presente e il mio ragazzo...
scritto il 2017-08-27 | da Eternasognatrice
Occhi (parte IX)
genere: etero
Nel pubblicare il capitolo 9, dico grazie ai consigli di iprimipassi e al notevole lavoro certosino di Blubear, che mi ha corretto le virgole, i modi verbali, mi ha suggerito come rendere credibile la storia e di rendere chiare alcune informazioni, non scontate per il lettore. APRILE, UNA SETTIMANA DOPO. Lucrezia si lanciò in mezzo al traffico...
scritto il 2017-08-11 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte VIII)
genere: dominazione
Questa è la versione rivista e corretta del mio ultimo capitolo. Le leccò la mandibola, fino a divorarle la bocca, stropicciandole le tette, mentre lei gliele premeva contro. Le succhiò il labbro inferiore, i polpastrelli chiusi come morse sui capezzoli turgidi. Lei gli piantò le unghie negli avambracci, urlandogli contro il palato, umida....
scritto il 2017-08-01 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte VIII)
genere: dominazione
Le leccò delicatamente il viso, seguendo la linea della mandibola sinistra, fino alle labbra, dischiuse in un gemito alla sua lingua. Appoggiandosi con la spalla sinistra alla portiera, seduto al posto di guida, la baciò con impeto, ansimandole contro le labbra, le mani dentro il reggiseno. Anche lei fremeva, inarcando la schiena e sospirando...
scritto il 2017-07-20 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte VII)
genere: etero
Cesare fece il suo ingresso trionfale e si pose accanto al Capo, dietro la sua scrivania, scrutandola profondamente dall'alto. 'NO, CAZZO!'- pensò, agitandosi a disagio sulla sedia. Sentì la lingua di quell'uomo dentro la sua bocca. Ne immaginò il pene contro di lei. Le sensazioni del giorno prima improvvisamente vive. Si accaldò, le labbra...
scritto il 2017-07-20 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte VI)
genere: etero
QUELLA SERA Lucrezia rincasò. Era stanca, nervosa, su di giri. Avrebbe voluto chiamare Cesare, inveendo contro la sua compostezza autoritaria, che tutto gli concedeva. Magari non in quel momento, però! Eh! Non poteva di certo disturbare il signorino, durante UN APPUNTAMENTO DI LAVORO! 'Lavoro, un cazzo!'- pensò. Di sicuro in quel momento...
scritto il 2017-07-20 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (Parte V) - Ritorno al presente
genere: dominazione
'Signorina Ricci!' Qualcuno la stava chiamando. Lucrezia si riscosse dal torpore in cui era piombata in quei dieci minuti di pausa. Il suo Capo la stava fissando incuriosito. 'S.. sì?!' 'Tutto bene?' 'Oh sì.'- rispose lei lievemente eccitata dai pensieri che le avevano popolato la mente fino a poc'anzi. 'Volevo la sua attenzione, perché ora...
scritto il 2017-07-11 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte iv)
genere: dominazione
OCCHI (PARTE IV)- Flash back FEBBRAIO, TARDA MATTINATA. Giornata dura in ufficio. Le vacanze natalizie erano un lontano ricordo ormai. Lucrezia era così immersa nel suo lavoro, che non si accorse che in ufficio erano entrati due colleghi. Furono le loro voci attutite, provenienti dalla stanza del Capo, dai vetri opachi, a richiamare la sua...
scritto il 2017-07-07 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte iii)
genere: etero
APRILE, IL POMERIGGIO Ufficio. Pomeriggio di aprile. Una distesa di grigie file di sedie di plastica, una agganciata all'altra, in un parallelo ordine maniacale, in una sala riunioni affollata di colleghi. Caldo afoso, quasi estivo. Erano già le 15:05. La riunione iniziava alle 15:00 in punto. Iniziava. Quindi era già iniziata! Lei era in...
scritto il 2017-07-07 | da M-ede-aOttantaquattro
Occhi (parte II)
genere: dominazione
Riassunto: i due protagonisti si trovano al lavoro, in una stanza. Inizia un gioco di sguardi. Lui la provoca e la fa retrocedere, fino a che lei non si trova spalle al muro. Riporto le ultime battute, per non farvi perdere il filo. ‘[…] Aspetta che ti tolgo un capello che ti è caduto addosso.’ Allungò la mano a rallentatore, verso il...
scritto il 2017-07-01 | da MedeaOttantaquattro
I tuoi occhi nei miei, ancora una volta, per un momento
genere: sentimentali
Solo un attimo fa, la folla, la calca, il mare di gente che mi circondava mi rendeva spaesato, perso. Come in un flipper con centinaia di palline impazzite a vorticarmi intorno. Ora, invece, mi sento come se un incendio durato un istante avesse incenerito tutto quanto mi circondava. Reso polvere un’anonima ed inestricabile selva di gambe,...
scritto il 2017-06-30 | da iprimipassi
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.