Per un cazzo ho rischiato

di
genere
bisex

Alle 4 della mattina nella nostra scala sentiamo gente che corre per le scale e urla delle forze del ordine Fermi polizia mi alzo e vado a guardare e ci sono macchine della polizia con le sirene accese e vado apro la porta e sento correre e le voci poi un ragazzo solo con pantaloni che cerca una via di uscita e sul mio pianerottolo apro gli faccio segno e lui entra chiudo Ha il fiatone mi f a cenno di stare zitto e lo porto in camera apro il fondo del lettone e lo infilo li abbasso il letto dopo 10 minuti sento bussare e chiedo chi è Polizia apra vado e mi chiedono se ho visto un ragazzo dico no stavo dormendo e mi ero appena alzato per i rumori e alle 6 quando sono andati via lo fatto uscire da sotto il letto mi ha ringraziato e mi ha raccontato la storia e perchè è ricercato abbiamo fatto colazione e gli ho detto ero stanco e torniamo a dormire e lui si stende affianco a me crolliamo dormiamo fino a mezzogiorno vuole farsi una doccia io gli do una mia tuta si lava e lascia la porta aperta entro per dargli asciugamano pulito e ha un corpo bello tutti muscoli e un cazzone che semi addormentato mi guarda e mi sorride e io abbasso occhio al cazzone lui se lo accarezza e poi esce si asciuga e andiamo a tavola mi chiede se ho moglie amica amante dico no sono solo ero girato al lavandino a lavare i piatti lui venuto dietro si è appoggiato e mi ha stretto e strusciava il cazzone duro e mi ha detto ti devo ringraziare per aiuto che mi hai dato e mi ha abbassato il pigiana e mi stringeva le chiappe e io ho afferrato il cazzo era duro bello grosso e mi ha detto andiamo di la che stiamo comodi e sul letto io sotto lui sopra e mi strusciava il cazzo tra le gambe io tremavo e ansimavo e lo tiravo a me e lo baciavo al collo e poi mi ha infilato la lingua in bocca aera caldo sensuale e porco io sono scivolato a succhiarlo e poi mi ha scopato a freddo colpi secchi e violenti mi insultava e io lo incitavo lo volevo tutto e venuto dentro ....Ha chiamato un suo amico per farsi ospitare aveva paura per me e cosi di notte nascosto dietro lo portato dai suoi amici a 25 km di notte aò buio siamo entrati e abbiamo cenato e lui ha raccontato che io lo avevo salvato dal arresto rischiando e abbiamo fatto un brindisi poi una altro e poi un liquore forte della loro terra e mi ha fatto girare la testa e hanno parlato nella loro lingua e lui mi ha fatto inginocchiare e ho succhiato i cazzi dei tre suoi amici tutti belli lunghi e poi mi hanno scopato appoggiato al tavolo poi sul tappeto uno sotto io sopra eloro insieme due cazzi alla volta e sono venuto 3 volte e loro anche poi mi sono ripreso e sono tornato a casa ... Due settimane dopo una sera mi chiama a i dice di andare nel suo appartamento aveva lasciato la chiave nella mia cassetta postale e di fargli una borsa e mi dice cosa prendere .Vado ma ci incontriamo in una strada buia mi ringrazia e poi mi dice vieni seguimi fai piano e entra in viottolo poi si infila in buco in muro è una casa abbandonata e lui dorme li e mi fa entrare in corridoio apre una porta e entriamo chiude e mi abbraccia e mi bacia con passione emi spoglia e nudi su un letto e mi scopa alla grande mi attappa la bocca per non farmi urlare e farmi sentire da altri clandestini ....La sera dopo porto le cose che mi aveva chiesto da bere e da mangiare e entrano due ragazzi arabi suoi amici che portano del fumo e mi chiedono cosa faccio li e gli dico che sono amico di Marian capiscano e bevo e fumo e siamo tutti euforici e mi afferrano le mani estringo i cazzoni si spogliano e li succhio e poi mi sbattono uno alla volta e poi tutti insieme per due volte ...
scritto il
2024-06-02
3 . 6 K
visite
1 4
voti
valutazione
5.4
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.