Regalo di compleanno per mia moglie

Scritto da , il 2013-02-04, genere prime esperienze

Ho circa 55 anni felicemente sposato da circa venticinque, padre di un figlio una vita regolare, nella norma sessualmente parlando. Viviamo a Bologna, dopo molti anni la monotonia del sesso ti porta ad esaminare qualcosa di trasgressivo, ma entrambi [lei, 50 anni portati alla grande (molti la giudicano quarantenne) con una quinta di seno, culo e cosce invitanti] non ce la sentiamo di attuare qualche scambio di coppia o similare per il gusto di trasgredire. Poco tempo fa su internet scopri che a Milano esiste un centro benessere che si praticano massaggi tantrici (massaggi in totale nudità con un’altra ragazza), curiosi di questi massaggi, io in occasione del compleanno di mia moglie decido di regalargli questo piacere tantrico trasgressivo. Premesso che mia moglie dall’età di 19 anni oltre me non conobbi mai nessun altro uomo. Prenoto in questo centro massaggi tantrici, dopo tre giorni in occasione proprio del compleanno di mia moglie ci troviamo all’interno di questo centro. Una lussuosa villa su due piani, personale veramente cordiale, una ragazza addetta alla reception di circa trent’anni si avvicina a mia moglie, per riceverla, mentre io parlando con il titolare chiedo se fosse possibile assistere al massaggio, la risposta fu di no al massimo potevo vedere su uno schermo ed eventualmente su nostra autorizzazione si poteva registrare su un cd o una pennetta USB, tutto quanto si svolgesse all’interno della sala massaggi, accettai e pagai quanto richiestomi. Subito ci avvicinammo a mia moglie che ancora era in compagnia della ragazza. La ragazza mi rassicurò che non avrebbe lasciato nemmeno un attimo mia moglie, ed io ringraziandola le chiesi di accontentarla in tutto quello che lei avrebbe chiesto. Il titolare mi accompagnò in una saletta di circa 3x3mt adagiato su una poltrona e di fronte a me un grande schermo con video ed audio di tutto quanto da li a poco si svolgeva nella sala massaggi. Mia moglie (pensando che io mi fossi allontanato con il titolare) assieme alla ragazza salirono al piano sopra in una sala piena di specchi, un max schermo fissato al tetto ed una telecamera su un tre piedi, accompagnati da una musica inebriante il tutto a ritmo di tamburi, tromba, gemiti e sospiri di donna (la classica musica tantrica). Mia moglie imbarazzata si sdraiò su l’unico tavolaccio imbottito di tessuti pregiati di lino, dopo aver scambiato qualche parola, veniva invitata dalla ragazza a mettersi comoda senza vestiti. Qualche minuto dopo la ragazza si denudò totalmente e con sorrisi e tocchi particolari invitò mia moglie a togliere pure il perizoma, e rilassarsi a pancia in giù, entrambe nude, la ragazza iniziò con creme a spalmare tutto il corpo di mia moglie dalle caviglie al collo e gira a scendere ancora culo e cosce dopo circa 15 minuti notavo che mia moglie al passaggio delle mani della ragazza nel culo inarcava la schiena come per richiedere che la mano le toccasse le parti intime. Detto fatto la ragazza evidentemente esperta la accontentò e le passò un dito vicino il buco del culo, con mio stupore vidi mia moglie eccitata, ti piace? chiede la ragazza, si, (rispose lei) ma mi sarebbe piaciuto di più se al tuo posto ci fosse un giovanotto. (Esclamò mia moglie scherzosamente sorridendo) C’è, lo vuoi? rispose la ragazza e lei pensando ad uno scherzo, rispose di si. La ragazza esclamò, ma si tuo marito mi disse di accontentarti in tutto quello che tu mi chiedi. Usci dalla sala e qualche secondo dopo assieme alla ragazza entra un giovane di colore di circa 25 anni alto e ben muscoloso. Mia moglie rimasi senza parole, a primo impatto cercò di coprirsi ma rassicurata dalla ragazza ritorno comoda e dopo le presentazioni, la ragazza prese la telecamera in mano a filmare, mentre il ragazzo coperto solo da una tovaglietta a metà busto si sedette accanto al corpo nudo di mia moglie cospargendo ancora crema e spalmandogliela con le sue mani dalle caviglie al collo, ogni volta che si avvicinava al fondoschiena lei inclinava il culo. Bastarono circa dieci minuti che mia moglie arrossata nel viso disse al ragazzo che non capiva più niente di quello che gli stava succedendo, desiderava il suo corpo. Il ragazzo la tranquillizzò dicendo è normale, e si tolse la tovaglietta. Mia moglie sentendosi strusciare quell’enorme cazzo che il giovane si trovava tra le gambe almeno 23 cm di lunghezza e 16 cm di diametro, istintivamente allungò una mano per toccare se era vero o finto. Incredula a quel che toccava con mano, si girò e rimase a bocca aperta, lo toccava come se fosse finto. Rimasi a pancia in su, con le gambe strette a protezione della sua intimità. Ancora musica, tocco magico del ragazzo con la lingua gli accarezzava i capezzoli già duri e turgidi, lei che con le mani un po’ si proteggeva e subito dopo accarezzava la testa del ragazzo invitandolo al tocco della lingua tra i suoi capezzoli. La ragazza anche lei si toccava le parti intime ed allo stesso tempo accarezzava mia moglie e filmava con la telecamera regalandomi quella visione ed audio. Dopo solo 10 minuti sentii mia moglie che diceva “non è giusto … non e giusto” mentre il ragazzo gli strusciava quell’enorme cazzo tra le sue cosce, qualche minuto dopo, lei cedette, gli spalanco le cosce implorandolo di penetrarla. Il ragazzo sorridendo, scese dal tavolaccio imbottito e si posizionò per un 69, avvicinando il cazzo in bocca di mia moglie. Lei rimase a gambe aperte prendendo il cazzo del ragazzo in mano, lui iniziò a leccargli la fica stuzzicandogli il clitoride e con un dito unto di gel gli lubrificava il buco del culo. Lei con il cazzo in mano non riusciva a prenderlo in bocca, fu così che la ragazza fece il primo passo ciucciando il cazzo del ragazzo, qualche minuto dopo, fu mia moglie che lo tirò dalla bocca della ragazza ed iniziò un meraviglioso pompino al giovane. Non è possibile mia moglie con un altro. Rimasi immobile in quella poltrona, non volevo credere a quella realtà. Poco dopo si interrompe la musica e sentivo solo i gemiti di mia moglie che invitava il ragazzo a scoparla “ti prego dammelo” diceva, il ragazzo sorridendo non se lo fece dire due volte, si girò mettendola di sotto e la penetrò. All’inizio sentii mia moglie urlare ma non capivo se era di dolore o di piacere, qualche secondo dopo capii, lei mugolava e lo implora a spingerlo tutto dentro. A quella visione, chiusi gli occhi non so per quanti secondi, alla riapertura vidi l’incredibile il giovane aveva tirato l’asta indietro puntandola dritto nel buco del culo. No! Non farlo esclamò mia moglie, lui sicuro del gel anestetico che le aveva lubrificato inizio a spingere, mia moglie emise un grido che non capii se lo avevo sentito dal vivo o dall’amplificazione dell’impianto, la grossa cappella era dentro, qualche secondo dopo ancora spinge ed entra piano fino a quando lei si tocca la pancia, quell’asta era tutta dentro, dopo alcune stantuffate lei inizia a godere come una troia, urlando di piacere ed incitando il ragazzo “dai ancora dammelo tutto ti prego, si più forte” mi sentivo uno straccio. In quel momento ero impotente, ma allo stesso tempo contento di sentire mia moglie godere tanto. Alcuni minuti dopo il ragazzo tira fuori dal culo di mia moglie quell’enorme cazzo e la sborra in faccia. Era soddisfatta, poco dopo la ragazza mi portò la pennetta USB dicendomi che la signora aveva chiesto un ragazzo e come da mia richiesta la accontentò. All’arrivo di mia moglie a testa bassa, (come per vergognarsi di quello che aveva fatto) le chiesi che ai? e lei mi rispose che l’olio e le creme l’avevano rilassata tanto. Io non le dissi ancora di aver visto tutto né di possedere il video, da quel giorno sono passati sei mese, ora noto che si veste più appariscente e proprio ieri mi chiese se la riporto per un nuovo massaggio. Alla prossima.

Questo racconto di è stato letto 1 1 7 7 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.