Il Contratto - Parte 1

Scritto da , il 2012-11-01, genere dominazione

"La vita fa schifo",ultimamente ripetevo spesso quella frase,erano mesi ormai,che affrontavo un periodo di buio,dopo che avevo rotto con il mio ragazzo tutto era andato storto,avevo perso il lavoro e la mia migliore amica,visto che quel bastardo con tutte le stronze con cui doveva tradirmi scelse proprio lei..la scena di loro due che facevano sesso è ancora stampata dentro la mia testa.Mi ero allontanata da tutto,passavo le giornata chiusa in casa a deprimermi .Non ne potevo più dovevo reagire,decisi che era giunto il momento di tirarmi su,iniziai col cercarmi un nuovo lavoro,ma ero ancora troppo depressa per uscire e andare in giro a distribuire curriculum,così pensai di consultare qualche sito di annunci,molti miei amici,avevano trovato lavoro così,quindi mi misi all'opera,trovai un sito abbastanza serio mi registrai e compilai i moduli con le informazioni,fatto ciò iniziai a cercare qualcosa,non sapevo bene cosa cercare,visto che avevo il diploma del liceo artistico,e il mio ultimo lavoro era in supermercato come commessa e sinceramente un anno come
commessa mi era bastato.Cercai per ore alla fine trovai l'annuncio di uno studio legale,che cercava una
segretaria/assistente.L'annuncio diceva:"Cercasi ragazza trai 22-28 anni in possesso del diploma,con conoscenze minime di informatica(pacchetto office),servizio mail,conoscenze base di inglese,e di bella presenza".Il lavoro prevedeva un orario a turni quattro giorni lavorativi dalle 8,30 alle 18,30,dovevo occuparmi del telefono,inviare mail,scrivere appunti al PC e tenere in ordine l'ufficio,la paga era davvero buona, pensai:"Questo lavoro è perfetto!"Sono diplomata,l'inglese lo parlo bene non sono un asso del PC,ma cavolo una mail la so mandare e in più sono di bella presenza,nella mia testa facevo mente locale dei miei pregi(ho 24 anni,sono alta 1,68cm,magra e atletica,capelli biondi lunghi e lisci con un terza abbondante..una gnocca..oddio anche se in quel periodo ero esattamente l'opposto),era ad un'ora di macchina,ma in treno ci si arriva in 30 minuti.Così senza pensarci troppo mandai il mio curriculum.Passò una settimana,era mattina sul tardi quando squillò il cellulare;era un numero che non conoscevo,io risposi:"Pronto?" dall'altra parte:"Salve è lei la signorina Chiara Verde?" ,io:"Si chi parla?" dall'altra parte:"Sono all'avvocato Bruno della Volpe,abbiamo ricevuto il suo curriculum e saremmo interessati a fare un colloquio,lei quando potrebbe raggiungerci in sede?".Io(un pò sorpresa ed emozionata) risposi:"Beh per me anche domani va bene!" L'avvocato:"Perfetto!Domani dalle 10 in poi siamo disponibili per il colloquio.Sa come arrivare allo studio?"Io:"Sisi non si preoccupi conosco la zona.A domani allora,grazie per l'opportunità!"L'avvocato:"Si figuri a domani,buona giornata!".Ero al settimo cielo finalmente dopo mesi di oscurità intravedevo un pò di luce.Il giorno seguente come d'accordo andai al colloquio,arrivata sul posto mi trovai davanti un edificio enorme,rimasi senza parole entrai a chiedere informazioni e per accertarmi di essere nel posto giusto,la ragazza alla reception mi spiegò che nell'edificio venivano svolte varie attività(legali,
commerciali,ecc..),poi gentilmente mi indicò la strada." Settimo piano ala B".Presi l'ascensore e finalmente raggiunsi il luogo prestabilito,mi guardai attorno un pò spaesata,poi all'improvviso sentii una voce dietro di me:"E' quì per il colloquio?"Mi voltai di colpo era un uomo sulla cinquantina:"Si mi chiamo Chiara Verde,ho ricevuto una chiamata dall'avvocato Bruno della Volpe".Oh oh replicò:"Lei è la Signorina Verde?Piacere io sono l'avvocato Bruno della Volpe",(ripensandoci la voce era
familiare),"da questa parte mi segua".Percorremmo il corridoio fino ad arrivare in una stanza all'interno c'erano una 6 ragazze anche loro lì per il colloquio."Bene" disse l'avvocato improvvisamente" ora la saluto ci vediamo quando arriverà il suo turno,buona fortuna!"io lo saluto e poi entra in un'altra stanza di fianco a quella delle candidate.Aspettai quasi un'ora,ma finalmente arrivo il mio turno ero agitatissima,entrai nella stanza,subito vidi l'avvocato della Volpe che mi sorrise appena mi vide entrare,insieme a lui c'erano altri 3 avvocati si alzarono tutti e l'avvocato della Volpe disse:"Signori questa è la signorina Chiara Verde",poi rivolgendosi a me disse;"Signorina questi sono dei miei colleghi alla mia destra c'è l'avvocato Massimo Franzoso(era un uomo sulla quarantina molto robusto,sembrava un wrestler più che un avvocato) acconto a lui c'è l'avvocato Andrea Guarino(anche lui trai 40-45 anni alto e magro),poi abbiamo l'avvocato Mattia Chiarini(era il più giovane tra tutti sui 30-38,ma non più di 40,era un tipo basso e grassoccio); poi ci sono io,ma noi due ci siamo già presentati,perciò non perdiamo altro tempo,dunque ci parli un pò di lei,perchè dovremmo assumerla?"La domanda mi spiazzò,all'inizio non sapevo che rispondere,ma poi decisi di essere onesta,quindi risposi:"Beh sinceramente non saprei,ma posso dire che ho bisogno di questo lavoro,pertanto se verrò assunta farò il possibile per rendermi utile e mantenere il posto di lavoro"."Molto bene" disse l'avvocato della Volpe,vorrei illustrarle le sue eventuali mansioni.Lei lavorerà per noi quattro come segretaria durante l'orario di lavoro farà dei turni ed assisterà uno solo di noi alla volta,so che può sembrare strano,ma purtroppo non possiamo assumere altre segretarie,a causa di problemi amministrativi.
Però,ci hanno dato il permesso di assumere una segretaria personale a patto che venisse pagata di tasca nostra per questo dovrà lavorare per noi quattro,so che nell'annuncio non c'era scritto,spero per lei che non sia un problema.."Io risposi con tranquillità:"Nono,si figuri nessun problema,ho lavorato come commessa per un anno sono abituata ai lavori pesanti"."Perfetto allora" aggiunse l'avvocato della Volpe."Questo è il contratto lo legga ha una settimana di tempo
appena lo firma e se lo vuole firmare ovviamente il posto è suo ok?
"D'accordo" risposi,poi mi alzai salutai tutti e uscii
dalla stanza e tornai a casa.Una volta a casa mi misi comoda e iniziai a dare uno sguardo al contratto,era una ventina di pagine,le lessi sommariamente spiegavano i miei compiti,erano le cose che mi avevano detto quella mattina,mi soffermai sulla parte che riguardava i miei "vantaggi" avevo ferie pagate,giorni di malattia pagati,lo stipendio era di 1500€ al mese era il lavoro perfetto,firmai quella sera stessa,non dovevo fare altro che avvisarli.Chiamai due giorni dopo,
giusto per non sembrare troppo impaziente,gli dissi che avevo firmato e che ero pronta a
cominciare:"Bene" disse l'avvocato"Può iniziare lunedì allora" io lo ringraziai e riattaccai.Il resto della settimana volò;lunedì mattina
mi preparai e corsi a lavoro,ero così emozionata che arrivai 10 minuti in anticipo,
mi recai all'ascensore,lì incontrai l'avvocato Massimo Franzoso,lo salutai e lui fece altrettanto,poi aggiunse:"Nervosa?" io:"Un pò!"Non si preoccupi le è già stato riservata una postazione e il suo orario è già stato stabilito,non deve fare altro che seguire le istruzione e andrà bene"io lo ringraziai poi aggiunse:"Ah quasi dimenticavo,ha
portato il contratto firmato,può darmelo?"Prendo il contratto dalla mia borsa e glielo
consegno,"perfetto" aggiunse"buona giornata" io replicai:"buona giornata a lei"
.Ci salutammo io andai alla mia postazione,una piccola scrivani nella stanza dove si sono svolti i colloqui,mi sedetti sulla tastiera
del PC c'era un foglio di carta con i miei turni:
9,00 -10,30 "Aiutare l'avvocato Bruno della Volpe"
11,00 -12,30 - "Aiutare l'avvocato Andrea Guarino"
13,00 - 14,30 - "Pranzo&Relax"
15,00 - 16,30 - "Aiutare l'avvocato Massimo Franzoso"
17,00 - 18,30 - "Aiutare l'avvocato Mattia Chiarini"
Di seguito erano riportati l'ubicazione dei vari uffici
Pensai:"Beh è un orario regolare,ho anche 30 minuti di
pausa".Aspettai l'orario stabilito e andai nell'ufficio dell'avvocato della Volpe che si trovava di vicino alla mia postazione,bussai "Avanti" così entrai.."oh oh buon giorno signoria Chiara inizia il suo primo giorno come?"Si signore buon giorno a lei"Oh cos'è quel "signore" chiamami Bruno"Come preferisce Bruno,cosa devo fare?"Beh inizi chiudendo la porta,poi venga quì a leggermi questa mail che ho dimenticato gli occhiali".Faccio come mi dice,chiudo la porta e mi avvicino alla scrivania e inizio a leggere la mail,improvvisamente Bruno comincia a palparmi il sedere,io mi giro di colpo e mi allontano dicendo:"Ma cosa fa?Come si permette?"E lui:"Come cosa faccio?Lei cosa fa?E' il suo primo giorno è già viola i termini del contratto?Io(incredula)"Come?Sul contratto non c'era scritto che potevate allungare le mani!Lui aggiunse:"Mi sa che non ha letto bene il contratto o non l'ha letto affatto"Apre un cassetto della scrivania e tira fuori il mio contratto firmato"Pagina 3 sezione 1-Compiti da Svolgere e Doveri"
"La dipendente nell'orario di lavoro dovrà
"dedicarsi"completamente all'avvocato di turno senza distrazioni"
"Vede?"aggiunse "è scritto quì nero su bianco,quì c'è la sua firma"
Non ci credevo:"Mi rifiuto,anzi sa cosa le dico mi licenzio!"replicai con tono deciso!"Mi dispiace,ma non può farlo legga quì Pagina 11 sezione 9-Violazioni dei termini del contratto"
"Una volta firmato il contratto non è possibile licenziarsi,la dipendente deve prima svolgere una settimana lavorativa,prima di potersi licenziarsi,inoltre deve tenersi disponibile per almeno tre settimane anche effettuando metà dell'orario di lavoro,per permettere ai suoi superiori di trovare un rimpiazzo.Nel caso in cui la dipendente si rifiuti di svolgere il suo lavoro,sarà costretta a pagare una multa per danni e intralcio alle attività lavorative,tale multa ammonta ad un valore di 100.000€"Ma è assurdo!Questo contratto è assurdo!"Mi dispiace mia cara,ma vede questo contratto è validissimo per quanto assurdo possa sembrare,se andremo in tribunale lei dovrà pagare oltre ai 100.000€ anche le spese per l'avvocato,lo sa che differenza c'è tra un buon avvocato e un ottimo avvocato?Io:"Come scusi?"Non lo sa?Un buon
avvocato conosce il sistema e applica le leggi per far si che il sistema funzioni,mentre un ottimo avvocato usa le leggi per diventare il sistema e mia cara non per vantarmi,ma io e i miei colleghi siamo degli ottimi avvocati,ovviamente tutto è stato possibile grazie a lei,firmando il contratto lei ha dichiarato non solo di averlo letto,ma anche di averlo compreso in tutte le sue parti,ora faccia la brava e torni a leggermi la mail...".Ero pietrificata,non avevo vie di scampo se non sottostare alle leggi che quel maledetto contratto mi imponeva..che stupida avrei dovuto leggerlo con più attenzione,non potendo fare altro tornai al mio posto ricominciai a leggere la mail,mentre le mani viscide e rugose dell'avvocato esploravano il mio corpo,le sentivo ovunque,poi improvvisamente mi afferrò la mano e cercò di infilarla nei suoi pantaloni tentai di opporre resistenza,ma alla minima reazione da parte mia,mi rinfacciava il fatto che stavo violando i termini del contratto così mi arresti,non potevo fare altro non avrei potuto pagare una tale cifra,la mia mano toccò il suo pene floscio,solo al toccandolo provavo un senso di disgusto,poi l'avvocato disse:"Brava mia cara ora massaggialo lentamente" poi l'avvocato ritornò a lavoro,faceva tutto normalmente parlava al telefono,firmava documenti,tutto mentre io tenevo la mia mano nei suoi pantaloni,solo ogni tanto mi palpava il seno o il sedere e mi sussurrava parole sconce,senti quel vecchio eccitarmi,la mia mano era tutta sudata e appiccicosa.
Erano le 10:20 altri 10 minuti e quell'incubo sarebbe finito,senza contare che ero appena a inizio giornata,quando improvvisamente sentii la mano riempirsi si sperma,subito la sfilai "Ahhh" sospirò l'avvocato "Mi sento meglio,sa cara è davvero brava,se ha bisogno quì c'è un bagno"corsi in bagno e subito lavai la mia mano.L'avvocato che era rimasto al suo posto continuò a farmi i complimenti poi disse:"Beh purtroppo il nostro tempo è finito ci rivediamo domani cara."Io uscii dall'ufficio senza dire una parola,poco prima di raggiungere la porta l'avvocato mi ferma e dice:"Ah le ho inviato una copia del contratto magari mentre aspetta l'inizio del suo prossimo turno se lo legge..controllo la posta quando torna alla sua postazione".Finalmente esco
dall'ufficio e come mi aveva suggerito l'avvocato vado alla mia postazione e controllo la posta,lì trova il contratto e inizio a leggere..rimasi sconvolta da quello che lessi,una qualunque azione negativa contro di loro e avrei violato i termini del contratto era in attaccabile,la via più "breve" per uscire da quell'incubo era quella di restare per una settimana e poi licenziarmi,e svolgere altre tre settimane "lavorando" metà giornata,avrei dovuto resistere un mese,non potevo denunciarli o parlarne con qualcuno,anche in quel caso avrei violato i termini. Arrivarono le 11,00 mi preparai per andare dall'avvocato Andrea Guarino ero
terrorizzata,quest'avvocato era più giovane del primo avvocato chissà cosa mi avrebbe fatto,arrivai nel suo ufficio e lo trovai al telefono e mi fece cenno di aspettare,per mia fortuna la telefonato non fu breve e i primi 30 minuti passarono,poi riattacco e si rivolse a me:"Mi scusi per l'attesa signorina,era una telefonata importante.Ho saputo che ha fatto qualche "storia" con l'avvocato della Volpe,peccato speravo che avesse letto il contratto e fosse venuta consapevole del suo ruolo,ma non si preoccupi è il suo primo giorno ci andremo leggeri con lei,coraggio venga quì."Si alzò e mi fece sedere al suo posto,"deve essere alquanto scossa,facciamo così si rilassi"Iniziò a massaggiarmi il collo e le spalle delicatamente era maledettamente bravo mi sentivo bene,ma non abbassai la guardia avevo capito il suo gioco,"Eh si!" aggiunse:"E' tesa come una corda di violino".Man mano che
mi massaggiava le sue mani scendevano sempre di più finchè non le infilò sotto la maglietta,iniziò a massaggiarmi il seno,provai
a fermarlo e stranamente si fermò e disse:"Non mi dica che non le
piace?Facciamo così davanti a lei ha questa pila di cartelle in una
di queste cartella c'è il fascicolo con i dati su un caso a cui sto
lavorando il cliente è un certo Maurizio Mottola se riesce a trovare
questa cartella io mi fermerò e sa cosa le dico,potrà tornarsene
alla sua postazione anche se il turno non è finito"Io accettai senza
pensarci,anche se c'erano cartelle ovunque occupavano tutta la scrivania
era come cercare un ago in pagliaio,ma quali alternative avevo?
Almeno così potevo "reagire" in qualche modo.Iniziai a cercare
mentre l'avvocato ricominciò a massaggiarmi il seno,ma stavolta
con più forza,cercava di distrarmi,mi slacciò il reggiseno e iniziò a
stimolarmi i capezzoli,che in poco tempo diventarono
duri,purtroppo non potevo nascondere il fatto che mi stavo
eccitando, il mio corpo reagiva agli stimoli,ma nonostante ciò
continuavo a cercare,l'avvocato che era dietro di me si chinò e
inizio a mordicchiarmi e leccarmi l'orecchio poi mi sussurrò:"I tuoi
capezzoli sono durissimi,guarda che se ti sei stancata di cercare,possiamo dedicarci ad altre "attività",gli urlai contro di
andare al diavolo,e lui disse:"Come vuoi,io lo facevo per te sai?
Sono giorni che cerco quel fascicolo prima al telefono era il signor
Mottola era alquanto irritato,per questa cosa"Dopo il mio rifiuto
continuò a massaggiarmi il seno in silenzio con forza,avvertivo un senso piacere,ma allo stesso tempo anche di fastidio,andammo avanti per un pò poi finalmente trovai quel maledetto fascicolo,urlai dalla gioia quasi glielo sbatto in faccia,mi alzo e dico con aria soddisfatta:"Ora deve mantenere la
promessa!" e lui:"Ovviamente complimenti sono le 12,05 è riuscita a trovarlo in poco più di mezz'ora davvero brava,quindi come le avevo promesso può andare ci vediamo domani..ah le consigli di
darsi una sistemata in bagno prima di uscire"In effetti avevo il reggiseno sganciato i capelli spettinati e un orecchio fradicio andai in bagno per darmi una ripulita generale,feci il più velocemente possibile e uscii,avevo il seno dolorante e mi accorsi di avere le
mutandine un pò bagnate per fortuna era finita e anche con 30 minuti prima,ritornai alla mia postazione e ripresi la lettura del
contratto,lo lessi per tutto l'orario di pranzo,non mangia nulla,come
potevo,dopo quello che mi era successo e quello che mi sarebbe successo da lì a poco lo stomaco mi si chiuse completamente.
Fine Parte 1








Questo racconto di è stato letto 6 8 5 0 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.