Formentera estate 2022

Scritto da , il 2022-09-22, genere voyeur

Questa estate siamo andati io (Mario 40 anni) e mia moglie (Katia 38 anni) in vacanza a Formentera, mi avevano detto che in alcune spiagge libere ci potevano essere nudisti ma ho pensato avessero i loro spazi riservati. Arrivati ci siamo recati in spiaggia con ombrelloni e lettini ma vedendo tutto occupato ci siamo spostati nella spiaggia libera dietro all'albergo. Messo i teli sulla spiaggia dopo un po' di tempo è arrivata un io o do mezza età che senza problemi si è spogliato completamente, la cosa mi ha dato un po' fastidio e ho detto a mia moglie di spostarsi. Ci siamo mossi e abbiamo messo i tali ma puntuale dopo un po' un altro signore si è spogliato completamente, io non mi ero accorto perché sdraiato a prendere il sole ma quando mi sono girato ho visto Katia che con occhiali da sole era girata proprio in quella direzione e guardava il cazzo dell'uomo. La cosa mi ha incuriosito ed eccitato, ho fatto finta di niente facendo finta di essermi assopito al sole ma da sotto il il braccio e con gli occhi socchiusi sbirciavo mia moglie che guardava. Tornati in albergo dopo il pranzo e il riposino io e Katia abbiamo fatto sesso ma stavolta qualcosa era cambiato..invece delle solite effusioni lei è passata subito al prendermi il cazzo in bocca e lo spompinava con gusto, il mio pensiero è andato a quell'uomo nudo e credo anche il suo. Giorno dopo gli ho chiesto se voleva spiaggia organizzata o libera..risposta spiaggia libera. Abbiamo messo i teli e dopo un po' un uomo sui 50 anni di è spogliato vicino a noi, aveva un arnese importante tra le gambe, si è sdraiato a pancia in su mettendolo in mostra e mia moglie non si è fatta pregare ha inforcato gli occhiali da sole e ha iniziato a guardarlo. Mi sono andato a fare il bagno e al ritorno lei mi ha chiesto se poteva togliere il dpra del costume, gli ho detto di sì. Una particolarità del seno di Katia sono i capezzoli molto prominenti..poi si è sdraiata continuando a sbirciare. Quel signore deve aver capito che sotto gli occhiali da sole mia moglie lo guardava, allora si è alzato venendo verso di noi con il suo grosso pendolo per chiedere se avevamo da accendere una sigaretta, dissi di si, di presentò era spagnolo ma parlava italiano anche noi ci siamo presentati poi Katia ey andata a fare i bagno uscita di è sdraiata mostrando i seni e i suoi capezzoli induriti dall'acqua fredda, lui guardava i suoi capezzoli turgidi..poi mi ha detto se ci fermavano per molto, gli dissi una settimana e lui disse ad alta voce..ok io vengo sempre qui.
Il pomeriggio dopo il sonnellino io e Katia eravamo eccitati e abbiamo usato il nostro giochino preferito un filo di gomma..lei prende a in bocca il mio cazzo mentre la pentravo con il dilo.
Il giorno dopo tornati in spiaggia arrivò puntuale lo spagnolo che stese il telo vicino al mio facendo un sorrisetto a mia moglie, ci disse che era in possesso di un gommone e se volevamo poteva farci visitare le calette, abbiamo accettato per la mattina seguente. La mattina seguente ci siamo recati con lo scooter preso in affitto presso una piccola insenatura dove Ignazio ci aspettava con il suo gommone. Saliti a bordo ci siamo recati presso una spiaggetta bellissima e deserta. Scesi dal gommone Ignazio si spogliò dicendoci che in quella spiaggia non ci andava nessuno e potevamo tranquillamente spogliarci e lo facemmo, io ero un po' imbarazzato visto le dimensioni di Ignazio, Katia di spogliò immediatamente. Facemmo il bagno e dopo ci sdraiammo sui teli per asciugarsi. Ignazio aveva messo il telo vicino a quello di mia moglie insomma lei era in mezzo, tra noi con i capezzoli turgidi. Non so cosa mi prese ma dissi a Katia se voleva che gli spalmassi la crema per il sole e lei mi disse di si, iniziai a spalmarla e poco dopo Ignazio facendomi l'occhiolino prese un po' di crema mentre io smisi di spalmare lui iniziò..tutto mi eccitava e anche lui era eccitato, inizò a spalmare Katia capì subito che la mano non era la la mia ma non disse niente e lui continuò, pancia, seni strusciando sui capezzoli duri, cosce e alla fine scese tra le cosce mentre Katia le allargò leggermente, Ignazio mi fece cenno e mentre io iniziavo a giocare con il suo clitoride, lui giocava con i suoi capezzoli e Katia iniziò ad ansimare poi di scatto e senza dire niente si girò a pancia sotto, Ignazio prese altra crema spalmandola sulla schiena, sui glutei e tra le gambe poi di spostò dietro a Katia e spalmò il suo grosso cazzo di crema, io iniziai a farmi una sega mentre lui inizò a strisciare la cappella tra le gambe di Katia che ebbe un sussulto e alzò la testa e allora io la baciai, aveva la bocca umida di saliva io la bacia o e guardavo Ignazio che lentamente la penetrava, ero come immobilizzato..Katia inarcò la schiena e lui con la mano la sollevò leggermente e poi fece entrare la sia cappella dentro, un po' la crema un po' Katia era già bagnata il cazzo entrò per metà dentro e con calma iniziò a penetrarla, Katia ge.eva come una cagnetta..poi lui iniziò ad entrr con più foga e lei iniziò a gridare dal piacere. Mi ero spostato da loro per guardare meglio, lui la scopò in tutte le posizioni lei aveva degli orgasmi multipli mai avuto con me. Ignazio tirò fuori il cazzo e schizzò il suo sperma sulla pancia di mia moglie.Dopo esserci lavati in mare Katia bolle venir via, Ignazio ci ha accompagnato allo scooter il tutto senza una parola tra noi.poi io prima di andare via fosso. S Ignazio "ci vediamo" lui disse ok. Rientrati in albergo nella stanza Katia iniziò a piangere dicendomi "cosa ci è preso? Perché l'abbiamo fatto?" Io la presi tra le braccia dicendogli che non era successo niente di irriparabile e che lo desideravamo entrambi e che avevamo altri tre giorni davanti a noi e Ignazio ci poteva regalare atre emozioni..lei non fosse niente, quel silenzio età la risposta. Ignazio era un grande scopatore e se volete vi racconterò cose successe nei tre giorni dopo.

Questo racconto di è stato letto 3 1 4 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.