Una giovane coppia lei troia partoriente lui cuck 3 parte venduta ad un fattore estremo senza limiti

Scritto da , il 2022-06-11, genere sadomaso

sono venuti a riprenderla l'anno vista senza capelli inanellata sulle tette sulla fica era ridotta male il dottore gli ha proposto di venderla cera un fattore che aveva una azienda agricola che l'avrebbe comprata x sempre ,gli anno fatto una proposta allettante lui gli a detto x il momento mi faccio fare un pompino da questa troia e ci penso cosi a tirato fuori il suo cazzone lo a infilato nella bocca di Carmen senza nessun riguardo la pompava come se la stesse scopando lei subiva dopo lui gli a messo una mano nella fica era bagnata la mano era entrata tutta aveva capito che era sfasciata lui pompava finche non è venuto nella bocca lei a mandato giù e lo a ringraziato, lui gli a chiesto ti piace stare qui ,lei a risposto con la testa si così a preso un bel po di soldi e la lasciata dal dottore, e andato a casa cera Marco che aspettava la moglie che non a visto arrivare lui gli a detto è voluta rimanere li Marco gli a detto è una troia albanese rideva poi a preso Marco x i capelli ormai era la loro donna lui gli a detto da oggi sarai tu mia moglie, Marco gli a risposto si padrone lui lo a preso baciato in bocca Marco a partecipato poi è sceso a baciarlo finche non a trovato il suo cazzone che a imboccato leccato e fatto suo lo imboccava fino alle palle con continui canati di vomito finche non gli è esploso in bocca lui a mandato giù poi gli a pulito il cazzo x poi baciarlo è andato in frigo a preso una birra e la servita al suo marito. invece Carmen il dottore la presa e portata dal fattore la vista a chiamato u contadini gli a detto portatala nella stalla e legatela, loro anno eseguito lui si e accordato con il dottore poi gli a detto che voleva che la fica gonfia e tette da latte il dottore gli a detto ok è tua cosi anno continuato con dosi di ormoni animali x vacche dopo un pò aveva la fica gonfia e perdeva latte in continuazione; ormai era la puttana della fattoria gli animali usavano la fica mentre i contadini il culo la notte veniva legata a gambe larghe x la fica diventava una tana x insetti di ogni tipo ma volevano provare cose più eccitanti tanto Carmen godeva ad essere sfasciata desiderava danni permanenti loro l'avevano capito e ne abusavano al loro piacere, cosi iniziava la giornata prima andava dentro a l'ovile dove la facevano montare dai montoni ormai lei godeva e basta non gli importava se la sfondavano la scopavano x ore lei siiiiiiiiii sono io la pecora mettetemi incinta dai più forte siiiiii era un continuo su e giù, anche x i medicinali che era sempre in calore quado vedevano che era sfinita la portavano a catena nella stalla riposava un po la rifocillavano la lavavano con scopa e tubo acqua poi la lasciavano li lei era una giovane donna bella aveva dei capelli bellissimi occhi penetranti adesso pelata piena di anelli anche se ancora conservava la sua bellezza, adesso toccava al suo culo ormai spanato ma era un buco dove i contadini x lo più immigrati del africa la inculavano senza pieta, veniva stuprata in bocca e al culo gli era vietato scoparla in fica ormai tumefatta da quanti animali la scopavano tutti la inculavano a lei piaceva godeva anche dal culo entravano anche in doppia avevano dei cazzi fuori misura oltre 20 cm larghi il suo culo riceveva calibri enormi veniva come una troia in calore quando avevano finito molte volte il fattore la fistava con le mani nel culo era slabbrato non aveva più stimolo perdeva la cacca da sola ma a lei piaceva era una masochista senza limiti squirtava in continuazione dalla fica finito così piena di sperma non contento il fattore gli a messo una maschera sul viso e la portata in un alveare era tutta coperta meno che il seno ormai grande era arrivata ad una 5 anno stuzzicato le api che l'anno attaccata il seno pieno di punture di api lei urlava x il dolore che x la paura xk non sapeva chi la pungeva basta basta vi prego non ce la faccio più x il dolore poi è svenuta l'anno sciolta aveva i seni pieni di punture di api gonfio rosso sangue portata nella stalla legata a gambe larghe e la fica legata agli anelli e allargata al massimo l'asciata li x la notte la sua fica era un rifugio x insetti ragni
che pizzicavano le sue parti intime molte volte con topi a mangiare nella sua fica. lei godeva pur avendo dolori atroci la mattina è venuto il dottore gli a messo una crema sul seno martoriato l'anno lasciata a riposo x qualche giorno x poi ricominciare .

X CONTATTI O CONSIGLI SCRIVETE A ( sa480.ralf_dom12@yahoo.com )

Questo racconto di è stato letto 3 5 5 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.