Subdola sottomissione di una giovane coppia

Scritto da , il 2022-06-10, genere dominazione

Ho portato una coppia alla sottomissione.
Ora 50 enni sottomessi da 25 anni
Lei ormai una troia incallita lui un gran cornuto consenziente.
Andiamo per ordine.
Lei juliana all epoca una 15 enne di origini del est una ragazza bellissima ambita da tutti.
Io perdutamente innamorato non so quante seghe mi sono fatto pensando a lei,poi cercavo sembianze nelle mie ragazze,immaginavo di scopare lei.
Ci rimasi senti male quando si fidanza,vengo colpito da una gelosia ,che mi porto ad essere violento sfogavo le mie frustrazioni in risse o rapporti di sesso sfrenato,quando compio 20 anni mi ero scopato mezzo paese,madri figlie anche insieme,
Avevo fatto una fortuna ero ricco grazie alla gran vincita che investì in una piccola azzienda di pasticceria aziendale
Il personale era 50 x 100 uomini cornuti perché in un modo o in un altro riuscivo ha scoparmi le loro donne,e l'altro 50x100 donne con mariti cornuti perche per l'assunzione me le scopavo.
Tutti sapevano e tutti tacevano,per non sputtanarsi totalmente.
Io gongolavo nella mia posizione con le palle sempre vuote.
La botta che .i tramortito e mi rese spietato fu quando mi diete la partecipazione del suo matrimoni,per un secondo mi senti morire,
Ma mi benedico,
La madre era una mia dipendente come il marito in due mie piccole società,
Sapevo tramite il direttore che oltre al mutuo si erano fatti carico di un oneroso prestito per aiutare la figlia a sua insaputa,vivevano su un filo di rasoio.
Cosi lei fu la prima a cadere nella mia rete.
Portai le due piccole aziende dove lavoravano i suoi genitori al collasso,
Cosi faccio una riunione aziendale dove comunicano con grande dispiacere un taglio del personale.
Vidi nei loro occhi il terrore ,già mi pregustando la sua mamma la signora Maddalena una donna 49 enne ben tenuti.nei miei più depravati sogni.
Convocati separatamente uno a uno tranne i genitori di juliana,li volevo insieme per umiliare il marito e sottomettere la madre.
Dissi che purtroppo li avrei licenziati entrambi per via della loro età preferendo forze giovani per superare il momento di difficoltà,vidi il terrore nei loro occhi.
Mi dissero che erano rovinati non potevano coprire il mutuo e il prestito.
Io faccio la parte del dispiaciuto ma le leggi del mercato non anno coscienza e che proponevo loro una via di uscita licenziato lui tenevo la moglie partiamo.
Quasi vengono sapevo che coprivano malapena il mutuo.
Li vedo piangere implorare un attimo di compassione,
Cosi dico al marito di aspettare fuori che volevo proporre un accordo.
Si guardarono in faccia capendo più o meno le mie intenzioni.
Vedo abbracciarsi darsi un bacio
Lui già aveva intuito cosa andava incontro sapeva che in questi casi ero spietato,
Con loro ancor di più per la bella juliana.
Il marito uscì chise la porta non prima di scambiarsi uno sguardo.
Mi siedo sulla poltrona senza dire nulla,Maddalena era a testa bassa non alzava lo sguardo da terra.
Interrompo io quel silenzio ,allora Maddalena mi spieghi i motivi perché dovrei scegliere voi e sacrificare altri al posto vostro.
Per favore non mi fare la cantilena che son anni che lavorate che avete un mutuo o cose del genere sapete bene quali sono i miei interessi,
E di sicuro l'altra coppia e lo stesso in più ha la giovinezza dalla sua parte,quindi come crede di convincermi.
In quel momento alzo il volto rigato dalle lacrime,ci conosci da quando sei bambino venivi a giocare in casa nostra non puoi farci questo,
Ok ok quindi ai deciso
Puoi anche uscire domani vi arriverà la lettera del licenziamento.
Mi alzo per accompagnarla alla porta aprendola,vedo un sguardo di intesa col marito,
Meglio di quello che mi aspettavo la troia voleva il consenso del cornuto.
Magallena ok vorrei parlarne in privato,
Rincaro la dose faccio al marito aspetta o la riporto io sua moglie a casa?
Un altro accenno di intesa,
Mi fa'una grossa cortesia se può accompagnarla .
Con un sorriso tranquillo e un piacere,poi lei vi spiegherà tutto chiusi la porta dicendo alla segretaria che non ci sono per nessuno.
Lei ferma in mezzo alla stanza io gli giro intorno scrutando,
Lei mi sorprende si slaccia la camicetta scoprendo i seni togliendosi il reggiseno.
Mi colpì una terza ben tenuta oltre che aveva avuto due figli.
Vorrei conoscere i dettagli dell accordo io ho mostrato la mia completa partecipazione se non le sembro scortese vorrei i termini.
Signora Maddalena mi piace il suo temperamento ma non mi sembra nelle condizioni di poter aver pretese.
Ok vedra che non se ne pentirà anzi credo che apprezzerà,vuoi i numeri ok ti do una variabile 1000 x te 1000x il cornuto alla fine del mese vieni in ufficio e ti scopo,sapevo bene che non erano sufficienti era la soglia di sopravvivenza,notai la delusioni nei suoi occhi,ma notai i capezzoli ritti di eccitazione avrebbe accettato.
Seconda opzione 2500x te 1500 x lui
Vedo un espresione più fiduciosa
Questa opzione ti scopo quando voglio e dove voglio,
Mi tolgo giacca e camicia,ora scegli
La 1 ho la 2
Non devi dirlo ma devi farmelo capire.
Non ci penso un attimo si tolse la gonna si posizziono a 90 sulla scrivania , giro la testa per guardarmi,
Ok puttana ho capito la due e troia
Gli infilo un dito in culo fino alle nicchie delle dita,
Lo tolgo rimango sorpreso pulito lucido,
Che puttana lo sapevi già e ti sei presentata pulita,lo apprezzo ma ti mando a casa sfondata,lo metto di botto in fica scivola come un coltello caldo nel burro,la zoccola era super bagnata,la scopo forte do colpi secchi che spostano la pesante scrivania a ogni spinta inarca la schiena subisce in silenzio ma io voglio che urli la colpisco con sculaccioni pesantissimi urla puttanagli strizzati anche i capezzoli soffriva in silenzio.

Questo racconto di è stato letto 4 6 3 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.