Qualche brano del mio diario 7

Scritto da , il 2022-03-24, genere tradimenti

Rodolfo ormai da più di mezzora scopava mia moglie senza sosta, lei godeva continuamente e lui non dava neppure il minimo segno di essere vicino all'orgasmo poi, d'un tratto la rovesciò mettendola col culo per aria, senza neppure chiedere se lei voleva puntò il suo cazzo in mezzo alle natiche e con due colpi la sfondò, dalle labbra di lei uscì un piccolo urlo, ma non di dolore, bensì di piacere. Per la mia Elisa avere un cazzo nel culo era l'apice di ogni rapporto sessuale e lui, Rodolfo, che instancabilmente l'aveva scopata in figa per oltre mezzora col cazzo immerso nelle sue morbide e accoglienti chiappe in poco più di due minuti le esplose dentro una copiosa sborrata e le fini di godere nel suo bianco fondo schiena.
Il tutto avvenne a mezzo metro da me che da buon CORNUTO mi segavo ammirando la scena. Le sue chiappe sborrate a pochi centimetri dal mio viso era un invito ad andare a ripulire quel caldo seme che fuoriusciva. Non era la prima volta che pulivo con la lingua le parti intime di mia moglie dai piaceri riversati da un suo amante ma, quella volta, lo feci con molta passione, con ingordigia, come se stessi leccando un gelato alla panna.

E dopo una doccia l'immancabile spuntino di mezza sera era d'obbligo per rimettersi in forma, la serata non era ancora finita e bisognava affrontarla nel migliore dei modi.
La seconda parte di serata era per mia moglie ed il suo amante la più intensa, quella che loro avrebbero goduto da soli e da cui io ero sempre stato escluso, che potevo solo immaginare sentendo i loro sospiri di piacere.

Da solo nella camera a fianco provo a dormire: Dormire? E' impossibile riuscire.
Quando hai la moglie in una camera da letto che giace con un altro uomo e la senti godere e tu sei escluso dal partecipare, anche solo guardando, penso che per un marito CORNUTO sia una delle peggiori umiliazioni che li si possa infliggere. Un marito, o meglio un marito CORNUTO vorrebbe essere li, vedere la sua sposa contorcersi nel letto assieme all'amante. Vorresti partecipare come solo tu puoi fare, anche soltanto cerebralmente, ma se rifiutato e come ricevere una tortura.
Provi a dormire ma non riesci, ti giri e rigiri sul letto e ti consumi il cazzo a forza di seghe, provando a immaginare quello che lei sta facendo nella camera a fianco. Triste destino dei CORNUTI.

Questi tre brani sono tratti dai miei due libri "Diario gioie e dolori coniugali e Diario gioie e dolori coniugali volume due" Pubblicati dalla casa editrice "Sogni Piccanti" Sono in vendita su Amazon. Acquistateli.

Questo racconto di è stato letto 1 2 5 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.