Qualche brano del mio diario 6

Scritto da , il 2022-03-23, genere tradimenti

Sentivo mia moglie parlare al telefono, ma non sapevo con chi ed appena mise giù la cornetta mi venne vicino, mi diede uno schiaffetto sul viso dicendomi: "Mi ha chiamato Luigi, ti vuole parlare, ha detto di raggiungerlo al bar fra due ore". Luigi mi vuole parlare pensai, "e di cosa?" E lei sorridendo maliziosa rispose, penso che ti voglia chiedere il consenso a diventare il mio amante. Sempre che tu sia disposto ad avere in casa un mio amante".

Dopo quanto era successo la sera precedente tra Luigi e mia moglie di fronte a lui sarei dovuto essere in imbarazzo, invece l'imbarazzato era lui e toccò a me rompere il ghiaccio. "Tutto bene luigi...?", domandai e lui fece cenno di si e rispose, "e tu tutto bene?" -- "Benissimo", e lui sbottò, "Ma come fai a dire benissimo, son venuto a casa tua, t'ho sbattuto le moglie e tu come un fesso a guardare e farti la sega. Mi spieghi se è normale?" -- "Per me è normale ed è stato bellissimo". E lui ribatte, "Ma scusa, non capisco. Per te è normale che un amico venga a casa tua, ti sbatte brutalmente la moglie e poi va via come se niente fosse? Spiegami, allora qualsiasi amico può venire a casa tua e scoparsi tua moglie che a te va bene?" Ed io risposi, "Ma tu non sei un qualsiasi amico. Tu sei Luigi, l'amico di famiglia. Non ce nessun problemi se scopi mia moglie. Se la scopi tu e come se la scopassi io. Se il mio più caro amico".

Mia moglie voleva Luigi e lo voleva a tutti i costi ed io non potevo non accontentarla e nonostante le riluttanze di lui che non voleva rovinare la nostra amicizia lo convinsi e divenne il suo amante, e che amante, davvero coi fiocchi. Autoritario e padrone di tutte le situazioni e lo fu per lungo tempo, nella quale io come CORNUTO fui escluso da tutto. Il sesso tra lui e mia moglie era solo faccenda loro, a me non era permesso neppure di farmi una sega davanti a loro. Soffrivo in silenzio facendomi lunghe e solitarie seghe in bagno.

D'altronde quando tua moglie ha un amante e tu sei compiacente, devi anche essere consapevole che come CORNUTO non hai il possesso della moglie, le regole le detta lei e l'amante e a te CORNUTO non ti resta che abbassare la testa e accettare tutto.

Questi brani sono tratti dai miei due libri, "Diario gioie e dolori coniugali e Gioie e dolori coniugali volume due" Sono pubblicati dalla casa editrice "Sogni Piccanti" Sono in vendita su Amazon. Acquistateli

Questo racconto di è stato letto 1 4 4 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.