Il contratto -2-

Scritto da , il 2021-10-15, genere fisting

Quando mi sono svegliato ho sentito Lorraine che sguazzava nella vasca da bagno.

Ho deciso che era ora che anche io mi facessi la doccia.

Mentre mi avvicinavo alla porta, Lorraine mi chiamò di fermarmi e di aspettare qualche minuto.

Ho sorriso e ho detto:

"Spero che non ti divertirai senza di me".

"Oh no, sto finendo il bagno, per favore entra ora."

Il bagno era caldo e pieno di vapore con Lorraine che giaceva nella vasca da bagno, le bolle che coprivano il suo corpo.

Il suo viso sembrava arrossato mostrando l’eccitazione sessuale.

"Che cosa hai fatto?" Ho chiesto.

"Niente, fai la doccia mentre vado a prepararmi"

Venti minuti dopo sono rientrato nella camera da letto in un accappatoio dell'hotel.

Mi sono fermato scioccato dopo aver alzato lo sguardo per vedere Lorraine.

Era di fronte a me, sul letto con addosso il suo nuovo corpetto e le calze bianche.

Lorraine mi ha guardato, dritto negli occhi e ha detto:

"Penso che adesso vada molto meglio di prima"

Lorraine ora era distesa sul letto con le gambe divaricate, come fa quando facciamo l'amore.

Ella mostrava meravigliosamente la carne nuda tra le sue gambe vestite di calze, ma era quello che potevo vedere tra le sue cosce che richiedeva tutta la mia attenzione.

La sua figa era completamente rasata, tutta liscia e umida.

"Vedo dal tuo sguardo che approvi il mio nuovo stile di taglio"

Lorraine si è poi spostata verso il tavolino e ha preso un flacone di lubrifigante

"Puoi per favore applicare un po' di crema per lisciare la mia zona rasata"?

Ci scambiammo sorrisi, mentre io in ginocchio davanti alle sue gambe, con mani tremanti dall'eccitazione, presi la bottiglia.

Si è distesa tenendo le gambe spalancate e mostrandomi la figa.

Ho fatto uscire dal flacone una piccola quantità di crema, e l’ho applicata appena sopra la sua apertura.

Poi delicatamente ho appoggiato le mie dita sul suo sesso liscio, sentendo la forma della sua figa rasata per la prima volta nella mia vita.

Ho nuovamente afferrato la bottiglia e ho versato altra crema su ciascuna gamba e posizionato la bottiglia accanto a Lorraine sul letto.

Ho fatto scorrere lentamente la mia mano su e giù per le sue cosce fino all'ingresso della sua figa, fermandomi appena prima di toccare la sua apertura umida.

Potevo sentire l'urgenza di prestare attenzione alla propria figa crescere in Lorena.

Il suo respiro si stava facendo profondo e continuava a sollevare il sedere dal letto inarcando la schiena, mentre le mie mani si avvicinavano alla sua apertura.

Ho cambiato il mio movimento in modo da essere più delicato, come una piuma, facendo scorrere la punta delle dita attorno ai bordi delle labbra della figa aumentando la pressione e separandole le labbra.

Era molto bagnata ora, e pronta a tutto ciò che desideravo farle.

Applicando i pollici a lato della sua figa, ho ruotato i palmi delle mani sulle sue cosce lisciando il resto della crema, mentre aprivo le labbra della sua figa con i miei pollici.

Continuando l'azione mi sono spostato su ciascun lato della sua apertura fino a quando i miei pollici non si sono incontrati in alto e sono ruotati sul suo clitoride.

Questa azione deve aver colpito nel segno, quando le gambe di Lorraine hanno iniziato a tremare.

Ha preso la bottiglia e ho svuotato il contenuto sulla sua figa.

Lei mi ha chiesto di spalmarla sia all’esterno che su tutta la figa.

Ho mantenuto i miei pollici in rotazione sul suo clitoride conservando un ritmo costante e stimolandola.

CONTINUA ...

Questo racconto di è stato letto 1 8 0 2 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.