Acqua

Scritto da , il 2021-10-14, genere sentimentali

Due atomi di idrogeno, uno di ossigeno. Uniti da un legame covalente polare. In parole più semplici, acqua. Semplice, pura, vitale. La vita è nata nell’acqua, ha bisogno di acqua.

Anche la vostra vita è nata vicino all’acqua. Uno scoglio sul mare. Tutto ha avuto inizio.

L’acqua non sta mai ferma. Basta un piccolo raggio di sole, nemmeno tanto gagliardo. Si trasforma, evapora, diventa parte dell’aria. E poi? Poi magari la respiriamo. oppure sale e sale, diventa nube. Maestosa, bianca, eterea immagine pesante tonnellate. Precipita verso la terra, pioggia o neve. Alimenta torrenti, fiumi. Se la catturiamo possiamo berla e diventa parte di noi. Sangue, lacrime, sperma, siamo fatti di acqua. Vita, nuovamente vita.

Ci pulisce, lenisce le nostre irritazioni. Sempre uguale. Si mescola, ma resta se stessa. Limpida, pulita acqua.
Certo, a volte ci appare sporca. Fango, schiume, metalli pesanti.
Ma basta un piccolo raggio di sole, nemmeno gagliardo, e lei si solleva, lasciando alla terra il suo carico di sporcizia.
Qualunque cosa tocchi, resta pura.

Perché tutto questo?
Perché voi siete così. Due atomi di idrogeno, uno di ossigeno. Uniti da un legame molto più complesso di un legame covalente polare.
Siete come l’acqua. Può sembrare che qualcosa vi abbia sporcati. Ma basta poco, un debole raggio di sole nemmeno gagliardo, e vi innalzate. Lasciando alla terra la sporcizia.
Vi prego, non dimenticatelo. La vita ha bisogno di acqua, anche della vostra.

Questo racconto di è stato letto 3 7 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.