In vacanza - sorpresa sorpresona

Scritto da , il 2021-09-19, genere trio

Con Katja eravamo assieme da 2 anni. La nostra vita sessuale era ancora quella delle prime volte. C’eravamo trovati. Ma ci piaceva la relazione aperta. Anche lei si dilettava di tanto in tanto con altri maschietti ma alla fine solo con me diceva di essere sazia. Per me era la stessa cosa. La mia lei la soddisfavo sempre al massimo. Katja andava matta quando un’altra donna prendeva parte ai nostri giochini. A vedermi al lavoro si eccitava non poco.
Con Daniela, la nostra vicina, i giochini erano sempre molto piccanti. Le sue belle tette ci piacevano molto.
Con Marika, quella delle vacanze in Grecia, ci sentivamo regolarmente anche perché era diventata mamma ;)
Ma le sorprese non erano finite.
Katja ed io decidemmo per le vacanze in montagna. Il caso volle che nella baita vicina ci fosse Tanja una collega di lavoro che anni prima mi stava dietro e che, ad una mia domanda se ci fosse qualcosa, forse per timidezza sua, mi mando a fanculo e mi ferì.
Tanja si vendeva per una timida casa e chiesa ma invece era una ninfomane bisex.
La prima sua reazione fu tremenda. Katja pensò a tutto e spiegò a Tanja che non era il modo di fare.
La sera ci trovammo tutti e tre per un drink a casa nostra. Dato che comunque Tanja ed io non ci parlammo del tutto, Katja pensò a tutto lei. Obiettivo era una rimpatriata tra me e Tanja con Katja come supporto. Insomma Katja voleva la sua parte. Ci spostammo sul divano. Katja in mezzo a noi due. Katja baciò Tanja sul collo. Tanja emise dei mugolii come una micina. Katja e Tanja iniziarono a limonare e si spogliarono. Le tette di Tanja erano bene in vista. Esattamente come nei miei sogni ai quali seguivano sempre delle seghe estreme. Uno spettacolo da favola. Tanja era in estasi e si butto su di me in lacrime dicendomi che mi voleva ma che era una codarda. Mi fece una pompa con grande maestria e quando il mio cazzo era bello duro mi montò sopra. Le sue tette seguivano il ritmo. Katja la aiutava da dietro massaggiandola. I grifolini iniziali erano diventati molto forti. Bellissima scena. A ripensarci mi sta diventando duro e grosso.
Tanja come Katja avevano il corpo dei miei sogni. Le tette ed i piedi erano da favola. Tanja smise di calvalcarmi perche doveva squirtare. Era una campionessa di squirt. Katja dovette sorreggerla. Tanja era come ubriaca. Katja mi salì sul cazzo, Tanja optò per farsi leccare la figa ancora fradicia da me. Le due donne sopra si palpvno i seni e si ciucciavano a vicenda. Katja venne in modo mostroso con un urlo di diversi decibel. Tanja venne una seconda volta. Misi le due a pecorina sul letto e fottei prima l’una e poi l’altra. Le due slinguavano. Katja era ufficiamente bisex. Tanja era una brava maestra. Le due vennero copiosamente.
Ma non erano ancora sazie del tutto. Tanja rimase comunque incinta e con Katja stavolta andò per il verso giusto. Infatti venni come mai successo prima e con un po di abilità, non chiedetemi come, riuscii a riempire due fighe per quanto bastava.
Sublime bellissimo appagante, che femmine. Wow.

Questo racconto di è stato letto 2 8 4 7 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.