Coincidenze del destino

Scritto da , il 2021-05-08, genere prime esperienze

Ho finito prima cosi torno a casa passo dal garage e entro in casa sento una musica salgo volevo farmi una doccia veloce e poi andare dal commercialista dalla camera di mio figlio Emanuele oltre alla musica dei lamenti cosi mi avvicino e apro piano piano la porta e vedo due corpi nudi uno sotto e mio figlio cazzo duro bello grande come il mio affondarlo nel culetto sodo e liscio di un ragazzo che si lamentava e mugolava aprendosi le chiappe sono rimasto a guardare come lo inculava con violenza a girandolo in tutte le posizioni mi ha eccitato il ragazzo che godeva e lo incitava e lo abbracciava alle gambe per averlo tutto dentro lo ripreso quando hanno finito sono scappato in camera ho aspettato che uscissero mio figlio lo accompagnato con la moto mi sono fatto doccia e ho goduto il sabato mattina ero al supermercato e infila alla cassa due persone davanti a me ci stava il ragazzino amico di mio figlio lo tenuto d occhio ho chiesto di passare avanti e gli sono andato dietro pagando il conto il suo era superiore ai soldi che lui aveva cosi mi sono fatto avanti e dato la differenza e lui mi aspettato fuori ringraziandomi e dicendomi che mi voleva risarcire la somma gli ho dato il mio n dell uscito e indirizzo e nel pomeriggio poteva passare mi ha detto ok .alle 16 mi ha chiamato dicendomi che stava per arrivare lo faccio salire e gli offro da bere parliamo un po poi mi racconta che vive solo con i nonni i genitori lo hanno abbandonato e soffre non avendo una famiglia e mi avvicino e lo abbraccio lo stringo lui trema e gli chiedo cosa farebbe per avere una famiglia e mi dice tutto basta che mi vogliono bene e non sono più solo qualsiasi cosa lo guardo mi slaccio il pantalone e tiro fuori il cazzone duro e dritto mi guarda e fissa il cazzo e mi dice mmmmmmm bello grosso vuoi che lo succhio si avvicina e si inginocchia e lo lecca e lo bacia e lo succhia e lo tiro in alto e lo bacio in bocca e dolce si fa fare tutto e ansima e mugola e lo spoglio e mi spoglio ci stendiamo sul tappeto baciamo con passione e gli stringo le chiappe e infilo le mani nel culo e bagnato e lo giro e lo lecco ansima e geme e incita a leccarlo e lo giro a 69 e me lo ingoia gli chiedo con chi è stato chi è stato il primo suo cugino e poi mio figlio di cui è innamorato se vuoi lo possiamo invitare lui mi dice sempre che se trovo uno porco che mi piace possiamo farlo in tre godiamo alla grande e gli dico organizzo per farlo tre e gli dico quando ti invita il ragazzo mi mandi il indirizzo e intervengo e lo facciamo in tre . lui deve lasciare accostato il cancello esterno e la porta gli spiego cosa mettere per lasciare la porta aperta mi chiama alle 10 del mattino e mi dice che alle 15 a casa del ragazzo e gli chiedo di lasciare aperte le porte . arrivo a casa alle 15,30 le porte sono accostate entro e chiudo tutto salgo e mi spoglio nudo e mi avvicino alla porta apro piano musica alta e loro nudi sul letto li guardo e mi eccito entro piano a cazzo dritto il ragazzo mi vede e allunga la mano e mio figlio si gira e fa un salto e gli dico tranquillo ce lo dividiamo il ragazzo mi succhia il cazzo e mio figlio lo sbatte il ragazzo mugola eccitato alla grande e mio figlio sotto e il ragazzo in mezzo e lo infiliamo due cazzoni e urla e gode e veniamo dentro e ci abbracciamo e le nostre facce si toccano e le mie labbra sono vicine a mio ragazzo e ci guardiamo e lui si avvicina e ci baciamo ci rotoliamo e mentre il ragazzo e nel bagno a pulirsi eccitati e ci mordiamo dalla voglia e lui mi gira al contrario e ci succhiamo e ci lecchiamo i cazzi poi mi chiede prendermi ti prego fammi godere e lo scopato e adesso lo facciamo da soli e con amichetto

Questo racconto di è stato letto 4 8 7 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.