Ragazzo!Hai fatto un buon lavoro tua madre è incinta. Cap.6°

Scritto da , il 2021-03-31, genere incesti

-Bravo Antonio,da quello che mi ha raccontato tua madre,sei stato proprio bravo.

Non ti sei comportato come il porcello che conosco io sempre voglioso di prendere tutto troppo in fretta.

Io so come domarti ma temevo un po che la tua irruenza ti portasse a dimenticare il motivo per il quale stanotte sei rimasto solo nel lettone con tua madre e,finalmente, avete potuto fare l'amore senza preservativo.

Mi ha detto che sei stato dolcissimo e che neanche una goccia del tuo seme è andato perrduto anche se,sono sicura che tua madre avrebbe bevuto volentieri dal tuo calice pieno.

Certo mi ha raccontato che dopo ognuno dei tuoi numerosi orgasmi vi siete congiunti a 69 per raccogliere con le vostre avide bocche ciò che l'utero di tua madre non riusciva a trattenere.

Non fossi stata impegnata per la stessa missione con tuo padre,mi sarebbe piaciuto stare con voi per osservarvi ed all'occorranza unirmi al vostro piacere.

Comunque,non temere Antonio,non mancherà l'occasione per sublimare la magnificenza del momento in cui hai deposto il tuo seme nel luogo più intimo,segreto e prezioso del corpo di una donna e,meraviglia delle meraviglie quella donna era proprio colei che ti aveva donato la vita.

Tua madre!-

Il ragazzo l'aveva ascoltata in silenzio incapace di aggiungere altro alle cose che gli diceva Sandra.

D'altra parte,mentre lei gli parlava,anche la mamma ascoltava in silenzio col seno nudo ed abbracciato stretta al figlio come avesse paura di veder svanire la magia di quei momenti.

Anche il padre ascoltava in silenzio quelle parole con lo sguardo perso negli occhi dolci della moglie ritrovata.

-Sandra....credo di essere in ritardo con le mie cose.-

Aveva detto Mary telefonando all'amica con la voce emozionata.

-Lo sapevo...lo sapevo!-

Aveva esultato l'amica dall'altro capo del telefono.

-Lo sapevo...ero sicura che tuo figlio centrasse al primo colpo.....è un vero maschio Antonio...e che maschio!

D'altra parte,buon sangue non mente e se le cose procedono come dovrebbero,anch'io dovrei essere stata ingravidata da quel maschione di tuo marito anche se forse, non al primo colpo.

Ma che fai li,vestiti...corri da me che voglio farti subito una visita ed un test che se ok come prevedo,annullo tutti gli impegni ed andiamo a pranzo solo io e te e poi festeggiamo un po da sole prima di dare la notizia ai nostri maschi...non sai come mi sei mancata in questi giorni Mary!-

Il test come prevedibile era positivo e dopo un rapido spuntino in una trattoria vicina allo studio,le due donne si erano chiuse nella stanzetta dello studio attrezzato con un comodo letto e dopo aver staccato tutti i telefoni,avevano fatto l'amore sino al pomeriggio inoltrato.

Dopo essersi appagate nel loro amore saffico,avevano mandato un messaggio al marito ed al figlio annunciando importanti novità senza tuttavia spiegare cosa.

Naturalmente,gli uomini avevano capito qualcosa e per non sbagliare,erano rincasati con due enormi fasci di rose e due bottiglie di champagne.

Dopo una festosissima cena,erano andati tutti in camera da letto dove,per la prima volta negli ultimi 15 giorni,Gigi aveva potuto fare l'amore con sua moglie sicuro di non poterla più ingravidare.

Il ragazzo invece che per tutto quel tempo aveva continuato a dormire e fare l'amore con la madre nel lettone matrimoniale,aveva dovuto indossare malvolentieri il preservativo per scopare con Sandra non ancora certa di essere stata ingravidata.

Tre soli giorni erano stati sufficienti per avere anche lei la conferma e la festa che avevano organizzato in un viaggio di due settimane in un luogo esotico,era rimasto impresso nella loro memoria.

segue

Questo racconto di è stato letto 4 1 2 3 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.