Casa famiglia 2

Scritto da , il 2020-12-24, genere prime esperienze

Arriviamo a destinazione e Lucia suona al portone,apre una suora che felice la fa entrare
“Cara la nostra Lucia te ne vai vero??peccato lei venga che l’accompagno dalla superiora”
Seguo la suora che mi fa entrare nello studio della superiora,vedendola capisco che Lucia si è fatta fare tutto,è una gran bella signora,di viso,e immagino anche ben messa.
Mi fà sedere e parliamo del futuro della sua Lucia e si discorre un pò di tutto fino al ritorno della ragazza
“Ecco la mia Lucia che se ne và dalla sua casa,spero la tratti bene anzi benissimo e mi scusi,potrò venire a trovarla??”
“Ma è ovvio suora basta una sua telefonata e sarò felicissimo di venire a prenderla e accompagnarla a casa mia a incontrare la sua protetta”
Lucia abbraccia la suora e si baciano e spunta qualche lacrima ma l’incontro finisce e tutti e due ci rimettiamo in macchina.
A casa accompagno Lucia nella sua camera e le faccio veder la casa dove dovrà vivere,è felice di sapere che ha una sua camera e le piace tutto l’arredamento,la lascio per cambiarsi per poi aspettarla per farle iniziare il suo lavoro.
Dopo una settimana devo ammettere che è bravissima,ha pulito e sistemato la casa che avevo lasciato andare dopo la fuga di mia moglie troia e siamo sempre più in confidenza.
Una sera dopo aver sparecchiato e sistemato la cucina viene a vedere la TV e si siede vicino a me,
“Lucia non sei allegra come prima cosa ti succede??hai dei problemi? Dimmi tutto”
Mi guarda e mi viene ancora più vicino
“Mauro sono felice di stare qui ma mi manca tanto la mia suora la sua vicinanza era per me gioia capisci!!”
“Lucia dimmi la verità vuoi la suora o vuoi le sue carezze???”
Non parla ma mi piglia una mano e la appoggia sulle tette e mi guarda,credo sia giunto il momento di esagerare e così mi avvicino e le infilo la lingua in bocca,collabora subito e così mentre ci intrecciamo le lingue inizio a sbottonarle la camicetta e arrivo al reggiseno
“Aspetta che me lo levo e dopo leccami e succhiami come faceva la mia suora”
In un attimo vedo due tette perfette calde e morbide e è lei che me le porge dicendomi ‘eccole sono tue’
Mi ci butto sopra e lecco succhio e mordicchio i capezzoli,Lucia gradisce e quasi me le fa ingoiare e mentre mi beo di quelle meraviglie sento una mano che inizia a accarezzarmi il cazzo.
“Siiiii sei bravissimo mi sento tutta bagnata è la prima volta che godo con te uhhhh dai ancora!!!!! Fammelo toccare lo voglio menare”
Mi stacco da quei due globi di carne e sento che il cazzo quasi è pronto a sborrare tanta è la voglia di questa ragazza.
“Calma Lucia stai calma siamo soli e allora fatti vedere come sei fatta levati tutto ti voglio ammirare,certo se vuoi anch’io mi spoglio”
Ci sbaciucchiamo in bocca mentre i vestiti volano via e alla fine vedo questa meraviglia nuda davanti a me
Da non credere è vero i peli intorno alla figa sono biondi e tra figa e culo non so quale è più eccitante.
“Vieni Lucia ti voglio lavare con la lingua da tutte le parti certo cara apri le gambe mi attacco alla tua figa”
Mi immergo in quella meraviglia e lecco e infilo la lingua sin dove posso,con le mani le massaggio le chiappe e inizio a solleticarle il culo e lei si apre ancor di più
“Ahhhhh Mauro sei stupendo siiiii daiiiii leccami anche il culo uhhhh ho orgasmi a ripetizione ahhhh sei meglio della suora e poi ti vedo con il cazzo in mano non sborrare caro voglio bere tutto o lavarmi con i tuoi getti dai fammi godere ancora poi fammi quello che vuoi siiiii mi cola la figa bastaaaa altrimenti svengo dal piacere calmati caro fammi riposare”
Lucia è distrutta ma io ho i coglioni rossi dalla voglia
“Apri la bocca cara adesso ti riempio dai da brava pigliala tutta quella che adesso ti sparo”
Sembro un fiume in piena tanta le scarico addosso e lei si sposta per ricevere su tutto il corpo i miei schizzi,scaricati i coglioni subito mi piglia il cazzo in mano lo scappella e lo lecca tutto per bersi le ultime gocce e poi inizia a spalmarsi il corpo.
“Ahhhh che bello come profuma è proprio buona Mauro mi hai distrutta adesso vado a dormire,raccoglie i vestiti e con un ultimo bacio in bocca và in camera.
Io sono scombussolato per la serata pensando che è ancora vergine,spero,è una bomba di sesso e con questi pensieri vado a dormire,mi carico nudo,già ai tempi della mia troia andavamo a letto nudi.
Sto ancora sognando il culo di Lucia e il mio cazzo che affonda in quelle chiappe che la vedo in piedi con la camicia da notte.
“Cosa fai cara non hai sonno?”
“Mauro vorrei stare con te a letto ti dispiace??”
“No certo vieni cara ma io sono abituato a dormire nudo,vedi!!, se vuoi levati la camicia e vieni a scaldarti con me”
“Ma non so non sono mai andata nuda a letto anche con la suora eravamo vestite credi che faccio bene??”
“Ma Lucia dai vieni e levati tutto,ti ho visto nuda ti sei lavata con la mia sborra,hai preso in bocca il cazzo e hai remore per dormire nuda!!!! Dai che fa freddo vieni”
Si leva la camicia e la rivedo nuda e splendida,le sposto le coperte e si infila a letto
“Uhhh come sei caldo mi piace vieni vicino”
Non me lo faccio dire due volte e così le scaldo la tetta che ho vicino alle mani e lai tranquillamente si piglia il cazzo in mano e così passiamo la notte.
La mattina mi sveglio e lei è ancora attaccata al mio cazzo,mi stacco lentamente e mi alzo,mi metto un paio di slip e vado in cucina,poco dopo arriva vestita e pronta
“Ciao sai che mi è piaciuto dormire nuda e con il tuo cazzo in mano,se vuoi lo faremo sempre,ma tu perché non ti vesti??”
“Cara devi sapere che con la mia ex moglie era normale per lei girare per casa nuda e alla fine anch’io mi sono messo nudo a casa”
“Ma scusa io credo sia più bello baciarsi,palparsi,eccitarsi e poi farsi spogliare credo sia molto più bello e piacevole per tutti,almeno a me piace tantissimo”
“Hai ragione ma purtroppo mi sono accorto tardi che troia era mia moglie,vieni qui che ti racconto,certo cara andiamo in sala vieni vicino”
Ci sediamo sul divano lei si avvicina e infila la mano negli slip e mi accarezza il cazzo
“Fai piano altrimenti sborro subito!!! Allora ormai avevo capito che avevo fatto una stupidata a sposarmi con quella troia,infatti pochissimi giorni dopo iniziano a venire a casa amici suoi,tutti travestiti e puttane,e anche loro passeggiano per casa con tette e cazzi a penzoloni,pensa che facevano venire i loro clienti e si facevano sbattere in tutti i posti,ovviamente Laura,mia moglie,li aiutava e molte volte si faceva sbattere da tutti,dai Lucia fammi leccare le tue tettine ecco brava”
Non aspettava altro e così si sfila la maglietta e mi presenta le sue tette
“Leccale Mauro dai sento la figa calda ma dai voglio sentire il resto”
“Allora tutto succede in una sera dove come al solito la casa è piena di maiali,si sente una urlare”mettilo viaaaa sei esagerato non voglio la figa aperta in due se vuoi ti faccio una sega”
Curiosi andiamo a vedere e c’è uno con il cazzo in mano,ma che cazzo è quasi un braccio tanto è grosso e lungo che vuole chiavare quella che ha gridato.
Mia moglie a quella vista non capisce più niente vola verso l’uomo impugna il cazzo e gli dice di aprirla in due lo vuole anche nel culo,terribile”
“Ma Mauro davvero era così grosso e come può un culo prendere simile cose dentro io avrei il terrore solo al pensiero”
“Lucia arriverà il tempo che potrai assaggiarlo davanti e dietro e ti assicuro che con amore godrai da impazzire comunque per finire riesce a prendere nel culo quel palo urlando non so se per il male o per il godimento,dopo averla schiantata le sfila quel palo e due colpi e quasi la sommerge dalla sborra che le spara addosso,pensa che era talmente dilatato che ci entrava una mano”
“Mamma mia dovrà essere stata una scena incredibile,ma Mauro mentre racconti queste cose hai il cazzo vuoi una sega??”
“Aspetta dopo desidero una bella leccata e relativa bevuta,per finire mia moglie è talmente infatuata da quell’uomo,a dire il vero è innamorata di quel cazzone che pochi giorni dopo mi dice che vuole la separazione e scappa con il suo nuovo uomo,capisci!!!mi ha lascito solo perché era troia nella mente”
Mi dispiace che sia finita così ma forse è un bene perché hai trovato me adesso ho voglia di succhiarlo per bene il mio cazzo non sarà come quello che piace a tua moglie ma a me basta e avanza”



Questo racconto di è stato letto 7 2 3 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.