Io e mia sorella Marika ( durante il lockdown ) 3° parte

Scritto da , il 2020-09-16, genere incesti

Eccomi di nuovo qui per portarvi la terza parte della storia tra me e mia sorella. Riprendiamo da dove ci eravamo lasciati

Quello stesso giorno io e mia sorella saremmo rimasti da soli per tutta la notte, i nostri genitori sarebbero rientrati verso le 08:00 del mattino.
Quindi dopo la telefonata di nostro padre, che ci avvertiva che anche lui avrebbe fatto il turno di notte, io e Marika siamo andati velocemente a cena perché volevamo avere piu tempo possibile per andare a letto insieme. Dopo aver risistemato la cucina siamo andati immediatamente in bagno a lavarci al volo e subito dopo ci precipitammo in camera mia, ma prima di dar inizio alla festa abbimo messo entrambi la sveglia per le sette del mattino ( un ora prima del rientro dei nostri ) cosi mia sorella sarebbe tornata a dormire in camera sua e i nostri genitori non si sarebbero mai insospettiti di nulla.
Buttai mia sorella sul letto e saliì sopra di lei e iniziammo a baciarci e sentivo che lei non mi stava baciando come le altre volte, ma ben sì molto ma molto meglio e soprattutto con passione. Quella sera Marika era davvero assetata di sesso, sembrava non lo facesse da anni e invece lo avevamo fatto già durante la giornata. Lei continuava a stringermi le braccia intorno per  tenermi sopra di lei e baciarmi, a quel punto mi disse " Oh Maik sei davvero eccezionale cazzo ti scoperei all'infinito se fosse possibile, mi farei una scopata lunga una vita con te" le dissi di farmi un pompino come lei sa fare e non ci pensò due volte, prese il mio cazzo e cominciò a leccarlo e succhiarlo e andò avanti per dieci minuti, successivamente era lei che si mise sopra a me e con forza prese il mio cazzo e se lo infilò nella figa, cominciò a urlare e ansimare perché stava andando molto forte quella notte e mi disse " Questa notte non mi voglio trattenere amore e neanche te dovrai trattenerti, scopami forte dai spaccami la figaa" e io le dissi " certo troietta che ti scoperò forte preparati " a quel punto cominciai ad aumentare il ritmo, lei godeva sempre più fin quando mi disse " okok fermati un attimo mi stai distruggendo "   " Te lo avevo detto di prepararti amore ". Si sfilò il cazzo dalla figa e si distese un attimo sul letto perchè si voleva riprendere. Allora io ne approfittai per leccarle la figa fin quando mi disse che potevo penetrarla di nuovo e a quel punto ricomciai a metterlare la sua figa con il mio pene. Ma quella notte ero deciso sopratutto a fare una cosa... a conquistare il suo culo, volevo essere il primo ad entrare in quel magnifico culo. Non persi tempo, mi sfilai dalla figa e le dissi " non credi sia ora di fare un passo in piu? " lei " cosa? Un passo in più? Vuoi il mio culo? "   " Hai indovinato amore "    " Ma non entrerà mai quel missile nel mio culo me lo distruggi "    " Almeno proviamo ce lo farò entrare non preoccuparti "     " vabbè dai, in fondo te lo sei meritato zozzone "
Provai subito ad infilare il mio cazzo ma senza successo, non entrava e in piu mia sorella già sentiva dolore al solo tentativo di entrare. Allora per allargare un po il suo culo infilai un dito e dopo un po ne infilai un altro. Il suo culo si era un po allargato ma difficilmente il mio cazzo sarebbe riuscito a entrare tutto li dentro, provai ad infilare di nuovo il mio pene ma entrava appena la punta, cosi dissi a mia sorella " Hey forse ti farà un po male all'inizio ma provo a spingere piano piano per farti abituare a queste dimensioni " lei disse che andava bene cosi spinsi di più per fare entrare il mio cazzo. Marika urlava ad ogni nuova spinta che davo ma dopo un po si abituava. Io non mi volevo arrendere, andammo avanti cosi per circa un quarto d'ora e finalmente il mio pene era tutto dentro il suo culo. " Finalmente ce l'hai fatta eh hai conquistato il mio culo, dai avanti comincia a scoparmi lontanamente " iniziai subito a scoparla ma lentamente perchè ancora sentiva dolore. Dopo tutta quella fatica per entrare nel suo magnifico culo però non volevo piu uscire e dissi a mia sorella che non sarei piu uscito da quel culo e che quindi le avrei sborrato dentro. Lei mi disse che potevo farlo e cosi ecco che dopo altri 10 minuti di scopata liberai un fiume di sborra nel suo culo.
" Oh maik me lo hai distrutto mi farà male per un mese o forse piu "   " Ne è valsa la pena però, è stata un esperienza fantastica".
Dopo la scopata mia sorella si mise su di me e si addormento, io di certo non la feci levare anzi l'abbracciai e ci addormentammo in quel modo fino al suono della sveglia.

Ecco la 3 parte. Scusate se è passato un po di tempo tra la 2 e la 3 parte ma non ho avuto tempo. Se volete posso anche continuare fatemelo sapere.

Questo racconto di è stato letto 6 5 8 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.