Io e mia sorella Marika ( durante il lockdown ) 4° parte

Scritto da , il 2020-10-02, genere incesti

Eccomi di nuovo per continuare questa bellissima storia con mia sorella. Scusate se non pubblico i racconti ravvicinati tra loro ma non ho tanto tempo a disposizione.

Dopo quella bellissima notte di sesso con Marika non ci furono più scopate tra noi per circa 1 settimana. Un giorno eravamo tutti a casa, i nostri avevano un giorno di riposo, mentre io e Marika restammo sempre a casa. Quel giorno però la voglia di scopare era tornata sia a me che a mia sorella, ma con i nostri genitori a casa era difficile poter combinare qualcosa senza che ci scoprissero. Sin dalla mattina Marika mi mandava segnali abbastanza provocanti per dirmi che voleva il mio cazzo anche se pure lei sapeva che quel giorno sarebbe stato difficile. Passammo tutta la giornata a stuzzicarci e il mio cazzo è rimasto praticamente sempre duro... poi prima di cena feci venire Marika nella mia stanza, lei venne e io chiusi la porta, le feci segno di non fare troppo rumore e iniziai a baciarla per diversi minuti. Lei stava per slacciarmi i pantaloni per farmi un pompino ma proprio in quel momento sentimmo nostra madre chiamare per dirci che la cena era pronta, Marika scocciata disse " uffa proprio ora che iniziavamo ad entrare nel vivo " e io le dissi " Tranquilla tesoro troveremo un modo per fare qualcosa". Dopo cena dissi che sarei andato in camera mia a vedere una serie TV e diedi una botta con il piede a mia sorella che era affianco a me, lei capì e anche lei mi diede una botta con il piede. Una volta in camera mandai un messaggio a Marika per dirle di venire in camera mia quando i nostri sarebbero andati a dormine, e lei mi disse ok.

Verso le 10:30 i nostri andarono a letto, Marika poco dopo venì in camera mia e chiuse la porta a chiave, aspettammo ancora un po, poi mia sorella si mise su di me che ero su una sedia e mi baciò con passione subito dopo scese da me, mi tirò giu pantaloni e mutande e cominciò a succhiarmi il cazzo. È davvero incredibile come mia sorella faccia bene i pompini, ogni volta che me lo fa sembra sempre meglio. Feci togliere staccare Marika dal mio cazzo, la presi e la buttai sul letto togliendole tutto e le dissi " te lo metterei tutto nella figa, ma siccome non voglio rischiare nulla non mi azzardo a metterlo dentro. Ti faccio dei ditalini e te la lecco, gu cerca di non ansimare troppo amore" Lei " Ok amore mio farò del mio meglio per trattenermi, ma prima baciami"

La baciai e iniziai a farle un ditalino che lei apprezzò molto " mhm sei bravo anche con le dita ti amo ". Continuai per un po poi Marika si mise davanti a me e decise di farmi una sega " Te sei veramente una troia però, ogni cosa che mi fai me la fai divinamente. Non immagini quanto vorrei infilartelo in quella figona"    " Se vuoi puoi farlo, però il tuo cazzo mi farà urlare un bel po. A tuo rischio e pericolo amore"    " Lasciamo stare meglio non rischiare " le dissi. Toccava di nuovo a me e questa volta le leccai la figa totalmente bagnata dai suoi umori, gliela leccai cosi appassionatamente che la feci ansimare un po... le dissi " ei godi più piano amore ".... " e ti sembra facile a te se me la lecchi così è normale che godo " continuai per un bel po a leccarle la figa e vi giuro nom volevo smettere... ad un certo punto lei mi disse " ei ora però tocca a me, vuoi continuare a leccarmela per tutta la notte ".... io ironicamente le dissi " Magari amore ".

Marika cominciò ad alternare pompino e sega e mi stava facendo godere come un matto, ma comunque restai abbastanza calmo per non farci sentire. Dopo circa 10 minuti dissi a mia sorella che stavo per venire e lei dissi " siii finalmente posso riavere la tua sborra, vienimi in bocca tesoro". Staccai Marika dal mio cazzo e cominciai a segarmi da solo, quando stavo per arrivare al limite dissi " Mari apri la bocca" .... " Certo ecco tutta per te". Sborrai dentro la sua bocca e lei gradì moltissimo quella sborrata e ingoiò tutto " cazzo Michael ma quanta cazzo ne avevi li dentro? Mi hai riempito grazie amore".... " Ci voleva proprio una svuotata con te ti adoro sorellina, ti amo. Senti me lo pulisci il cazzo con la tua bocca?" .... " E c'è bisogno di chiederlo? Lo faccio subito". Mi loccò il cazzo per bene e lo ripulì per bene, poi mi diede un ultimo bacio , si rivestì e andò in camera sua.

Ecco la 4 parte. Cercherò di portarvi la 5 appena possibile.

A presto ragazzi.

Questo racconto di è stato letto 1 0 6 1 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.